Ultras 1898: ''Ascoli Calcio non può essere utilizzato come giocattolo. Tutti in Corso Vittorio''

Redazione Picenotime

23 Novembre 2017

Gli Ultras 1898 hanno fatto nuovamente sentire la propria voce rispetto alle ultime difficili vicende riguardanti l'Ascoli Picchio lanciando un accorato appello via social:
"La realtà purtroppo è una ed è insindacabile e sotto gli occhi di tutti. La finzione è quella di chi si è presentato ad Ascoli con il "sogniamo insieme"... L'evidenza è la rabbia di un popolo che non accetterà mai che l'Ascoli calcio venga utilizzato come fosse un giocattolo con il quale divertirsi prima di buttarlo via. Siamo un popolo forgiato dalle difficoltà ed oggi, chi ha veramente a cuore le sorti dell'Ascoli, sarà al nostro fianco.
RITROVO ORE 18,30 CORSO VITTORIO EMANUELE SOTTO LA SEDE SOCIETARIA".



© Riproduzione riservata

Commenti (108)

paolo10850 23 Novembre 2017 11:34

facciamo vedere al Canadese chi comanda.


M@&$TRO 23 Novembre 2017 11:54

IO NON CAPISCO QUESTO IMPRENDITORE, HA VOLUTO FARE UNA SQUADRA CON POCHI SPICCIOLI. FORSE NON HA CAPITO CHE PER AVERE DEGLI INTROITI SI DEVE INVESTIRE. POI LUI CHE SEGUE LA JUVE DOVREBBE AVERLO CAPITO. INVECE HA PRESO ASCOLI COME SPECULAZIONE, MA FORSE BELLINI NON HA CAPITO CHE NON ABBIAMO L'ANELLO AL NASO. COMUNQUE MOLTE COLPE LE HANNO ANCHE I SOCI ASCOLANI CHE NON HANNO MAI PARLATO E FATTO CAPIRE AI TIFOSI COSA BOLLIVA IN PENTOLA.


fa 23 Novembre 2017 11:56

facciamogli capire l' aria che tira!!!!


fa 23 Novembre 2017 11:57

BELLINI VIA DA ASCOLI VIA DA ASCOLI VIA DA ASCOLI VIA DA ASCOLI VIA DA ASCOLI VIA DA ASCOLI!!!!


Ma 23 Novembre 2017 12:00

Basta, la pazienza è finita, vattene!!!
Meglio poveri


offida bianconera fabio 23 Novembre 2017 12:03

cacciateli voi i soldi !!! quelli che tifano Ascoli calcio siamo noi !!!
tutti a fare la fila a prendere L ascoli..

siatuazione non drammatica.. manca piu di meta campionato alla fine e questi che fanno? criticicano senza considerare 6 infortuni gravi !!!!

meritiamo un po di eccellenza !!!


offida bianconera 23 Novembre 2017 12:05

A quelli che intonano Ascoli calcio siamo Noi vorrei dire:

Portateci in champions league !!!!

30 anni di stadio alle spalle !!!


Paolo65 23 Novembre 2017 12:14

Offida Bianconera Fabio, ti piace stare 90 stacci tu.


enrico 23 Novembre 2017 12:15

Purtroppo comanda chi ha i soldi in questo ambiente. Al di là che nemmeno un bambino si comporta così. Doveva tornare e parlare con i soci per decidere chi cacciare e chi far restare. Che tristezza, e pensare che con un pò più di attaccamento da parte sua, voglia e ambizione avremmo potuto fare grandi cose...


Ascolano doc 23 Novembre 2017 12:15

Offida ridente paese noto pe lu vì, il merletto al tombolo, i funghetti e per la competenza calcistica trentennale.


asnkvola 23 Novembre 2017 12:19

Alziamo l'asticella=non corrisponde a verità,Serie A in tre anni=ultimo posto in B in 2 mesi,Squadra che gioca male= colpa degli arbitri? Ma quando mai?,Cacia 29 goal in due campionati= pagato per andarsene,Giorgi= pagato per andarsene,direttore sportivo che telefona per contattare Serse Cosmi = il padrone sbugiarda che l suo direttore e salta una trattativa mai iniziata= gestione dilettantistica,ultimo posto predetto e strà predetto da più di mezza tifoseria alla fine del mercato= Ultimo posto( QUESTA È L'UNICA REALTÀ DI QUESTO FILM CHE È DIVENTATO UNA BARZELLETTA)


Pippo la scopa 23 Novembre 2017 12:22

Chi semina vento raccoglie tempesta.
E tempesta sia, tutti davanti alla sede!!!!


simosbn74 23 Novembre 2017 12:25

Offida sveglia, Bellini è venuto qua per fare i suoi comodi come ho sostenuto da sempre, persone lungimiranti di ascoli e uomini con la U maiuscola,avevano avvisato i più sulle reali intenzioni, gli è stata data fiducia nonostante errori grossolani dettati dal l’arroganza e presunzione di un piccolo uomo “sogniamo insieme”. E da piccolo uomo qual’è alla prima occasione dice vendo per colpa vostra usando come scusa il fratello di maresca, non tralasciamo neanche tutti gli attacchi alla curva, alla città e all’amministrazione comunale che fino a prova contraria i soldi per la tribuna est li ha messi.Cioè siamo su scherzi a parte o cosa? Vi smonto la curva? Che è nu frechi? Un vero uomo accetta le critiche (non sono stati fatti cori contro di lui neanche col Foggia) e risponde con i fatti. No le chiacchiere , questo solo quelle ha fatto. Io di della valle so che non è una bufala invece, su questo punto chi vivrà vedrà. L’importante è che Bellini se ne vada, è stato peggio di Benigni(mozzanese come me sicuro e forse pure come te fa,o forse sbaglio Fabio,nonostante tutto ha perso proprietà personali per l’ascoli )BELLINI VATTENE E VOI SVEGLIATEVI. Meglio la prima categoria che quest’essere. Tanto con ste teste ti ci porta sul campo in prima categoria. A Bellini rispondo così: IL MIO AMORE NON HA PREZZO TI REGALO IL MIO DISPREZZO


Marco R. 23 Novembre 2017 12:25

Quando l'Ascoli sarà della gente lo sarà solo nei ricordi. Aspettiamo la verità su tutto qesto.


fa 23 Novembre 2017 12:31

diccele in faccia le cose...


Sempresulpezzo 23 Novembre 2017 12:32

Come volevasi dimostrare lo avevo già scritto in precedenti post. Ci stanno tutte le critiche tecniche del caso ma certe ingerenze e pressioni sono state fuori luogo e questo se frantumato giustamente i cosiddetti. Ora molla tutto e ci attacchiamo a sto gran paio di p.... , pardon il francesismo. Ora se avevate ragione i disfattisti già stasera c’è la cordata di passionali imprenditori Ascolani con i soldoni sul tavolo pronti a rilevare e rilanciare la società, se invece come e più facile, avevate torto, qui si sancisce la storia dell’Ascoli calcio. Un applauso a tutti nessuno escluso per tutti intendo tutti i contendenti di questa assurda vicenda, nella considerazione che eravamo a soli 3 mesi di campionato più o meno!!!


offida bianconera 23 Novembre 2017 12:35

La verita' è che in Ascoli non va bene mai nulla !! ci sono poteri forti che controllano troppe cose---

A buon intenditore poche parole !!!


Luca 23 Novembre 2017 12:37

È andata così. Ciao. Auguri a quanti hanno voluto questo. Una occasione unica e irripetibile gettata al vento al grido di" l'Ascoli siamo noi"


LORENZO CAPRO' 23 Novembre 2017 12:38

TUTTI DAVANTI LA SEDE, CACCIAMOLI TUTTI!!


LORENZO CAPRO' 23 Novembre 2017 12:40

BELLINI VATTENE!!!!


offida bianconera 23 Novembre 2017 12:41

x ascolano doc

tenetevi stretti la vostra giunta che con elmetto e piccone facevano i spavaldi per la ricostruzione rapida dello stadio !!!


Tifoso di Porto San Giorgio 23 Novembre 2017 12:42

Questa volta s'e' arrabbiato sul serio e,visti i precedenti,non cambiera'rotta.Pur non condividendo piu'molte sue scelte,penso che il popolo ascolano abbia esagerato nel contestare e recriminare su tutto,anche se fino a poco fa,non direttamente nei suoi confronti.Penso che chiunque di noi,investendo dei soldi e la faccia a prescindere,venendo continuamente criticato per il proprio operato, si chiederebbe "ma chi me lo fa fare?"Bellini ,a quanto sembra,e'arrivato al capolinea della sopportazione... dal suo punto di vista!
Per tutti noi e'facile pretendere coi soldi altrui,meno facile per chi... li deve sborsare,e per di piu' senza un minimo di riconoscenza. Con la morte nel cuore,visto che non sara' facile che qualcuno rilevi l'Ascoli,e di Costantino non ce nesono piu',mi viene solo da parafrasare:NO BELLINI, NON PIU'ASCOLI TRA I PROFESSIONISTI.


simosbn74 23 Novembre 2017 12:44

So riusciti i servi di Bellini ahahaha
Questo ha deciso da tempo di vendere, sennò non si spiegano tante cose come la cessione di favilli in fretta e furia. ancora che credete a quello che dice?
Sempresulpezzo poi vorrei sapere quale pezzo, la disfatta prevedibile di Bellini è co? Meglio la terza categoria di Bellini


Mandrillo 23 Novembre 2017 12:44

Sig "mai sul pezzo" come volevasi dimostrare il giocattolo e passato di moda.
Stacci tu genuflesso a vita, senno me ne vado.
Finora costui non ha subito nessuna contestazione diretta, quindi non raccontare la solita storiella e vedi di essere sul pezzo qualche volta, diciamo una tantum.


Asia2015AP 23 Novembre 2017 12:44

Ma ci si può svegliare la mattina di giovedì e trovarsi questa bomba al cuore? MA CHE C***O STA SUCCEDENDO OOOOH? CI SI PUÒ CAPIRE MEGLIO QUALCOSA O NO?


cannavina 23 Novembre 2017 12:46

secondo me si sono accorti pure i politici di ascoli come è fatto sto personaggio,arriva lui che non ci sta mai e ve qua a comandare al sindaco ,ma x favore (stadio fermo ,un motivo ci sarà)


Ascolimania 23 Novembre 2017 12:46

Offida fai una cosa stai muto grazie


Baco68 23 Novembre 2017 12:50

Presidente se vuoi smontare la SUD e rimprenderti i tuoi giocattoli perché a 70 anni sei ancora bambino,......


fa 23 Novembre 2017 12:52

NON FATEVI PRENDERE IN GIRO...AVEVA GIA' DECISO TUTTO...ABBONAMENTI FINO A DICEMBRE...VALORI SPARITO...FAVILLI VENDUTO DI CORSA....I SOLDI DI ORSOLINI CHE FINE HANNO FATTO????SECONDO ME PIU' CHE RIMETTERCI STO SIGNORE CI HA GUADAGNATO!!!FAVILLI TRA L ALTRO E' DA QUASTA ESTATE CHE E' STATO VENDUTO....SOCI ZITTITI E FATTI FUORI...A BELLI' MA CHE CI VIENI DAL CANADA A PRENDERCI IN GIRO...DAI TORNACI...ORMAI ALLE TUE FROTTOLE NON CI CREDE PIU' NESSUNO..IMMAGINO CHE AVRESTI FATTO UNO SQUADRONE A GENNAIO VERO AHAHAHAHAH!!!!.6 SOLO STATO FORTUNATO NELLA VITA!!!!


Propugnaculum 23 Novembre 2017 12:53

Il momento è drammatico. Occorre ricompattare tutto. E tutti dovrebbero fare un passo indietro, anche i tifosi, per trovare lo spazio di un punto di incontro. E ripartire, anche con chi c'è. Andare avanti con onore ed onorare la maglia passano attraverso l'abbandono dell'orgoglio. Occorre ricucire con la società ed il presidente, per tentare una salvezza complicatasi (anche per enormi sfortune) e riprogrammare il futuro, anche con altri protagonisti se ci saranno (dubito che ad Ascoli ci saranno le forze economiche). Altrimenti sarà tutto più difficile .


Luigi 1960 23 Novembre 2017 12:56

Il tono arrogante e di disprezzo verso l'ambiente ascolano non fa onore a uno che in Ascoli ci è pur nato. Mr Bellini può sbraitare quanto gli pare, ma la situazione penosa dell'Ascoli ultima in classifica è principalmente responsabilità sua, che poi ci sia stato anche il concorso della sfortuna e di alcuni pessimi arbitraggi è evidente, ma le vere cause del tracollo dell'Ascoli sono nella strategia di conduzione societaria. Anche gli altri soci avranno certamente le loro responsabilità, ma quella che è mancata è stata la chiarezza e il dialogo costruttivo con tutte le parti. I tifosi sono stati sempre visti come un problema da Bellini, anche se ora cerca di fare la lista dei buoni e dei cattivi. Però si ricordi che ha il dovere di rinforzare la squadra come aveva promesso fino a pochi giorni fa e non può trattare l'Ascoli come uno zerbino. Poi si sbrighi a trovare gli acquirenti che possono subentrargli nella proprietà e cerchi di facilitare la trattativa.


simosbn74 23 Novembre 2017 13:04

Luca questo è venuto qua a speculare. Quale sogno? Co i soldi di orsolini c ha preso varela e c ha costruito il centro sportivo a nome suo, favilli ha incassato tutto l’altro ieri, gli introiti delle tv e della lega? Parla dei soldi che ha speso ma non di quelli che si è messo in tasca. Se ci teneva all’ascoli se la prendeva nel 2009 no dopo che era fallita. Voi che lo difendete ancora siete complici di questa sconfitta sportiva e sociale per tutto il territorio. Poteri forti chi? Ma che stet a di? Se pure alla riunione si era tutti d’accordo ad avere un confronto con Bellini sulle sue reali intenzioni . Ha trovato la scusa per una decisione presa da tempo. Sveglia


LORENZO CAPRO' 23 Novembre 2017 13:05

OFFIDA TE LA SMETTI PERFAVORE??? SE LE COSE NON LE SAI TACI. BELLINI E COMPANY DEVONO ANDARE IMMEDIATAMENTE VIA DA ASCOLI.


Igor 23 Novembre 2017 13:09

Sempre con gli ULTRAS 1898.

Bellini vattene !!!


mirko 23 Novembre 2017 13:16

un suggerimento a Mr. Bellini: domani c'è il black friday ci saranno parecchi calciatori ed allenatori in vendita con sconti fino al 70% ... aprofittane subito !!!!! ...... VERGOGNA


LM 23 Novembre 2017 13:21

E io che ridevo di quelli che parlavano bene di benigni a suo tempo...ma voi che difendete questo qua come se foste il suo avvocato difensore siete ridicoli...


MARIO78 23 Novembre 2017 13:23

Penso che Sabato non si giocherà .............con questa situazione sono tre punti sicuri per la Cremonese........Bellini è uscito di testa .....mi dispiace .....Ascoli forse era meglio che nel 2014 ripartivi dai dilettanti.... chissà ...nemmeno il peggior nemico poteva prevedere una fine così......


Roby menis 23 Novembre 2017 13:25

A tutti quelli che dicono che Bellini ci ha salvato... Bellini ci sta umiliando.. quindi meglio che se ne vada. Ci ha offeso fino all'infinito.. basta.... Stasera vengo anch'io


ascoli è dura 23 Novembre 2017 13:28

Per me è tutto un pretesto, si era stufato da tempo e le mosse effettuate da giugno lo testimoniano.Tanto avrebbe mollato magari un anno dopo.
E' da tempo che dice "se non vi sta bene me ne vado!".
Lo riscrivo qui , per fare calcio ci vogliono 3 cose:
soldi,passione,competenze e bellini ha solo i soldi!!!.....


fa 23 Novembre 2017 13:29

Simosbn74 non sono di mozzano..ma la pensiamo uguale da svariato tempo. solo che prima predicavamo nel deserto..ma la storia era bella che capita!!!


Bar dei Belli 23 Novembre 2017 13:37

E si con Caprò & co. andiamo subito in A.


Asia2015AP 23 Novembre 2017 13:45

Condivido in parte il pensiero di Tifoso Porto San Giorgio....QUESTA È LA SCONFITTA PIÙ DOLOROSA DELLA STORIA DELL' ASCOLI PICCHIO...e ribadisco Ascoli Picchio no dell'Ascoli Calcio.


axel 23 Novembre 2017 13:52

Se comandano gli ultras siamo mess male


Paolo65 23 Novembre 2017 13:55

Sabato allo stadio sentirai che musica, allora si potrai dire me ne vado perchè mi insultano.


Mandrillo 23 Novembre 2017 13:55

Ascoli è dura era evidente, solo i devoti vedevano altro.
Hai ragione


Bellini resta 23 Novembre 2017 14:02

Quando andrà via Bellini i giocatori comprateli voi e la società gestitela voi. Ma non oggi, perché dovete fare i fenomeni. Quando andrà via Bellini e ci sarà il deserto farete tutto voi


Luca (AP) 23 Novembre 2017 14:08

Secondo me, ragazzi, la migliore opzione è non dire più una parola, andare allo stadio, sostenere i ragazzi che non hanno nessuna colpa e al fischio finale a casa in silenzio. È difficile lo capisco ma é chiaro che viene preso ogni pretesto per giustificare il SUO FALLIMENTO prendendosela con la componente che tiene di più a questi colori e cioè Voi.


Amedeo 23 Novembre 2017 14:11

Bellini tu non hai salvato l'Ascoli......hai spuxxxxato una squadra è una citta'........vattene il calcio non e' per te


gio 23 Novembre 2017 14:21

Bellini non ama l'Ascoli e Ascoli e un imprenditore e come tale vede solo I bilanci. Il Picchio village con l'Ascoli non ha nessun nesso e una societa esterna che molto provabilmente affitta alla Societa di calcio. La colpa e anche dei soci ascolani lo dovevano stoppare prima e non solo mezze frasi che lasciavano capire....Bellini si e venduto il vendibile, se vende come dicono la societa a 8 mil di euro e lui ne percepisce il 70% fate voi I conti. Isoldi che ha messo in societa bisogna vedere sotto quale forma e condizione, in questo non e un fesso, ma di calcio...........zero


Caste300 23 Novembre 2017 14:34

BELLINI SI E' SVERGOGNATO DA SOLO A LIVELLO NAZIONALE CON LE SUE DICHIARAZIONI ALLUCINANTI. NOI SOLO VITTIME


Bebo 23 Novembre 2017 14:38

Perché voi credete che la società senza Bellini avrà un futuro?


Sopra..tutto... l'Ascoli 23 Novembre 2017 14:39

Vendita Orsolini 7 mil. Vendita Favilli 7 mil. Contributo Lega serie B 10 mil. Incassi Diritti TV. ... Sig. Bellini quali sono i SUOI soldi che ha speso? Il Picchio Village è Suo.. non del Ascoli Calcio... quindi? Basta trovar scuse per andarsene. ... NON CI TORNI MAI PIÙ IN ASCOLI... E se vuole la curva Sud se la può smontare pure oggi... SI VERGOGNI!!!!!!


Paolo65 23 Novembre 2017 14:45

Serviva solo un motivo ed è arrivato puntuale , anzichè puntare il dito sui tifosi perche non guarda di chi si è contornato. Parole di Bellini piene di odio . Noi possiamo esprimere ciò che proviamo per lui saremo tutti censurati.


Ifabrizio 23 Novembre 2017 14:48

non meraviglia suo comportamento chi lo conosce ci aveva già avvisato.infantile alibi del fratello di Maresca


Gabriele 23 Novembre 2017 14:50

Caro proprietario/amministratore delegato io volevo dirle che quando intoniamo "SIAMO NOI L'ASCOLI CALCIO" è perchè NOI ci crediamo!
Ripartire da zero NON ci fa paura,arepigliate su picciò che ci hai propinato e che NOI abbiamo portato in giro per l'Italia,l'Ascoli Calcio non è una cantina!


Jaki 23 Novembre 2017 14:50

Non facciamo la errore di pensare che Bellini e unico responsabile Ci sono il gaxxo e la voxxe che gli hanno raccontato solo bugie per loro interessi VIA SOPRATTUTTO LORO


REZA 23 Novembre 2017 14:51

Se Bellini teneva per Ascoli dopo questi casini si presentava Qui per vedere da vicino come sono le cose .ma siccome se ne frega di Ascoli e calcio non verra' mai. a lui interessa solo vendere giocatori per guadagnare e un imprenditore svegliatevi . io ho perso fiducia in lui meglio giocare in serie d che essere presi in giro da Canada.lui se ne infischia delle vostro protesta.


David 23 Novembre 2017 14:52

Ha preso in giro una città intera !!!!! Ora voglio sapere quando chiede per venderla ???? Magari ci vuole fare la cresta pure adesso !!! Vergognaaaaaaaaaa


Paolo65 23 Novembre 2017 14:52

Bebo, meglio non aver futuro , che essere sotto ricatto sempre.
Se poi a te piace ......
La dignità non ha ne prezzo ne categoria .


Ugo69 23 Novembre 2017 14:53

E no Luca (AP), ma quale silenzio!!
Siccome finora, penso, per rispetto verso il gesto che ha fatto di rilevare la squadra non è mai stato criticato direttamente e i tifosi hanno indirizzato qualche coro verso i dirigenti. Visti i risultati era il minimo che i tifosi potessero fare. E siccome è da molto tempo che dice che me ne vado, è ora che due cori "di complimenti" se li senta fino in canada. E mo vasta!!!


Elpampa 23 Novembre 2017 14:55

Chi difende ancora Bellini è penoso. E comunque questo con tutti i soldi che ha ci manda in serie c, dove ci ha preso. Ergo, non serve. La dignità viene prima di tutto. L' Ascoli siamo noi.


Marcello 23 Novembre 2017 14:57

Ancora c'è chi lo difende ma siete vergognosi offidabiancobera e quello col nick belliniresta.. Questo se ne frega e prima di vendere x ripicca ci riporta in c ..come fate ancora a difenderlo ma non lo vedete quello che sta succedendo.. Svegliateviiiiiiiiiiii


Picchio78 23 Novembre 2017 14:57

Certo che leggere Cosmi che ha detto : "una cosa del genere non mi è mai capitata" la dice lunga, Mandorlini che dice:" un allenatore che non ha mai allenato non doveva allenare", ma di che vogliamo parlare.
Io pure, purtroppo, ero tra quelli che dicevano, se va via bellini siamo rovinati, ma credo che è peggio così, ha fatto più danni che una grandinata ad agosto.
Tanto è chiaro, io è una settimana che dico che vende, e come ha scritto simosbn74, i della valle non sono una bufala. Ma come si fa a dire che lo abbiamo fatto arrabbiare, ma, solo ad Ascoli si arrabbiano i presidenti con i tifosi? in altre città stanno tutti zitti e subiscono passivamente le decisioni scellerate di na società?
Una persona che spende soldi e ci tiene alla sua azienda,che vede e sente che ci sono problemi, non minaccia ma va a vedere cosa succede, ma, qui purtroppo si pensa ad far andare due dipendenti in canada per il suo compleanno.
Basta con questo scempio, mi pento di averlo difeso, poi sai che vi dico: via bellini no calcio professionistico, pazienza, qualcuno comincerà a pensare ai veri problemi della città, che è praticamente senza lavoro, e nonostante tutto, gente sempre allo stadio e in trasferta.
Bella riconoscvenza, "ME NE VADO E SMONTO PURE LA CURVA" !!
SEMPRE E SOLO FORZA PICCHIO!!!


Sopra..tutto... l'Ascoli 23 Novembre 2017 14:58

Bellini... Cardinaletti. .. Giaretta.... sentite questo corooooo. ...
VE NE ANDATE O NO.... VE NE ANDATE SI O NO.....
NOI SIAMO L'ASCOLI CALCIO!!!!


simosbn74 23 Novembre 2017 15:08

Un bambino di 70 anni, mo perché si è arrabbiato a gennaio non compra nessuno, capirai che novità . Ma la signora delle colazioni mi raccomando è, è li che si basa tutto il projetto


Rony 23 Novembre 2017 15:10

Carissimo presidente Bellini,
Si sta comportando con il popolo ascolano con la stessa prepotenza e dittotarietá che ha usato con molti calciatori, allora le dico questo:
Non aspetti gennaio, se ne vada subito e la smonti subito la curva sud se ha il coraggio di passare per il peggior presidente nella storia di questa squadra.
Ci ha ricattato abbastanza e se vuole non dovrà spendere neanche 1 centesimo per andarsene in Canada perché ad acquistare il biglietto per il viaggio ci penseremo noi tifosi.
Si vergogni e non si scordi di ANDARSENE


medeo 23 Novembre 2017 15:10

La citta' i tifosi e la memoria del presidenti dei modelli sono stati oltraggiati da chi è dedito solo al dio denaro.........meglio ripartire dalla c2 che sottostare ai diktat di questo personaggio


LORENZO CAPRO' 23 Novembre 2017 15:11

HA RAGIONE MARCELLO CHI LO DIFENDE È COMPLICE E VERGOGNOSO.


RENATO PSG 23 Novembre 2017 15:13

all'inizio ero contento dell'era Bellini, ma quasi subito in occasione del derby con l'Ancona disse parole non belle a noi tifosi i quali non gradirono solo mille biglietti per ordine pubblico e molti per orgoglio non andarono a vedere il derby.


Toscano DOC 23 Novembre 2017 15:29

Se potessi essere lì verrei anch'io sotto le finestre di Corso Vittorio... e, all'utente "Bellini resta" dico che anch'io sono preoccupato per quello che può succedere se lui lascia, ma ti sembra che ora sia presente? Chi ci ha illuso con il "Sogniamo insieme"? I primi tre anni glieli ho dati di abbuono, ma ormai non posso più stare zitto, e se devo dirla tutta, già non aver preso Giampaolo mi lasciò perplesso, ma dissi a me stesso: "Avranno le loro ragioni, mi fido di loro"... beh, ora non mi fido più!


Sopra..tutto... l'Ascoli 23 Novembre 2017 15:29

Alla fine le verità vengono a galla.... aveva PIENAMENTE RAGIONE CACIA a dire a lei Sig bellini ed al suo Ds che siete degli incompetenti. .. Grande Bomber... ANDATE VIA SUBITO TUTTI!


Luca (AP) 23 Novembre 2017 15:30

Ugo 69, sia chiaro non che meriti una plateale protesta è che a me questo noioso personaggio mi stimola più la totale indifferenza...


Paolo65 23 Novembre 2017 15:34

Dal momento che non farà campagna acquisti, si liberi degli stipendi di Giaretta e Cardinaletti.
Qualche altro lecca cxxo lo troverà sicuramente.
Ha messo 4 tubi di ferro e pensa di aver costruito uno stadio.
Parli con i presidenti di Udinese Atalanta Cagliari Sassuolo Spal Chievo , Brescia faccia un bagno di umiltà e impari.
Arrogante e incompetente.


roberto 23 Novembre 2017 15:43

Forse non tutti sanno che la società Ascoli Picchio F.C. 1898 è una società del gruppo FB Holding srl ; le perdite d'esercizio dell'Ascoli Picchio vanno a sottrarsi dagli utili della FB Holding che così paga meno tasse .
Nella sola prima stagione di serie B (anno 2014/2015 ) l' Ascoli Picchio ha avuto ricavi superiori agli 8 milioni di Euro così distinti:
abbonamenti e biglietti 1 .126
contributo straordinario Lega 3.241
Sponsorizzazioni 1.160
Proventi pubblicità 1.070
Diritti televisivi 1.775
Altri ricavi 230

Un bel gruzzoletto dilapidato dai cospicui esborsi causati da scelte sbagliate del Presidente Bellini.
Quindi Bellini ci guadagna? No, Bellini ci rimette i soldi, ma solo perché Lui direttamente o per il tramite di persone di Sua fiducia fa scelte scellerate.
Solo per i 4 allenatori ( Petrone + Mangia e 2 secondi allenatori) nella prima stagione di serie B si è speso oltre 1 milione di euro . Non parliamo poi dei contratti fatti da Lovato ai calciatori per il campionato di Lega Pro. Vi siete mai chiesti perché tutti volevano venire ad Ascoli? A parole per il progetto , di fatto per il portafoglio.


POTENZA ⚡PICENA 23 Novembre 2017 15:48

Ma sa storia dei della valle... è vera? ....no perché anni fa dissero "l'Ascoli...no grazie il calcio non ci interessa"!


COERENTE 23 Novembre 2017 15:49

Un imprenditore di grande spessore non si mette a fare il permaloso, sarebbe tornato in città a risolvere la situazione... siccome questo non è avvenuto appare chiaro che stava trovando l'occasione per mollare tutto...aprite gli occhi


emidio 23 Novembre 2017 15:56

Ascoli – Massese, giocavamo con la maglia rossa, Masoni viene espulso e in porta va Bertarelli: il ricordo di quella mia prima partita dell’Ascoli, avevo 5 anni, oggi ne ho 50 e ho sempre cuore e sangue bianconero.
L’Ascoli è una malattia, come diceva Costantino, una passione che ti porti dentro per tutta la vita. Figlio di ascolani (mi chiamo Emidio), cresciuto e vissuto per 20 anni a San Benedetto, dove quando mio padre entrava al bar e io andavo a scuola o giocavo per strada sotto casa, tutti ci chiamavano “l’Asculà” e noi eravamo fieri e orgogliosi di quel soprannome, perché in fondo non era un soprannome per noi, quelli eravamo e siamo noi: “Asculà”.
E c’ero, i ricordi e le emozioni non si cancellano, c’ero a quel gol di Morello contro il Parma, con la mia bandiera bianconera che aveva cucito mia nonna, a esultare con babbo e Pio (amico di famiglia, ascolano anche lui e anche lui viveva a San Benedetto) dentro al campo per la nostra prima serie A, e babbo che mi diceva “ricordatelo per tutta la vita” e Pio che baciava il terreno, il campo del Del Duca. E sono tanti i “c’ero”, c’ero a quel gol indimenticabile di Casagrande con la Fiorentina ma anche a quello contro il Milan di Sacchi, soffrendo dopo essere rimasti in dieci ma vincendo, c’ero a quella doppietta di Novellino contro la Juventus di Zoff, c’ero in quel derby in cui eravamo sotto nel primo tempo e poi ci pensò Quadri, c’ero a quel gol di Colautti contro la Lazio di Chinaglia, c’ero all’ultimo derby a San Benedetto, io che esulto in mezzo ai sambenedettesi al gol di Barbuti, c’ero a Reggio Emilia ad attendere sugli spalti la promozione in serie A, c’ero nell’invasione ascolana a Cesena, in pullman sotto la sassaiola, e poi la partita dopo, quando Nicolini salvava sulla linea con il Cagliari la nostra permanenza in serie A e il Presidente ci emozionava con quella corsa e il giro di campo prima della partita, e potrei andare avanti, infinitamente c’ero.
Ma ricordo anche quando non c’ero. Si dice che ognuno ricorda dove era nei momenti in cui succede qualcosa di importante, e io ricordo che ero a Pedara alla comunione di mio cugino ad ascoltare la radiolina alla prima partita dell’Ascoli in serie A persa a Napoli, che ero a Montefiore con babbo e altri amici ascolani di famiglia a soffrire davanti alla radio aspettando che finisse la partita, aveva segnato Silva, quasi non ci credevamo, a San Siro contro l’Inter, e ricordo dove ero alla prima retrocessione, babbo a Roma io alle Callare, da mia nonna, a piangere sotto il pino alla fine della partita.
Da trent’anni non vivo più nelle Marche, soffro la mancanza dello stadio, quando posso ci torno, ma quando riesco continuo ad esserci, e c’ero alla nostra vittoria a Cesena, ma c’ero anche a Carpi con mio babbo ottantenne e c’ero sabato scorso, deluso e amareggiato, a Parma.
Tante parole, signor Francesco Bellini, troppe forse, ma potrei andare avanti all’infinito, per raccontarle che cosa significa per me essere ascolano: noi ascolani lo siamo dentro e fuori, sempre e ovunque, con la neve o il terremoto, noi non molliamo mai, abituati a soffrire per poter vivere quel gol, quella vittoria, quella promozione, quella salvezza, quell’attimo di gioia bianconera.
E le sue dichiarazioni di oggi, mi permetta, nulla hanno a che fare con le emozioni di noi ascolani: prendere in mano l’Ascoli, come lei ha fatto quattro anni fa, non era un semplice gesto di attenzione alla sua terra di origine, non era un semplice ingresso nel mondo del calcio. In quel momento la sua diventava una missione, quella di guidare l’Ascoli, nel bello e nel cattivo mare, nelle sconfitte e nelle vittorie, nelle critiche e nelle lodi, questo significa essere Presidente, un titolo che si acquista sul campo, con la passione che va oltre tutto. Non si abbandona la nave, non la si lascia sullo scoglio nel momento di difficoltà, e se proprio vuole lasciarla la sua missione è prima portarla in salvo e poi consegnarla a chi può fare meglio. Solo quando si sa che lasciando si fa il bene dell’Ascoli, si può lasciare, non prima: so che cosa le direbbe il capitano De Falco, a lei la scelta, ma sappia, un ascolano non abbandona mai, noi abbiamo cuore e sangue bianconero.


andrea2 23 Novembre 2017 16:08

Ma quale è il problema? Tutti ad urlare "Bellini vattene" e finalmente sta dando ascolto a queste voci. Personalmente ed umanamente non mi sento di rimproverargli nulla, al suo posto avrei mollato già da tempo. Ha costruito un impero economico senza necessità che qualche migliaio di persone (senza competenze di merito) gli dicano tutti i giorni quali collaboratori scegliere e come gestire la sua azienda.
Adesso tutti insieme appassionatamente a vedere il calcio spettacolo in Eccellenza e sentirci dire dai cugini rosso-bu che la regina delle marche sono loro.. Io mi sarei accontentato di vedere del buon calcio in serie B, ma qui tutti sognano la Champions League..


Luca (AP) 23 Novembre 2017 16:09

Emidio: un brivido lungo la schiena. Grazie


Luigi 1960 23 Novembre 2017 16:09

Non mi ricordo chi, ma in questo forum qualcuno scrisse che questa dirigenza e presidenza avrebbero lasciato solo macerie in Ascoli e purtroppo aveva ragione. Ha ragione anche Paolo65, visto che l'isterico proprietario non vuol fare più acquisti, cominci a risparmiare licenziando subito Cardinaletti e Giaretta, che hanno già magnificamente svolto i loro compiti. Poi si smonti pure i tubi della curva sud, cerchi però anche di vendere al più presto il suo pacchetto di azioni e permetta un celere passaggio di proprietà della società, così cominceremo subito a ricostruire dalle macerie.


Zac28 23 Novembre 2017 16:12

Bellini le ricordo che i tifosi hanno il diritto di contestare poi per quanto riguarda il fratello di Maresca perche' non lo ha detto subito cosa ci faceva al (suo)picchio village,secondo me sono tre anni che sta pianificando di lasciare l'Ascoli,ma se non lo voleva perche' ha aquistato il picchio,Lei sta prendendo una tifoseria ed una citta' in giro.Meritiamo rispetto.
FORZA PICCHIO !


andrea2 23 Novembre 2017 16:14

PS. ma sento ancora parlare dei Della Valle, mi ci sono fatto vecchio con questa voce, poi comprarono la Fiorentina (solo dopo averla fatta fallire per pagare meno).. Della Valle non ha alcun legame con Ascoli, una piazza ingestibile in cui se proprio ti dice bene non ci perdi troppo.. contnuate a sognare ma dopo Bellini vedo un bel campionato di Eccellenza.. Da tifoso fa male (sono cresciuto ed invecchiato con il Picchio), da persona "normale" credo che sia quello che merita questa piazza..


MARCO 23 Novembre 2017 16:20

ASCULO FUROR OMNIS ERUPIT


simosbn74 23 Novembre 2017 16:24

Un altra cosa: ma non avevano detto a fine dello scorso campionato che avrebbero fatto una copertura provvisoria per la tribuna ovest (ex coperta) ? È l’ennesima dimostrazione che voleva vendere già da tempo. Lo vedrei bene come venditore di tappeti con Roberto da crema . Mo comunque chi l’ha difeso ormai l’ha fatto, ora tutti compatti e alle 18:30 tutti sotto la sede inutile che scriviamo poemi qua, io per primo. AVANTI POPOLO PICENO


fa 23 Novembre 2017 16:26

Emidio tu 6 l' ASCOLI CALCIO.


Gianrico 23 Novembre 2017 16:26

Che Bellini sia mero affarista, privo di sincera passione per il Picchio ?


simosbn74 23 Novembre 2017 16:26

Fa,Il commento di prima non me l’hanno passato . Comunque parlavo di Fabio che scrive per offida bianconera sè è lo stesso che conosco io. Io e te quanti insulti ci siamo presi st estate ?


Mozzano Bianconera 23 Novembre 2017 16:27

Avete ragione tutti. Come ha ragione il Presidente. A nessuno piace l'attuale situazione in classifica. C'è comunque da dire che quest'anno i torti arbitrali sono all'ordine di ogni domenica: a Parma, a Bari, ed ad altre partite siamo stati fortemente penalizzati. Gli avversari picchiano senza essere ammoniti (infermeria piena), i nostri espulsi al primo contrasto (Addae a Parma ha preso il pallone e un bel rosso). In tutto questo Bellini che centra? Negli ultimi anni i campionati di serie B spesso le vincono le neo-promosse con giocatori sconosciuti (Benevento, Carpi, Frosinone, ecc...). Credo sia la stessa filosofia intrapresa dalla società: puntare su giovani. Si punta su Favilli giovanissimo, nel giro di nazionali e magari non su Cacia che è a fine carriera (non dimentichiamo gli infortuni che lo assillano da anni). Criticare la società in questo momento è la cosa più sbagliata che si possa fare. Sfortuna e arbitraggi non ci danno tregua e comunque la classifica è ancora rimediabile. Ho comunque l'impressione che il "caos" che si sta alimentando sia un giochino di strani elementi che se ne fregano dell'Ascoli Calcio e pensano solo ad allontanare Bellini per fare i propri interessi.


ROZZI PER SEMPRE 23 Novembre 2017 16:29

Applausi per Emidio. Grazie per i brividi che mi hai procurato mentre scorrevo le tue bellissime righe. Ma lui non capirà mai...


ramone 23 Novembre 2017 16:40

leggo sempre i commenti, ma ora ho dovuto iscrivermi per rispondere all'utente Emidio. la tua e' come una preghiera che andrebbe fatta leggere a bellini dalla mattina alla sera; mentre scrivo ancora piango. GRAZIE... GRAZIE


Paolo65 23 Novembre 2017 16:52

emidio, 10 con lode.


Caste300 23 Novembre 2017 17:17

EMIDIO SEI UN GRANDE


PRENESTINO BIANCONERO 23 Novembre 2017 17:36

Al proprietario canadese dell'Ascoli non contesto il fatto di non essere, tanto per capirci, come un Rozzi. Contesto a Bellini di essere un cattivo imprenditore. Ha imposto decisioni tecniche completamente sbagliate (Giampaolo, Lapadula, Antenucci e altro) a dirigenti che egli stesso ha scelto, ma senza concedere loro autonomia. Sono convinto che gli acquisti siano stati decisi certamente da Giarretta, ma l'indirizzo di attingere dal campionato primavera e dalla lega pro è venuto dal presidente. Qualcuno dovrebbe fargli capire che retrocedere non è un buon affare.


asnkvola 23 Novembre 2017 17:43

Questo non è che non compra nessuno a gennaio,perchè ad agosto chi ha comprato?


fa 23 Novembre 2017 17:53

AHAHAHAHAH E' SI PARECCHI SIMO'...


Albardialbissola 23 Novembre 2017 17:54

Sotto la sede portate un acquirente serio non le chiacchiere
Della valle ci prenderebbe per passione? Eppure anni fa non ci volle
Io ci sarò anche in prima categoria...
Simosbn vuoi la dignità in prima categoria e poi contesti chi ti ha portato in b...ragionamento molto strano
Non vuoi che si speculi sull Ascoli e poi nomini della valle
Andateci con le tod’s a contestare


Mandrillo 23 Novembre 2017 18:14

Andrea2, fa lu brave, non continuare con la tua inutile polemica.
Tu sei invecchiato, ma qua anche noi ne abbiamo viste tante ormai, e percio ci saremmo accontentati di vedere una discreta serie B, senza tante altre pretese.
Speriamo se ne vada presto e sarà quel che sarà


Luigi 1960 23 Novembre 2017 18:20

Dopo aver letto la commovente testimonianza di Emidio spero che qualcuno aiuti Mr Bellini a far capire cosa rappresenta l'Ascoli innanzitutto per i tifosi ascolani e poi per tutti gli altri che come me la tifano pur non essendo nativi di Ascoli. Noi tifosi non abbiamo la pretesa di dire che siamo perfetti e che non sbagliamo mai. A volte la passione per questa squadra forse ci fa andare sopra le righe, ci fa dire cose esagerate, ci fa essere oltremodo sarcastici e critici. Però cosa chiedevamo in fondo a colui che tutti vorremo chiamare IL NOSTRO PRESIDENTE? Solo un po' di ASCOLTO, niente più. Volevamo che Mr Bellini avesse anticipato il suo rientro ad Ascoli per far fronte a una situazione che si sta aggravando sempre di più, avremmo voluto farci guardare in volto per fargli capire che nessuno voleva fare una guerra, ma solo stringere un'ALLEANZA più forte per far fronte alle tante difficoltà ed emergenze che bisogna affrontare per mantenere la categoria. Avremmo voluto dirgli la nostra passione e il nostro amore per questi nostri colori. Nessuno cercava uno scontro, ma solo un incontro pe fare un po' di chiarezza. Non so perché ultimamente per l'Ascoli sta tutto diventando tutto così tremendamente difficile e complicato. E' possibile che non ci sia qualcuno in grado di fargli capire tutto questo?


Simone Dalle Crode 23 Novembre 2017 18:25

Bellini vergognati e vattene. Tifosi, istituzioni e soci datevi da fare per trovare il prima possibile un nuovo acquirente. Questo è indegno o ha perso la testa... Signora Marisa che delusione...


massimo 23 Novembre 2017 18:36

Meglio orgogliosi in lega pro che a testa bassa in b !!!!! Anche nei dilettanti ma orgogliosi di essere Ascolani senza essere presi x il c..o !!!!!! Forza Ascoli


FA 23 Novembre 2017 18:37

RIPRENDITI LA CURVA...RIPRENDITI TUTTO...MA NON RIUSCIRAI MAI A PRENDERTI LA NOSTRA DIGNITA'...TU NON 6 ASCOLANO!!!


Roberto74 23 Novembre 2017 18:44

Emidio i miei complimenti da pelle d’oca ! Io di anni ne ho 43, anch'io grazie a mio padre sono entrato per la prima volta al Del Duca all'età di 5 anni e non ho più smesso. Anch’io mi sono ammalato di Ascoli Calcio, quella malattia che quando ti si attacca non va più via. Per tanti tuoi “io c'ero”, posso dire con orgoglio e con un misto di felicità e tristezza, c'ero anch'io, e penso che questo valga per tanti altri. Concordo che del famoso "quel giorno c'ero anch'io" ce ne sarebbero tanti e tanti altri. Ricordi indimenticabili che sono impressi nella memoria di tante e tante persone, grazie ad un uomo, che diventato Presidente quasi per caso, ha poi capito cosa poteva rappresentare l'Ascoli Calcio per la propria gente, per la propria terra, per la propria città. Passione ed amore per la propria gente, lo hanno portato a raggiungere risultati impensabili per una città di una piccola provincia di meno di 60.000 abitanti. L’Ascoli in serie A, con la A a 16 squadre, l’Ascoli c’era. Con merito, orgoglio e passione, battagliava alla pari a Milano, Roma, Torino, Napoli etc… Una città e comprensorio che vedeva nell’Ascoli calcio un motivo di riscatto, di rivalsa. Un popolo che si stringeva intorno alla squadra ed al suo condottiero, che aveva reso possibile l’impossibile. Uno stadio gremito ogni domenica in ogni ordine di posto, ore ed ore di attesa sui gradoni in attesa del fischio d’inizio, da intere famiglie. Così si era creata una sinergia tra squadra, città, popolo, che ha fatto sì, che ognuno si sentisse, impropriamente, in piccola parte proprietario dell’Ascoli Calcio, senza alcun diritto in verità, ma così era. Tutto questo grazie ad un Presidente che così parlava: “Non sono disposto a vedere l'Ascoli all'ultimo posto della classifica l’Ascoli calcio è qualcosa che va oltre la gente che la rappresenta” ----------- “Il pubblico mi commuove in maniera particolare. Quando ascolto l'incitamento collettivo di duemila e più voci, quando vedo i tifosi urlare e cantare tutta la loro passione un nodo mi percorre la gola” ---------- “Voi forse non mi credete oppure vi metterete a ridere ma io non me ne vergogno: quando l'Ascoli perde mi vien da piangere. Quando la mia squadra esce battuta dal campo una tristezza mi assale e tutto mi precipita addosso”.
Questo è l’Ascoli Calcio di cui ci siamo innamorati, questo è il Presidente che ha scritto la nostra Storia e mai dimenticheremo. Grazie per sempre Re Costantino.


Mark74 23 Novembre 2017 18:46

Lo, speriamo presto, ex presidente non ha mantenuto nessuna di tutte le cose che aveva promesso, è normale e giusto che vada via.
Progetto sportivo fallito in tutto,
Primo anno in lega pro: promossi in B per la squalifica de Teramo, altri tre anni a salvarci al’ultima giornata , serve altro?


Bar dei Belli 23 Novembre 2017 18:46

Incompetenti criticoni ma che state a di
Andrea Favvilli riscattato con spesa di 3
milioni di euro + contratto pluriennale è
ancora tutto dell'Ascoli Picchio con Juve c'è solo un accordo non una vendita che
eventualmente va fatta solo nei tempi e
modi nel rispetto al regolamento sportivo


Toscano DOC 23 Novembre 2017 19:06

Grande Emidio, io come dice il nick non sono ascolano e nenche marchigiano ma le tue parole mi hanno fatto emozionare!


Gabriele 23 Novembre 2017 19:30

Signor EMIDIO da BRIVIDI!
Da lei e da tutti noi si riparte...
SIAMO NOI L'ASCOLI CALCIO!


Giuseppe da cagliari 23 Novembre 2017 19:36

E secondo voi, a mio Modesto parere i giocatori non sentono tutte le critiche che arrivano alla società e secondo voi si impegneranno?? Se affondiamo, affondiamo tutti anche noi che ci stiamo mettendo del nostro per peggiorare la situazione. Dobbiamo essere tutti compagni NON per OFFENDERE, come stiamo facendo. arrivederci a tutti e forza PIcchio


Aries47 23 Novembre 2017 22:31

Ansioso di sapere tra certi personaggi chi di loro comanderà!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni