Giovanelli presenta Carpi-Ascoli: “Emiliani con difesa da playoff ma attacco da retrocessione”

Redazione Picenotime

02 Novembre 2017

Foto da Legab.it

Abbiamo affidato alla penna del giornalista Simone Giovanelli, direttore responsabile del portale Carpicalcionews.it, la presentazione dalla sponda emiliana del match tra Carpi e Ascoli Picchio in programma Sabato 4 Novembre alle ore 15 allo stadio "Cabassi" per la tredicesima giornata del campionato di Serie B.


Un Carpi che si accontenta: questo è il pericolo maggiore per chi tifa i biancorossi e che nella trasferta di Terni, conclusa 0-0, ha effettivamente visto in campo una formazione che del pareggio a reti inviolate ha fatto il suo obiettivo. Ora la squadra di mister Antonio Calabro ha l'occasione di riprendersi una buona posizione di classifica in un campionato che comunque fatica a dividere le varie forze, lasciando pochi punti di distacco tra le tante compagini. Ospite degli emiliani un Ascoli altrettanto affamato, che vorrà migliorare il suo bottino di gol, fermo a 13 reti, comunque migliore di quello del Carpi, ultimo nella speciale classifica di Serie B, con soli 8 centri. E' proprio l'attacco il punto debole dei biancorossi che hanno bisogno di ritrovare il migliore Mbakogu – alle prese con un infortunio che alterna la sua presenza in campo – e magari di rivedere in campo le qualità di quel Giancarlo Malcore che ha stupito nelle amichevoli pre campionato e nelle prime due giornate di Serie B. Meglio invece in difesa, nonostante i grossi cambiamenti estivi che hanno portato ai saluti di Belec, Letizia, Gagliolo e Romagnoli. Insomma, due partite consecutive in casa saranno l'occasione ideale per Calabro per confermarsi sulla panchina del Cabassi e per riconsegnare alla squadra la giusta dose di entusiasmo. La salvezza è l'obiettivo minimo dichiarato, ma questa squadra ha le potenzialità per ambire a qualcosina in più.


© Riproduzione riservata

Commenti (2)

Paolo65 02 Novembre 2017 14:02

Il Carpi è alla nostra portata, bisogna dimostrarlo sabato al Cabassi, dobbiamo fare 12 punti in 9 gare.


Luigi 1960 02 Novembre 2017 14:54

Anche questa una presentazione sintetica che rende però bene il quadro della situazione. Bravo anche questo giornalista, pur se chiaramente non può sfoggiare una minigonna alla Carbonara, per quanto sia riferito all'Emilia-Romagna l'invenzione del famoso piatto di pasta.... Comunque ci sta bene così, che sia di buon auspicio per l'Ascoli. Auguriamo al buon Giovannelli di mantenere il suo genere maschile fino alla fine e di mantenere bello ed efficace anche il suo genere giornalistico.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni