Ascoli, comunicato tifosi: “Bellini, vendi subito la Società. Uscita soci ennesimo schiaffo”

Redazione Picenotime

15 Dicembre 2017

Dopo l'uscita dei tre azionisti ascolani dai quadri societari e l'incontro avuto con il presidente dell'Ascoli Picchio Francesco Bellini nella serata di Martedì 12 Dicembre a Santa Maria a Corte, gli Ultras 1898  e tutta la Curva Sud Costantino Rozzi sono tornati a far sentire la loro voce attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul proprio profilo Facebook.

"Il grande amore per il nostro Ascoli, ci ha portato purtroppo  a dare fiducia a che si è dimostato diverso da come si era presentato il 06 Febbraio 2014. 

Quel giorno abbiamo consegnato la nostra passione a chi ha invece palesato in questi anni di non meritarla.  

Purtroppo abbiamo assistito e siamo stati vittime involontarie di teatrini mediatici e giochi di potere in cui l'Ascoli è stato relegato all'ultimo posto nei pensieri di chi ha amministrato; decisioni contraddittorie, dichiarazioni da lì a poco smentite, una mancanza totale  e sistematica di rispetto verso la tifoseria e la città, la società diventata un porto di mare, con l’alternarsi ai vertici di personaggi di ogni genere, poi ripartiti o liquidati con le tasche piene, tutto a danno del nostro nome e della nostra storia. 

Nonostante tutto ciò, noi ci siamo sempre stati nella buona e cattiva sorte, abbiamo sostenuto e supportato la squadra in campo e cercato di non far deragliare l’Ascoli pur se questa era ormai stabilmente in mano ad incapaci, tappandoci il naso e gli occhi di fronte a quello che accadeva a Corso Vittorio.  

Ci abbiamo provato fino alla fine, cercando di far capire che proseguendo su questa strada si sarebbe finiti nel baratro. 

Abbiamo, perciò, esposto al dottor Bellini e alla signora Marisa queste considerazioni, presentandogli i fatti e la realtà nuda e cruda delle cose. 

Ci aspettavamo, come minimo, che avrebbero preso atto della situazione e messo da parte il ragionier Cardinaletti e la sua “equipe”.  

Apprendiamo, invece, che il presidente, a questi soggetti, ha confermato pieni poteri e fiducia, provocando conseguentemente anche l’uscita di scena dei soci ascolani e in pratica determinando così la fine della società nata il 06 Febbraio 2014. 

Tutto ciò ha rappresentato l’ennesimo schiaffo alla città ed a tutta la tifoseria e per questo non possiamo accettarlo. 

Noi i giochetti di palazzo li abbiamo sempre combattuti e smascherati e questo modo di fare, che ha allontanato gente, piccoli e grandi imprenditori di un territorio ormai martoriato da crisi e terremoto, è semplicemente vergognoso ed irrispettoso. 

Per quanto ci riguarda, presidente Francesco Bellini, puoi vendere  subito la società senza aspettare la fine del campionato. 

Quello che rappresenta l’Ascoli per noi va oltre la categoria ed in questo contesto ci basta sapere che c'è chi non permetterà alla sua storia di morire ma anzi di proseguire il suo evolversi con dignità e trasparenza, quelle parole tanto sbandierate a destra ed a manca ma mai realmente esistite.  

Ricordati bene:  

NOI NON SIAMO L’ASCOLI PICCHIO MA SIAMO E SEMPRE SAREMO L’ASCOLI CALCIO.

La Curva Sud Costantino Rozzi".


© Riproduzione riservata

Commenti (88)

Giovanni dorico 15 Dicembre 2017 13:10

Bellini non dare retta a questi comunicati . Resta!!!


massimo 15 Dicembre 2017 13:11

Bellini vorrei farti una domanda mentre passeggi in piazza del popolo così che tutti possano ascolatare, perchè il rafforzamento dei poteri ad un politico incapace come Cardinaletti che ha rovinato tutto è incomprensibile.
Qualcosa non torna cavalier Bellini, siamo vaccinti a queste cose ed a chi ci vuole prendere per i fondelli.


MAX 15 Dicembre 2017 13:13

SONO CON VOI!!!


fabio 15 Dicembre 2017 13:14

privarsi dei soci per tenere cardinaletti... mah
diteci che stiamo su scherzi a parte.


matteo 15 Dicembre 2017 13:15

Bellini il tuo tempo ad Ascoli è finito, ci hai preso in giro.
Vattene


giulio 15 Dicembre 2017 13:20

Bellini hai superato ogni limite, noi ti abbiamo fatto prendere la società per 4 becchi e noi ti mandiamo via, sono quattro anni che ci prendi per il cxxo


REZA 15 Dicembre 2017 13:20

Sono pienamente daccordo con questo dichiarazione dei tifosi. Dalla persia forza ascoli calcio. Tifosi persiani del ascoli.


inotto 15 Dicembre 2017 13:20

Comunicato autolesionista


remo 15 Dicembre 2017 13:21

Bravissimi, grande comunicato, NOI SIAMO L'ASCOLI CALCIO!


Teramun comanda 15 Dicembre 2017 13:22

Paura di non iscriversi in C


simosbn74 15 Dicembre 2017 13:31

Inotto meglio scomparire come la maceratese, che avere ancora Bellini e la sua cerchia della Torino che non conta. Tanto male che va ripartiamo dalla D. Bellini comprati l’ancona.


LORENZO CAPRO' 15 Dicembre 2017 13:54

INOTTO VEDI DI NON ROMPERE I C______I , DA ADESSO IN POI CI SARÀ TOLLERANZA ZERO CON CHI STA' DISTRUGGENDO L'ASCOLI CALCIO E TOLLERANZA ZERO SOPRATTUTTO CON CHI DIFENDE IL PRESIDENTE E CARDINALETTI. SILENZIO E RISPETTO PER I NOSTRI CAPI ULTRAS CHE HANNO CERCATO IN TUTTI I MODI DI RICREARE ARMONIA , GRUPPO E QUELL'UNIONE FONDAMENTALE PER CERCARE DI SALVARCI. QUANDO IERI HO SCRITTO CHE L'USCITA DEI SOCI È UN FATTO GRAVE, NON MI AVETE CAPITO O CREDUTO. SENZA DI LORO SIAMO IN MANO A POTERI E PERSONE CHE CURANO SOLO INTERESSI PERSONALI E NON HANNO REMORE SUL FATTO CHE GRAZIE A TUTTO CIÒ L'ASCOLI SPROFONDA. ABBIAMO CERCATO IN TUTTI I MODI DI FAR CAPIRE AL PRESIDENTE DI TOGLIERSI DI MEZZO QUESTA GENTE E INVECE OGGI ADDIRITTURA GLI VIENE RINNOVATA LA FIDUCIA . ADESSO BASTA , NOI NON VOGLIAMO PIÙ ESSERE RAPPRESENTATI DA BELLINI. NOI VOGLIAMO UNA NUOVA PROPRIETÀ , CON LA SPERANZA CHE IN ESSA CI SIA L'UNICO IMPRENDITORE ASCOLANO CHE CI AMA, CIOÈ GIULIANO TOSTI. BELLINI VATTENE PER SEMPRE.


blackandwhite 15 Dicembre 2017 13:56

Basta, basta, basta, Bellini ormai fa tutto da solo ma pieni poteri a Cardinaletti no, no no no no, non lo possiamo accettare, no no no, basta!


domenico 15 Dicembre 2017 13:56

QUESTA VOLTA SONO CON VOI .SE IL VINO NON È BUONO FA MALE.CAMBIARE CANTINA È NECESSARIO SUBITO; VIVA ASCOLI PER SEMPRE!!!!!


inotto 15 Dicembre 2017 14:21

Mi dispiace che le mie parole ti disturbino Lorenzo, ma così stanno le cose, quel comunicato, per quanto condivisibile è senza dubbio autolesionistico. La mia opinione, che tanto ti disturba, non è favore dell'operato del presidente, che reputo scriteriato, è semplicemente il mio parere, puoi condividerlo o meno ma non puoi fare altro che accettarlo e prenderne atto.

Purtroppo questa società non tiene minimamente in considerazione l'opinione dei tifosi ne tanto meno della tifoseria organizzata, a cui faccio i complimenti per la passione che trasmettono e la spinta che riescono a dare alla squadra (p.s. io sono abbonato in curva e sono ogni volta alla balaustra).

Io sono per il mantenimento della categoria, costi quel che costi (sempre nell'ambito della liceità) e questo comunicato secondo me non aiuta visto che Bellini non si è dimostrato finora persona ragionevole.


fa 15 Dicembre 2017 14:24

adesso ha la scusa x non spendere più una lira..e cosmi se ne andrà!!era meglio posticipare il comunicato a dopo il mercato...ma tanto qua è un casino a 360 gradi tifosi compresi!


LM 15 Dicembre 2017 14:35

Ancora ci sono quelli che scrivono qua per difenderlo a tutto spiano, state rasentando il ridicolo...nemmeno quando c'era benigni...


David 15 Dicembre 2017 14:48

Faraotti caccia li tu i soldi e comandi! La botte piena e la moglie ubriaca! Vergogna. In un momento particolare come questo


Ugo69 15 Dicembre 2017 14:49

Ottimo, ma sempre tardivo, comunicato.
Se questo non molla presto, bella non è.


Enzo 15 Dicembre 2017 14:49

Evidentemente Cardinaletti è il rappresentante in pectore di prossimi subentranti probabilmente da lui stesso introdotti presso Bellini. Non dimentichiamo l'innalzamento sociale testimoniato dalla famosa foto che lo riprendeva a fianco dei big della Juventus in tribuna. Quando Bellini lascerà non credo che vedremo al suo posto un altro personaggio di tipo tradizionale, ma succederà come altre Società (Milan, Inter, ecc.) dove più che un presidente c'è un fiduciario della proprietà.


Avvocato 15 Dicembre 2017 14:58

Già è un po meglio. Aver delegato il comunicato alla società è stato un errore, questo è una parziale correzione che purtroppo, ha evitato l'assunzione di ognuno le proprie responsabilità e non ha evitato il tana libera tutti.


Aries47 15 Dicembre 2017 15:30

Mamma mia quanti capitalisti in questo forum! Forza ragazzi dateci sotto, compratemi il picchio che non vedo l'ora di tornare in serie A.


LORENZO CAPRO' 15 Dicembre 2017 15:39

INOTTO HO CAPITO MALE PENSAVO CHE FOSSI GLI AMICI DEGLI AMICI CHE STANNO SUL LIBRO PAGA DI BELLINI. TI CHIEDO SCUSA PER IL TONO ALLORA, VISTO CHE POI SEI.IN CURVA VICINO A ME. NO INOTTO ADESSO CI VUOLE QUESTO E ALTRO , AZIONI CHE FANNO IN MODO CHE QUESTE PERSONE VADANO VIA PER SEMPRE. IO ANCHE HO DIFESO L'INDIFENDIBILE E L'HO FATTO PER IL TROPPO AMORE , MA QUI SI È PASSATO IL LIMITE, LA CORDA SI È STUCCATA. QUI FINO AD ORA HANNO GIOCATO CON LA NOSTRA PASSIONE E CON IL FATTO CHE COMUNQUE ANCHE SE CONTESTIAMO PERÒ SIAMO EDUCATI E PROPOSITIVI. DA OGGI NON PIÙ LOTTEREMO IN OGNI MODO AFFINCHÉ CARDINALETTI E BELLINI SE NE VADANO PER SEMPRE.


Piopao 15 Dicembre 2017 15:39

L'Ascoli Calcio non e' fallito???


Ciaracia' ascoli 2002 15 Dicembre 2017 16:11

Ma guarda un po. Oltre a me ci sono ancora tifosi dell' Ascoli Calcio 1898, pensavo di essere l'ultimo!!!


ale 15 Dicembre 2017 16:17

Personalmente ho"contestato" il presidente su cose oggettive,tipo la costruzione della squadra,che era palesemente inadatta alla B e nelle dichiarazioni del tipo "vi smonto la curva" gravi sapendo tutto quello che questo territorio ha e sta passando...pero il comunicato lo trovo fuori luogo in questo momento 1) bisognava aspettare almeno il mercato di riparazione e vedere la prova dei fatti2)mantenere l ambiente sereno nell interesse di tutti 3) i soci se ne sono andati,liberi di farlo ci mancherebbe,non li ha cacciati Bellini,ha 80%delle quote ed è giusto che decide e si fa rappresentare da chi vuole...e come se nelle aziende gli operai volessero imporre i dirigenti vi sembra giusto??a me no!!


Pippo la scopa 15 Dicembre 2017 16:18

Ben detto Lorenzo Caprò, avanti fino alla cacciata di questi personaggi. Costi quel che costi. Basta abbiamo taciuto per troppo tempo.


Vergogna!!! 15 Dicembre 2017 16:18

È un tunnel...sempre più in basso!!!


Mandrillo 15 Dicembre 2017 16:23

Aries47 l'età non è garanzia di saggezza. Lo puoi sempre seguire in canada, visto che hai la mente aperta, come hai detto qualche giorno fa, mentre noi siamo dei provincialotti che n'è mai scite de casa. Datti una regolata, ormai è ora.


Ramon 15 Dicembre 2017 16:28

Avete l'acquirente?


Lollo 15 Dicembre 2017 16:55

Basta polemiche, bisogna salvarsi. Comunicato fuori luogo in questo momento.


filippo o4 15 Dicembre 2017 17:05

non tutta la curva sud solo una parte


Zizo 15 Dicembre 2017 17:09

Basta, ci siamo stati zitti per oltre tre anni ed ecco il risultano.
Andatevene e portatevi dietro pure i vostri devoti.


andrea2 15 Dicembre 2017 17:16

Aspetto il comunicato per incolpare Bellini del freddo invernale. Neanche un termoconvettore per riscaldare la città. Vattene!!!!


Buro 15 Dicembre 2017 17:38

CAPRÒ e compagnia bella,
ogni giorno leggo i vostri commenti sul picchio.
La perseveranza che avete nell' esplicitare concetti riguardanti questioni societarie (che economicamente non vi riguardano) e per le quali non avete voce in capitolo e spesso neanche cognizione di causa , mi sconvolge...
IN ASCOLI ABBIAMO ALTRI PROBLEMI. Il calcio non vi paga lo stipendio. Lasciate lavorare chi gestisce la società nella buona o nella cattiva sorte.
Poche chiacchiere, se non vi piace quello che stanno facendo non andate allo stadio e teneteve ssi do lire nsaccoccia.
Quella è la migliore forma di protesta... E parliamone... In Ascoli c'è da fare la voce grossa (comunicati stampa) per situazioni ben più importanti e critiche di quella calcistica...
E comunque sempre Forza Picchio


Ceascu 15 Dicembre 2017 17:47

Voglio vedervi a chi dice ogni oltre categoria ,Jetv a drmi .Bellini sei un grande e non ti curar di loro che non sanno c p canta c vo la voce


Ramon 15 Dicembre 2017 18:18

Meglio così che ci facciamo con dei soci minoritari e uno addirittura sponsorizza i pesciari ,forza Ascoli con Bellini


Gino 15 Dicembre 2017 18:22

A gennaio rinforzare il monticelli....si riparte dalla D...


MARIO78 15 Dicembre 2017 18:50


Al peggio non c'è mai fine ......il Signor Bellini sta facendo di tutto per farsi odxxxe, credo sia una tattica per non far avere rimpianti.....noi speriamo in una nuova proprietà che ci faccia ripartire dalla serie C....perchè massimo a Gennaio prossimo dopo il calcio mercato fallimentare che faremo pure mister Cosmi andrà via .....PS per quelli fuori Ascoli che scrivono tipo Teramum dico pensate ai c......vostri ..che sono già molto amari...


blackandwhite 15 Dicembre 2017 18:51

Cardinaletti via da Ascoli, sennò l'arrivo di Cosmi non è servit a nulla, non abbiamo piu tempo da perdere, basta!


Luigi 15 Dicembre 2017 18:51

Ramon si c'è l'acquirente, mio nonno con la pensione minima, d'altronde non servono risorse extra per gestire una squadra che milita in B con circa 7 milioni di introiti annui, la vendita di orsolini ereditato dalla vecchia società.
Se poi si vogliono regalare soldi con la pala agli amici degli amici del sistema o cerchio magico come è accaduto per 3 anni... il discorso cambia.
Ci sono società che hanno buoni campionati con la metà dei soldi che spende l'Ascoli.
Fare peggio di questa società è impossibile su tutti i fronti.


Mandrillo 15 Dicembre 2017 19:14

Andrea2 lo scienziato, non deve riscaldare la città, ma fare una squadra decente, visto che si è comprato una squadra di CALCIO.


Luciano 15 Dicembre 2017 19:14

Neanche al cinema si vede quello che è successo ad Ascoli a Bellini è stato dato più tempo di Gesù Cristo, fiducia incondizionata, 4 anni di prese in giro possono bastare, lui è il cerchio magico juve/lega/credito sportivo possono andare a fare i propri comodi altrove non ad Ascoli, hanno preso in giro tutti.
Preferire cardinaletti ai soci è assurdo quando incomprensibile c'è qualcosa che non sappiamo


Ercolino 15 Dicembre 2017 19:23

Buro comincia tu a fare comunicati sui problemi sociali perché a parlare di calcio uno come te è sprecato


A zione 15 Dicembre 2017 19:24

W Ascoli Picchio W Francesco Bellini
No a tentativi di golpe dei colonnelli !


WALL_E 15 Dicembre 2017 19:30

Io non ci sto capendo più una mazza della situazione.
C'è stato un incontro tra il presidente e i tifosi e sinceramente non ho capito cosa si sono detti veramente considerato che dopo due giorni esce un comunicato molto critico nei confronti della società.


asnkvola 15 Dicembre 2017 19:33

Innanzitutto qualcuno deve tornare a scuola subito perché si dice"Bellini venda subito la società e non vendi"detto questo ammesso che la vuole vendere chi la compra? I tifosi ora devono solo invocare super rinforzi per la salvezza, questa la priorità.


Jeannette 15 Dicembre 2017 20:04

Azzzzzz che comunicato! Avanti popolo piceno, avanti popolo di Ascoli, avanti ultras, avanti Ascoli Calcio 1898. Orgoglioso di essere Ascolano, adesso è l'orgoglio, dobbiamo fare uscire orgoglio e appartenenza al massimo, quello che contraddistingue questo favoloso popolo! Sempre avanti con onore


Il professore 15 Dicembre 2017 20:07

Asino che vola, dipende, perché si può dire anche "vendi la società".
E poi con tutti li casini che ci sta, la forma dello scritto è l'ultimo dei problemi.
Asino ripigliati


Fuffa 15 Dicembre 2017 20:11

Fuffa


Jeannette 15 Dicembre 2017 20:17

Da non escludere che in caso di mancati rinforzi a gennaio.... Ci saranno altri cambiamenti... Io, per quello che ho visto in 4 anni.... Non penso che si svenera' in 20 gg in un mercato di riparazione. Va bene???


Luigi 1960 15 Dicembre 2017 20:23

Lo avevo già predetto varie volte che se Bellini avesse deciso di continuare a essere l'azionista di maggioranza l'asse Cardinaletti-Giaretta sarebbe rimasto. Avevo anche detto che per ora mi sarei accontentato di non veder rinnovato il contratto di Giaretta, e lo confermo. Ho manifestato più volte in passato il mio disaccordo con l'operato di Mr Bellini, però onestamente adesso non condivido neanche questo comunicato, perché non porta alcun vantaggio all'Ascoli. Ora con il nuovo Allenatore c'è da sostenere la squadra e basta. Come tifoso in questa delicata fase mi interessa solo il calcio giocato, anche perché non conosco tutti i risvolti di questa fuoriuscita di Faraotti&company, che comunque mi sembra ambigua e molto inopportuna in questo momento. La realtà dei fatti mi dice che chi aveva promesso perenne sostegno all'Ascoli ha mollato, chi invece aveva minacciato di andarsene è rimasto. Bellini avrà fatto i suoi sbagli, ma non penso che solo lui abbia tutti i torti. Non sono un devoto di Bellini, ma neanche uno che pretende di dargli ordini, ma solo un semplice tifoso che ama l'Ascoli.


Jacopo 15 Dicembre 2017 20:31

Dovete capire che Cardinaletti e Giarretta sono uomini della Juventus quindi il problema è chiaro non diciamo più nulla
Fuori subito da Ascoli


Picchio78 15 Dicembre 2017 21:11

Io personalmente non cio capisco più nulla come dice Wall_e, ma l'incontro tra tifosi e bellini si è fatto? oppure gli ultras stavano parlando con un sosia di bellini stava parlando con altri tifosi.
Voglio pensare che sia tutta una mossa da parte dei soci di comprare a società con altre persone, altrimenti non si spiega nulla!!
Tra gli accordi ci sarà che bellini inforza la squadra, preso Cosmi e a Gennaio dopo il mercato vende!!
Non trovo altra spiegazione, alrimenti confermo che siamo su scherzi a parte e quindi tra un pò arriva marco Balestri!
Per il resto vinciamo domani poi si vedrà!!


Alessandro 15 Dicembre 2017 21:14

Il sistema ha deciso per Bellini che nell'incontro con i ragazzi era stato incuranti di tutti quelli che accade
Credi che Bellini non possa decidere autonomamente ormai è circondato
Purtroppo il nostro amore per l'ascoli non conta nulla per questi signori
Qua ballano milioni di euro e contratti da capogiro a dirigenti senza i quali probabilmente la juve non ti prende favilli con il crociato operato, tu dai la poltrona ai loro uomini che siano dirigenti o preparatori e il sistema ti fa galleggiare.
Questo non è più il mio Ascoli e mi piange il cuore.
Mamma mia come ci siamo ridotti, il comunicato è stato fin troppo educati
Fuori i mercanti dal tempio


ascoli bs 15 Dicembre 2017 21:20

Tifosi pensino a fare i tifosi. Cosi non aiutate la squadra a salvarsi. Siete proprio lungimiranri complimenti. Poi voglio vedere chi tirera fuori i soldi.....


G. 62 15 Dicembre 2017 21:22

Bellini, ma chi te lo ha fatto fa? Gli ascolani non meritano un caxxo


Luigi 15 Dicembre 2017 21:33

Faccio i complimenti a Luigi 1960 per il pensiero più equilibrato che ho letto.


Boh 15 Dicembre 2017 21:50

Tutti capiscioni di calcio vedo! soldi di qua,favilli di su,Picchio Village ecc ecc che ne sapete di come si gestisce una società!!!! Basta vedere come è stato trattato Benigni........... 20 anni di grande calcio in un paese di 46000 abitanti. Riconoscenza???? No! Bombe carta contestazioni e minacce!!!! non meritiamo niente!!!


LORENZO CAPRO' 15 Dicembre 2017 21:58

LA COSA CLAMOROSA È CHE QUALCUNO ANCORA DIFENDE QUESTA GENTE E ANCORA PIÙ CLAMOROSO È CHE NON SAPETE DI COSA SI PARLA , NON AVETE SEGUITO NIENTE E SCRIVETE SCIOCCHEZZE SENZA ESSERE INFORMATI. FORSE NON AVETE CAPITO CHE IL COMUNICATO NON L'HANNO FATTO PERSONE ESTRANEE , MA L'HANNO SCRITTO DEI TIFOSI CHE SEGUONO IL PICCHIO OGNI GIORNO, CHE FANNO MIGLIAIA DI KM DI TRASFERTA E CHE SONO ( per fortuna e li ringrazio) SEMPRE VIGILI E INFORMATI SU TUTTO QUELLO CHE RUOTA NEL BENE E NEL MALE INTORNO ALL'ASCOLI CALCIO. PRIMA DI CRITICARE ED ESSERE PERCXXXTIVI NEI CONFRONTI DEI NOSTRI GRANDI CAPI , DOVETE PER PRIMA COSA RINGRAZIARE QUESTI RAGAZZI. SE POI NON VOLETE FARLO, ALMENO PORTATE RISPETTO A CHI VI STA' QUOTIDIANAMENTE APRENDO GLI OCCHI. IO INVECE RINGRAZIO PICENOTIME PERCHÉ MI PERMETTE DI ELOGIARE E LODARE I NOSTRI ULTRAS. SENZA DI LORO NON ESISTEREBBE L'ASCOLI CALCIO E SOPRATTUTTO SENZA DI LORO QUESTA GENTE CON NOI E CON VOI CI FAREBBE A PALLETTE.


Pippo la scopa 15 Dicembre 2017 22:16

Grande Lorenzo Caprò, che vuoi fare ci sta sempre qualcuno un po' lento di comprendonio.
Via questi personaggi dall'Ascoli


ascoli club bs 15 Dicembre 2017 22:16

Bravi Luigi 1960. Ľunico commento sensato. Gli ultras hanno sbagliato questa volta e anche in modo grave per la stabilitá della squadra ecc


Sparuta MAGGIORANZA 15 Dicembre 2017 22:31

Chi non ha capito o fa finta di non capire il comunicato può avere tutte le informazioni partecipando alle riunioni della tifoseria (ieri sera si è svolta)
oppure se non si ha tempo per partecipare alle riunioni, si può chiedere in curva alle persone che conoscete.
Per chi non viene allo stadio e si diverte a scrivere scemenze qui per il gusto di farlo, consigliamo di fare pace con il cervello.
La nostra faccia la conoscete, fate vedere la vostra .


CANADA 15 Dicembre 2017 22:39

GRAZIE G.62 somebody said the truth PLEASE COME HOME BELLINI THEY DONT DESERVE YOU.


Luigi 1960 15 Dicembre 2017 22:44

Non pretendo di essere informato "su tutto quello che ruota nel bene e nel male intorno all'Ascoli calcio", come invece qualcuno che urla su questo forum sembra di pretendere. Mr Bellini poi non ha certo bisogno della mia difesa, anche perché in altre circostanze l'ho criticato apertamente e secondo me l'ultimo sbaglio che ha fatto è stato quello di non avere esonerato subito Fiorin dopo la sconfitta di Parma e avere così ritardato a prendere Cosmi. Quindi, senza mancar di rispetto a nessuno, mi sia concesso di dissentire da questo comunicato degli Ultras, pur riconoscendo il loro attaccamento alla maglia dell'Ascoli e il loro appassionato tifo.


MAX 15 Dicembre 2017 23:06

NON LASCEREMO CHE VENGA DISONORATO CIO' CHE RAPPRESENTA E CHE HA RAPPRESENTATO L'ASCOLI CALCIO IN TUTTI QUESTI ANNI......NON LASCEREMO GUIDARE L'ASCOLI CALCIO A CHI DIMOSTRA CON I FATTI DI NON AVERE PASSIONE E AMORE PER QUESTI COLORI, L'ASCOLI COME DICEVA IL GRANDE COSTANTINO E' UN PATRIMONIO DELLA CITTA' E DEI SUOI TIFOSI.....NON SARA' MAI IL GIOCATTOLO DI NESSUNO


ermanno 16 Dicembre 2017 01:22

La parabola di Bellini ad Ascoli è finita, lo disse anche Faraotti che senza il sostegno dei tifosi è impossibile fare calcio, bisogna essere realisti e pensare al dopo, e soprattuto provare a salvarsi...


Old fan 16 Dicembre 2017 02:55

Commento equilibrato Luigi 1960 sono d'accordo
Invece caprò continui a far venire il latte alle ginocchia......"i nostri grandi capi" .....ma fammi il piacere......


LORENZO CAPRO' 16 Dicembre 2017 08:18

CIAO PIPPO, SEI FORTISSIMO. LE PERSONE DEVONO AVERE RISPETTO PER CHI SI SACRIFICA SULL'ASCOLI COME I NOSTRI ULTRAS. CON UNA TASTIERA O CON UN CELLULARE NON È GIUSTO SCRIVERE COSE CHE NON SANNO. CHI NON SA' DEVE TACERE.


peppe 16 Dicembre 2017 08:29

cambio canale ciao


Ugo69 16 Dicembre 2017 08:53

Luigi1960, mi sia concesso di essere d'accordo con gli ultras.


MARCO 16 Dicembre 2017 09:36

Ma lo sappiamo tutti che "le società sono belle quando sono dispari e in tre si è troppi"


Umberto 16 Dicembre 2017 10:06

Quello che dice Marco può essere vero per le società a scopo li lucro, mentre non dovrebbe essere così per i sodalizi che hanno come scopo sociale prevalente la passione e l'orgoglio di appartenenza di una comunità.


Picchio il picchio 16 Dicembre 2017 10:40

Bellini non mollare


peppe 16 Dicembre 2017 10:51

LA COSA CLAMOROSA, (COME DICE SPESSO QUALCUNO), è che senza Bellini diventeremo la cenerentola del calcio marchigiano. Tanto a voi va bene lo stesso l' importante è partecipare


Bianconero ascolano for ever 16 Dicembre 2017 11:32

Completamente d'accordo con "luigi 1960". Non sono invece per niente d'accordo con i (purtroppo) tanti che continuano a dire frasi tipo "meglio il fallimento e ripartire da zero " oppure "va bene anche una serie minore tipo eccellenza o promozione" ecc...). A questi dico: se siete solo tifosi da tastiera parlate pure quanto vi pare ma se avete il "bianconero" nel sangue non credo che vi farebbe piacere andare la domenica a massimo 80-100 chilometri da casa a giocare su campetti ubicati in frazioncine di paesini sperduti (e magari prendere pure delle batoste). Io che da oltre cinquant'anni seguo l'ascoli e l'ho vista giocare per anni contro gli squadroni e negli stadi migliori sinceramente non l'accetterei e la prenderei proprio come una tragedia ( calcistica perché le vere tragedie sono ovviamente altre). L'alternativa sarebbe trovare subito un compratore serio e affidabile: in questo forse sarò
pessimista però non mi sembra di captare attualmente segnali positivi in tal senso.


Luigi 1960 16 Dicembre 2017 11:41

Anch’io dopo la sconfitta interna contro il Foggia, sofferta dalla Curva Sud, ho contestato duramente la società e ho scritto qui che Cardinaletti doveva tornarsene da dove era venuto. Così come sono stato critico nei confronti dell’operato di Giaretta. Quest’anno è stato purtroppo segnato da scelte di mercato disastrose e da una gestione societaria arruffata e confusa e in ultima analisi il responsabile primo di tutto ciò è sicuramente Bellini. Era evidente che il rapporto tra il patron canadese e gli ex soci di minoranza fosse teso e conflittuale. Apprendere che a questi ultimi era persino vietato accostarsi alla squadra durante gli allenamenti al Picchio Village mi aveva lasciato attonito. Mi chiedevo come mai si fosse potuti giungere a tanto. Non conosco i soci fuoriusciti se non per nome, non mi permetto quindi di giudicare il loro operato in seno alla società. Però mi chiedo perché se avevano così a cuore le sorti dell’Ascoli hanno poi deciso di mollare tutto proprio quando Bellini aveva finalmente deciso di anticipare il suo rientro in città per incontrare i tifosi, per essere più vicino alla squadra e di continuare ad investire denaro per acquistare i dovuti rinforzi a gennaio. Proprio ora che finalmente è arrivato un vero allenatore esperto e capace si viene a creare questo sconquasso, che non fa certo bene né alla squadra né all’ambiente. Non era forse meglio tenere duro fino a giugno, cercando di fare quadrato per ricompattare per bene la squadra in vista della salvezza? Evidentemente i soci di minoranza hanno dato una risposta diversa da quella che io personalmente avrei atteso, e sono quindi fuori usciti, ma perché? Qual’era la posta in gioco? E’ possibile che fosse solo la testa di Cardinaletti (in senso metaforico chiaramente)? Era evidentissimo che qual’ora Bellini avesse deciso di continuare a guidare la società l’asse Giaretta-Cardinaletti sarebbe rimasto a suo posto, perché se Bellini avesse subito licenziato i suoi dirigenti più rappresentativi è come se avesse sconfessato in blocco la sua linea, e questo chi deteneva l’80% delle azioni societarie non poteva tollerarlo. Anzi avrebbe potuto tollerarlo solo se ci fosse stato qualcuno pronto a rilevare subito la sua quota di maggioranza, ma presumibilmente i soci di minoranza non erano in grado di farlo al prezzo richiesto da Bellini. Se questa mia ricostruzione dei fatti risultasse fondata allora è evidente che la posta in gioco fosse l’Ascoli Picchio e non Cardinaletti. Se l’Ascoli si salverà le quote di mercato si rivaluteranno, se invece retrocederà si svaluteranno. Ora la domanda è: se l’Ascoli Picchio dovesse ritornare in Serie C Bellini continuerebbe a esserne il presidente o cederebbe e sue quote? Intuirne la risposta potrebbe aiutare a leggere meglio gli avvenimenti di questi giorni.


Ale0897 16 Dicembre 2017 11:59

Ramon ha detto la verità
Faraotti se sponsorizza la Samb non può essere socio dell'Ascoli
(è come se uno appartiene alla società Lazio e poi sponsorizza la Roma)


Bar dei Belli 16 Dicembre 2017 13:34

Meno male che c'è Caprò con i suoi capi
che sanno tutto loro partecipando oltre
alle riunioni delle tifoserie anche ai CdA


Zizo 16 Dicembre 2017 13:48

Peppe sci però cambialo sto canale


Zechì 16 Dicembre 2017 13:50

Luigi1960 qua non si vince il premio Strega.
(premio letterario)


Pippo la scopa 16 Dicembre 2017 13:51

Via tutti, devoti compresi


Intenditore 16 Dicembre 2017 15:38

Bellini non mollare, chi caccia i soldi comanda! Se gli ultras vogliono comandare cacciassero i soldi altrimenti tifate e non rompete i coxxioni


Luigi 1960 16 Dicembre 2017 15:50

Unico premio che mi sta a cuore per quest'anno è la permanenza dell'Ascoli in Serie B e in futuro la sua promozione in Serie A. La Strega poi è un liquore che non mi è mai piaciuto e forse anche a Benevento stanno cercando un altro soprannome per la squadra...


Luca 16 Dicembre 2017 15:56

Asnkvola, ti aspettiamo in curva giovedì è un po di tempo che non ti si vede...


Mandrillo 16 Dicembre 2017 18:12

Intenditore????
Ma facci il piacere


Zechì 16 Dicembre 2017 18:15

1960, non si vince manco il premio Campiello.
E manco il premio Pulitzer


Luigi 1960 16 Dicembre 2017 19:35

Che giuria impietosa Zechì....


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni