Cremonese, Tesser: “Dobbiamo approcciare bene la gara e non pensare a problematiche Ascoli”

Redazione Picenotime

24 Novembre 2017

Attilio Tesser

L'allenatore della Cremonese Attilio Tesser ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match con l'Ascoli Picchio in programma domani pomeriggio alle ore 15 allo stadio "Del Duca" per la sedicesima giornata d'andata del campionato di Serie B.



© Riproduzione riservata

Commenti (17)

Andrea2 24 Novembre 2017 15:47

Ma ve lo ricordate ad Ascoli questo?? penso che il calcio più brutto della storia del Picchio l'abbiamo visto con lui in panchina..


Picenum 24 Novembre 2017 16:16

Nono maresca è peggio


Michele 24 Novembre 2017 16:25

Non sono di Ascoli, sono di Recanati ma è da 40 anni che seguo il Mio, il Nostro AMATO PICCHIO , una cosa , vorrei chiedere , se è possibile ,che la persona più per noi rappresentativa , G.L., che io non conosco ma reputo una persona che sa interpretare il sentimento, la passione, l amore per il PICCHIO, se può di parlare con Bellini , perché , vorrei sentire , da uno di noi ciò che Bellini pensa senza quell' onda di disfattismo che si è creata per colpa di tutti, ma non di sicuro di noi tifosi. Io penso che se fosse possibile tutti capirebbero chi è che rema contro o cos'altro..... Ciao e domani tutti allo stadio a cantare incitare la squadra senza offendere nessuno, perché l indifferenza fa più male di mille offese....FORZA MAGICO PICCHIO sempre


ADIRATODOC 24 Novembre 2017 17:40

Michele ma ancora non hai capito che non serve a niente parlare con Bellini? Non hai ancora capito chi e' costui e quali sono le sue reali intenzioni?
Svegliaaaaaaa!!!!!!


Maggioranza silenziosa 24 Novembre 2017 17:52

nello sport come nella vita c'è il tempo che
si vince ma c'è anche il tempo che si perde
non per questo nessuno deve arrendersi
forza Bellini i veri tifosi sono tutti con te !


San Marco 24 Novembre 2017 19:58

Bravo Michele..!!! Sempre Forza Ascoli.


Michele 24 Novembre 2017 20:21

Forse hai ragione, però io per carattere sono uno che vuole sentire le cose dette in faccia...... Poi ognuno rimane Delle proprie idee ma la vita mi ha insegnato che a parlare non uccide nessuno e invece parlare per altri si crea solo danni....... Comunque non voglio difendere nessuno solo se siamo tra uomini dire le cose in faccia .......poi ognuno per la direzione che ritiene la più giusta........


Luigi1960 24 Novembre 2017 20:53

Cara "Maggioranza silenziosa", tutti vorremmo essere con Bellini, per questo era stato invitato ad anticipare il suo ritorno ad Ascoli, temendo che aspettare fino a gennaio, vista la situazione, sarebbe stato troppo tardi. Non so se i tifosi che ieri sera sono convenuti in Corso Vittorio Emanuele rappresentassero una minoranza rumorosa, così come non so quali possano essere i parametri per avere la certificazione di "vero tifoso" e a quale ufficio richiederla. Però so che se non ci fossero i tifosi della Curva Sud il tifo silenzioso della presunta maggioranza non sarebbe granché di sostegno per la squadra. Se Francesco Bellini invece di reagire con rancore e irrazionalmente fosse stato più pacato e riflessivo e avesse accettato di venire ad Ascoli per dicembre, ora staremmo scrivendo un'altra storia e non ci sarebbe bisogno di sostenere un esame per ricevere l'attestato di vero tifoso.
Tifoso eremita,
Luigi
P.S.
All'eremo non si rilasciano attestati.


fa 24 Novembre 2017 21:07

bravo continua il silenzio!i veri tifosi hanno capito tutto!


FEDEX 24 Novembre 2017 21:36

Bellini, metta da parte l’orgoglio e torni ad abbracciare questa città perché ASCOLI ha bisogno di lei!!!
E’ giusto contestare (guai se non fosse così )... a noi tifosi fa’ male vedere il nostro amato ascoli ultimo in classifica, deve comunque capire che per due anni(questo SARA’ il terzo ) ci siamo salvati allultima giornata e questo è davvero snervante !!! Avanti Bellini!!!! Siamo con te


Pietro 24 Novembre 2017 22:01

Condivido pienamente con Michele
SALUTI dalla Germania e Forza Picchio


Andrea 2 24 Novembre 2017 22:23

I veri tifosi, quelli che ci costringeranno all'eccellenza..


Ale0897 24 Novembre 2017 22:38

Dal lato positivo spero che è una strategia quella di Bellini per far andare via la gente che gli sta intorno (se non lo capiscono con le buone ci vogliono le cattive)
Ero presente sotto la sede e penso come gli ultras la colpa è di chi ci guadagna dietro SONO STATI FATTI CORI CONTRO CAPANNA
CASTELLI
(Io metterei anche i soci spero non tutti)
BELLINI FORSE NON SPENDERÀ NIENTE PER ASCOLI FINCHÉ CI SONO DIETRO QUESTE PERSONE
Sta iniziando quello che voleva fare da Gennaio: guidare la società da solo Esempio spaccatura con Cardinaletti alle elezioni di legaB
Dal lato negativo E NON VEDO SOLUZIONE PER RISOLVERE IN POSITIVO QUESTA SITUAZIONE
è che Bellini ha comprato l'Ascoli per aumentare il suo Budget SPERO DI NO
(Ah Francè cosa vuoi pensare che ti diciamo e come ti possiamo giudicare se non ci sei mai)


luca 24 Novembre 2017 23:00

Ragazzi ma ancora non avete capito? Inqualificabile,ha fatto di tutto per farsi odxxxre e ogni giorno che passa le sue dichiarazioni sono,per me,pugnalate...ogni giorno che passa ci mette del suo per peggiorare la situazione.


Marco R. 25 Novembre 2017 11:11

Per fa che è un vero tioso e che ha capito tutto: cel'hai un altrnativa a Bellini? Se si ti apprezzo se no ti ricordo innanzitutto che l'Ascoli è di tutti e la mossa di costringerlo a lasciare potrebbe costarci cara (la serie D con "dignità" è una frescaccia e non TUTTI VORREBBERO FARLA) e poi fammi capire che vorresti che facesse Bellini? Svendere? A chi? Tu lo faresti al posto suo? Vuole andarsene bene , ma alzare i toni come molti stanno facendo se non abbiamo paracaduti puo' essere deleterio. Per fortuna abbamo G.L. bravo oratore.


LM 25 Novembre 2017 14:19

Ci mancavano i moralisti che ripetevano allo stremo "se non c'era bellini oggi a giocare col pagliare" e che ora sono pronti a prendere il primo volo per il Canada a supplicare il padrone...


Sante Renda 25 Novembre 2017 15:02

Andrea2, forse ricordi male. Gli avevano messo in mano giocatori improponibli per la serie A, con la scusa che quell'anno c'erano formazioni fortemente penalizzate che avrebbero dovuto retrocedere solo per quello. In realtà quell'Ascoli fu sempre dignitoso e ben guidato, tracollò proprio quando fu esonerato Tesser.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni