San Benedetto: classificazione attività ricettive, chi non si adegua rischia chiusura

redazione picenotime.it

10 Novembre 2017

La Regione Marche ha prorogato al 31 dicembre prossimo il termine entro il quale le attività ricettive (strutture alberghiere e all’aria aperta) devono presentare la domanda per la classificazione.

Si tratta di un termine che originariamente scadeva alla fine del 2015 e questa è l’ultima proroga per chiedere il livello di classificazione, indispensabile per esercitare l’attività. Per coloro che non si adegueranno, infatti, dal 1 gennaio 2018 la Regione Marche adotterà provvedimenti di sospensione.

Per le attività di San Benedetto del Tronto, la domanda va presentata attraverso il portale del SUAP, sportello unico delle attività produttive, a cui si accede direttamente dalla home page del sito www.comunesbt.,it




Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni