Claudia Carbonara presenta Bari-Ascoli: “Galletti senza Basha, scalpita Floro Flores”

Redazione Picenotime

26 Ottobre 2017

Claudia Carbonara

Abbiamo affidato alla penna di Claudia Carbonara, giornalista dell'emittente televisiva Antenna Sud, la presentazione dalla sponda pugliese del match Bari-Ascoli in programma Sabato 28 Ottobre alle ore 15 allo stadio "San Nicola" per la dodicesima giornata d'andata del campionato di Serie B.

L’Ascoli giunge nel fortino dello stadio "San Nicola", quest’anno espugnato solo dal Venezia di Pippo Inzaghi. Davanti al pubblico amico la squadra di Fabio Grosso riesce ad esprimere il miglior calcio, mentre, come Cenerentola a mezzanotte, la carrozza si trasforma in zucca in trasferta... non si è capito ancora il perchè. Le due squadre arrivano all’appuntamento del sabato con due stati d’animo diversi: i bianconeri sono reduci dalla convincente vittoria conquistata contro lo Spezia, mentre Migjen Basha e compagni si leccano ancora le ferite dopo la sconfitta di Brescia. A proposito: il centrocampista albanese salterà la sfida a causa di una distorsione alla caviglia. Fabio Grosso recupera il centrocampista Andres Tello che ha smaltito l’infortunio. Il colombiano dovrebbe rientrare tra i tre di centrocampo, anche perchè il modulo di base sarà il 4-3-3. Antonio Floro Flores scalpita ed è molto probabile che parta dal primo minuto al posto di Karamoko Cissè. Compito dell’Ascoli frenare la voglia del bomber campano di dare una svolta alla sua opaca stagione. 


© Riproduzione riservata

Commenti (9)

Luigi 1960 26 Ottobre 2017 17:37

Diceva un parroco, l'omelia deve essere corta, attinente al tema ed efficace come la minigonna..... be' lo si potrebbe dire anche di questa presentazione. Brava la giornalista.


zazzà 26 Ottobre 2017 18:08

Brava e bella aggiungerei!


alberto da monaco di baviera 26 Ottobre 2017 19:39

Molto bella, aggiungo io! Forza Picchio e saluti dalla Germania


SBN74 26 Ottobre 2017 20:49

..... a Bari? ... beh io un a domanda me la farei .... qua c è da restituire qualcosa..... e cosa ..... una SALVEZZA.... quindi tranquilli e pensiamo al Carpi.......


Luigi 1960 26 Ottobre 2017 23:17

Tornando sulla presentazione della giornalista vorrei aggiungere che ho molto apprezzato il mancato riferimento alle ultime tristi vicende che nulla hanno a che fare con il calcio giocato e che ha indirettamente coinvolto anche l'Ascoli. La brava giornalista ha tracciato un sintetico quadro d'insieme attinente alla partita e ci ha dato informazioni interessanti sui giocatori. Che fosse bella è talmente evidente che non occorreva ricordarlo, ma non biasimo chi l'ha ricordato. Dall'articolo si evince chiaramente anche la sua intelligenza. Inoltre è anche una persona sincera e che ha fatto molta gavetta e sacrifici. Ho letto un'intervista che le hanno fatto qualche giorno fa in cui spiega perché dopo 15 anni di attività ha lasciato Tele Norba, per andare a lavorare negli studi televisivi di Antenna Sud. In pratica dopo tanti anni di precariato finalmente le hanno proposto un contratto di lavoro stabile. I miei migliori auguri per la sua nuova carriera professionale e per la sua vita di donna, sicuramente una persona che contribuisce a rendere più bella l'Italia.


forza picchio 27 Ottobre 2017 07:13

sbn74 con la ternana al'ultima giornata dello sorso campionato ci siamo scansati... quella partita se sarebbe servito non l'avremo mai persa e ci saremo salvati comunque, come succedera' anche in questo campionato nonostante i tuoi infallibili....pronostici che ci accompagnano ormai da 2 anni...buona giornata


Angelo 27 Ottobre 2017 09:15

Mi dispiace che anche la Claudia come TUTTI dicano che il Bari giochi bene in casa. Non è assolutamente vero. Anche in casa dimostra grandi lacune nel gioco. Perfino la partita con il Cittadella iniziata male e poteva finire peggio (c'era un rigore che avrebbe portato il risultato sul 4 a 3).


Luigi 1960 27 Ottobre 2017 11:43

Forse il Bari non gioca così bene neanche in casa, ma di sicuro finora ci ha raccolto molti punti. L'anno scorso ci prendemmo i tre punti fondamentali della salvezza, non perché ce li regalarono, ma semplicemente perché il Bari all'epoca era allo sbando come gioco e demotivato, mentre l'Ascoli era caricatissima e motivatissima. Domani sarà chiaramente più difficile e anche l'ambiente sarà diverso, nel senso che il tifo barese si farà sentire di più. Comunque il Picchio se la può giocare a viso aperto e può fare un risultato positivo.


Lustreppatore 28 Ottobre 2017 06:21

Un grande tifoso del picchio. Saluta i grandissimi tifosi ascolani. Sberiamo in un Bari.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni