Carpi-Ascoli 4-2, la voce di mister Fiorin post gara

Redazione Picenotime

04 Novembre 2017

Fulvio Fiorin

Vi proponiamo le dichiarazioni dell'allenatore dell'Ascoli Picchio Fulvio Fiorin nella zona mista dello stadio "Cabassi" al termine del match perso 4-2 con il Carpi nella tredicesima giornata del campionato di Serie B.





© Riproduzione riservata

Commenti (21)

ascoli club bs 04 Novembre 2017 19:48

Metti Addae....


Paolo65 04 Novembre 2017 19:50

Lascia perde le intrtviste , hai visto un altra parita come al solito.


Karmid 04 Novembre 2017 20:09

Questo é da iniziò campionato che valuta....valuta...ma che devi valutare? Siamo ultimi e basta. Ieri se vedevi la partita del Pescara nel secondo tempo carpivano l’erba, pochi passaggini da torello come facciamo noi e squadra zozza. Se ci avessimo giocato contro ci avrebbero fatti a tinta unita. Esonerare subito questo pseudo allenatore e cambiare rotta.


Ramon 04 Novembre 2017 20:20

Mister diciamo la verità la colpa è di un arbitraggio pilotato ,perché si danno solo colpe alla squadra e non è così


fabrizio 04 Novembre 2017 21:23

Ancora fate parlare Fiorin..fa addormentare solo a sentirlo non ha grinta e carattere e la squadra poverissima tecnicamente e senza una guida forte sprofonda...come si fa a costruire una rosa con giocatori da terza categoria come Cinaglia Pinto Mogos De Santis ecc e tanti ragazzini mandati allo sbaraglio??? ..oggi chiunque avrebbe vinto con un Carpi con sei titolari fuori ma i mister sono innovativi la società differente... e allora alleniamoci poco diamoci le pacche sulle spalle parliamo di bel gioco (ma quale??) e facciamo colazione insieme...Giarretta sveglia e muoviti sul mercato squadra da rifondare qui si retrocede senza lottare di questo passo e allora addio progetto Ascoli


Il pomper 04 Novembre 2017 22:48

Fiorin e Maresca lasciate stare.
Siete ancora acerbi per la b.
Fate la gavetta vi servirà molto.


Tifosissimo 04 Novembre 2017 23:27

L'analisi del Carpi era chiara, sterile davanti ma arcigno e forte fisicamente. Fermo restando (grazie società per questo ennesimo regalo in questo campionato e grazie al duo Fiorin Maresca per averlo dolcemente e follemente accettato) che il nostro reparto arretrato difetta gravemente in numero e competitività al campionato ricordiamo ai due professori che vogliamo sia fatta di necessità virtù quindi in alcune partite vedi Bari vedi Carpi e vedi via discorrendo vogliamo sostanza e punti e non filosofie di calcio (le soluzioni ci sono e abbiamo chi mette la bava in campo in determinate partite). Vogliamo questa gente quà in campo! Qui ad Ascoli viviamo di calcio..c'è gente che viene allo stadio da una vita e gioca a calcio
da una vita quindi i "belli discorsi"non li digerisce...oltremodo dove ancora non ci siano trasparenza e assetto adeguato per fare "bei discorsi". Ascoli vuol bene all'Ascoli ma vuol essere corrisposta con serietà e abnegazione vera che vuol dire..."provincialità, umiltà e ricerca dell'essenzialità"! Non alziamo il colletto della camicia se ancora non sappiamo allacciarci le scarpe". In particolar modo queste 2 partite hanno mostrato i limiti dei due Mr per il momento...ma c'è tempo per far si che questi limiti possano scomparire. Forza Ascolu


Palo 05 Novembre 2017 07:01

Sei soporifero e col tuo socio presuntuoso non siete capaci di niente. Sarei ha speso25 anni a studiare calcio e voi in tre mesi state affondando la società e il suo capitale . Andatevene.


fabrizio becattini 05 Novembre 2017 07:19

mister il tempo x recuperare non manca ,però bisogna darsi una smossa ,era chiarissimo a tutti che se veniva a mancare la difesa titolare erano cavoli amari e il carpi è stato intelligente a sfruttare la situazione come è stato intelligente a sostituire il giocatore dopo il brutto su mignanelli ,non so se a parti invertite sarebbe successo lo stesso
qui con chi si gioca si gioca la tattica è sempre la stessa passaggi ,passaggi ,passaggi x poi dare la palla a lanni
continuate a tenere a sedere santini che è l unico che da vivivacità in attacco e lasciate solo favilli a sbattere contro i muri ,io lavoro in un supermercato e sono l ultimo che dovrebbe parlare
però non sono cieco e mi sono scocciato di venire a vedere perdere il mio ascoli e anche meritatamente contro una squadra peggio di noi


Simone Dalle Crode 05 Novembre 2017 08:52

Bellini e soci fatevi un esame di coscienza. Via Cardinaletti e questi due mister che messi insieme non ne valgono uno vero. Non si fanno test ed esperienza personale sulla pelle dell'Ascoli e dei suoi tifosi. Dilettanti allo sbaraglio. Rozzi con Graziani impiegò poche settimane... Ma - ripeto - le colpe in primis sono della società: troppa superficialità e superbia. Fuori dal mondo proprio e a rimetterci è solo il Picchio e i suoi tifosi.


Luigi 1960 05 Novembre 2017 09:15

Con una difesa da film horror avete piazzato un centrocampo da via col vento. Davanti Favilli da solo con due esterni, di cui uno finto (Parlati). Domenica prossima visto che Rosseti dovrà presumibilmente reggere per 90 minuti sobbarcandosi la responsabilità più pesante dell'attacco, non era meglio schierarlo già dall'inizio con il Carpi insieme a Favilli? Non so se avrebbe segnato, ma sicuramente avrebbe accumulato prezioso minutaggio di gioco che gli sarebbe tornato utile. Mi fermo qui, anche perché oggi è domenica.


luca 05 Novembre 2017 11:59

Avete stancato!!!

Caro Luigi noi non abbiamo una difesa...acquistare un centrale o un terzino per la panchina avrebbe fatto sforare il budget già di per sé contenuto...poi non importa se si rischia la categoria...ora se saremo fortunati ci sarà da soffrire fino all'ultimo!!!


THE QUESTION 05 Novembre 2017 12:03

Ma...
la grinta?
la passione?
la bava?
l'agonismo?
il rispetto?
la preparazione?
la condizione?
la mentalita?


LF 05 Novembre 2017 12:55

fabrizio becattini complimenti hai fatto una perfetta analisi, anzi io aggiungerei qualcosa di molto più cattivo ma preferisco tacere inoltre fa piacere sentire una frase del tipo "il mio ascoli" nonostante se non sbaglio tu non sei di Ascoli.......mi ricorda i bei tempi del vero ed unico PRESIDENTE


Marco Santarelli 05 Novembre 2017 15:35

Prima che la situazione degeneri ed il Presidente passi la mano, mi auguro che lo stesso con un pò di umiltà si relazioni con i soci ascolani e magari con una delegazione di tifosi, per ascoltare i consigli di chi il calcio lo ha nel sangue e magari lo può aiutare nel fare determinate scelte.
E' di tutta evidenza che se abbiamo un presidente che ha una solidità finanziaria che in molti ci invidiano, ma continuiamo a fare dei campionati dove ci salviamo sempre x il rotto della cuffia, con un frenetico via vai di manager- allenatori- direttori sportivi- calciatori, litigi, ripicche.....c'è qualcosa che non và !
In questo campionato si è passato il segno, oltre ad aver affidato la squadra ad un tandem esordiente, ci siamo presentati con un organico incompleto ( lo stessso Giaretta ha detto a mercato chiuso che la squadra l'avrebbe completata in maniera diversa, ma sfortunatamente era freneticamente impegnato x cercare di risolvere i problemi dei fuori rosa.....)
Non si chiede di fare un campionato di vertice, ma DIGNITOSO SI !!
Eppure sembra che qui sia diventato difficile anche allestire una squadra.
Presidente abbiamo bisogno di un pò meno forma , ma più sostanza.
Qualche anno fà 2 persone semplici, ma competenti di calcio come TRAINI ed UBALDI, portarono ad Ascoli un ALLENATORE (PILLON), e fecero una squadra completa, che ci regalò straordinarie emozioni (i Diabolici).
Saluto tutti in particolare l'amico Fabrizio Becattini e chi come lui si sobbarca in impegnative trasferte x assistere poi a delle pessime figure.


Mandrillo 05 Novembre 2017 16:40

Marco Santarelli, una società di calcio non é uno sfizio temporaneo, ma un impegno costante, ci vogliono i soldi e tanta, ma tanta passione.
Tutto il resto è noia, no non ho detto gioia, ma noia noia noia


Ceascu 05 Novembre 2017 17:39

Io ho sempre difeso Bellini e società ,ma mi sono stufato.Premetto che Maresca per me ha una sola colpa di aver accettato i giocatori imposti (Lanni per primo)però umiliazioni come quella di ieri non possono passare senza conseguenze.Da sabato si cambia registro oppure come una volta ci si nasconde e si evitano pubbliche passeggiate alla faccia nostra che soffriamo per questi colori


Pippo la scopa 05 Novembre 2017 19:26

Cesco ci mette un po' di tempo ma poi ci arriva pure lui


Marco Santarelli 05 Novembre 2017 19:30

Sono d'accordo con te Mandrillo, forse sarò un pò ingenuo, ma io voglio credere che Bellini non abbia preso la società solo x un mero tornaconto economico, ma anche x scrivere una pagina importante di storia calcistica di questa gloriosa società.
Ma se ti trovi ad agire in un settore dove sei completamente digiuno di esperienza, devi affidarti a chi ne sa più di te.
E se hai la fortuna di avere queste persone perbene (da come leggo) di Ascoli come soci ed innamorati di questi colori, dovresti ascoltarli di più far tesoro dei loro consigli e poi decidere in maniera ponderata.
Se invece si applica il principio che io sono l'azionista di maggioranza e quindi si fà come dico io punto, allora ne prendo atto e spero nell'ennesimo miracolo.....


ascoli è dura 05 Novembre 2017 19:54

E' da giugno che si sapeva che la situazione sarebbe stata questa, ora ci siete arrivati tutti con 4 mesi di ritardo:
rosa inadeguata, storia dei4 fuori rosa ridicola, allenatori senza patentino.
Forse questa sconfitta (visto che si è ultimi ma con 3 punti ci si salva) può avere rivolti positivi se si capisce che questa è la situazione anche se ci si è dati la zappa sui piedi fino ad oggi.
C'era un bel gruppo bastavano 3 rtocchi da serie B e un allenatore da serie B (alla Iachini o Castori o Novellino...) e si faceva un super campionato.
Ora ci vogliono 5 rinforzi (e nel mercato di gennaio è più difficile) e un nuovo allenatore "esperto per la B", sperando che a Gennaio non stiamo troppo indietro come punti.
Cacciare Giaretta e Cardinaletti prima possibile (vedi Foggia che ha cacciato DS e DG e ha dato l'ultimatum a Stroppa).

Per le statistice lo scorso anno sono saltate le panchine di 9 squadre su 22.
Già saltate 4 panchine :Cesena,Perugia,Brescia,E ntella oggi..... (arriva Aglietti)
Le prossime chi saranno?
Candidate: Ascoli,Pro Vercelli,Spezia,Foggia,Ternana ?


Zac28 05 Novembre 2017 22:25

Baroni potrebbe essere il successore.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni