“Caciotta Solidale” Sabelli: inaugurati tre parchi giochi ad Arquata, Acquasanta e Montemonaco

Redazione Picenotime

11 Dicembre 2017

Un segnale di rinascita nelle terre colpite dal violento terremoto che nell’agosto del 2016 ha scosso il Centro Italia. Sono state consegnate oggi le targhe commemorative dei tre parchi giochi per bambini realizzati nei comuni piceni di Arquata del Tronto, Acquasanta Terme e Montemonaco grazie ai contributi raccolti dall’iniziativa “Caciotta Solidale” promossa da Sabelli, storica azienda casearia di Ascoli Piceno specializzata nella produzione di mozzarelle e formaggi freschi. La cerimonia si è tenuta ad Arquata del Tronto alla presenza, tra gli altri, delle autorità cittadine dei tre centri interessati e dei due amministratori delegati del Gruppo Sabelli, Angelo Galeati e Simone Mariani.

Il progetto della “Caciotta Solidale” aveva preso il via già nell’autunno del 2016, poche settimane dopo il sisma, su iniziativa del caseificio piceno. Una speciale caciotta, riconoscibile grazie alla grafica studiata ad hoc e prodotta secondo gli alti standard qualitativi Sabelli, è stata distribuita per circa sei mesi in alcune delle principali catene italiane della Grande Distribuzione. Per ogni chilogrammo di prodotto venduto, 1 euro è stato messo a disposizione dell’iniziativa, consentendo di raccogliere 20.000 euro, che sono stati investiti nell’acquisto di giochi e attrezzature per bambini da installare nei tre parchi del territorio Piceno, duramente devastato dal sisma dello scorso anno. 

La nostra azienda è strettamente connessa al territorio e subito dopo il tragico sisma ci siamo chiesti come potevamo dare, oltre ai primi aiuti, un segnale concreto di speranza alle popolazioni colpite – spiegano Angelo Galeati e Simone Mariani, ad del Gruppo Sabelli –. Abbiamo scelto di sostenere la ricostruzione di questi parchi perché vediamo nel gioco, momento di spensieratezza e aggregazione per eccellenza, un forte simbolo di ripresa della normale vita sociale, e di contrasto allo spopolamento. Un messaggio ancora più importante se pensiamo che coincide con l’inizio delle festività natalizie.

Per noi – aggiungono i due amministratori delegati –  queste iniziative sono un atto dovuto nei confronti delle terre dove lavoriamo e dove da quasi cento anni raccogliamo il latte che usiamo per i nostri prodotti. Ringraziamo i tanti clienti che hanno voluto aderire all’iniziativa e i consumatori che l’hanno apprezzata e sostenuta”.

Le attrezzature per il parco di Arquata del Tronto sono già state consegnate, mentre quelle per Acquasanta Terme e Montemonaco saranno pronte nei prossimi giorni. Oltre al progetto della “Caciotta Solidale”, durante l’emergenza dovuta al sisma, Sabelli ha continuato la raccolte del latte dagli allevamenti colpiti, oltre a fornire aiuti diretti ai comuni marghigiani interessati e a collaborare con la Protezione Civile per la fornitura di mozzarelle alle mense da campo nei territori del cratere.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni