Ascoli, 23 anni senza il Presidentissimo Costantino Rozzi. Ricordo sempre indelebile

Redazione Picenotime

18 Dicembre 2017

Costantino Rozzi

Era il 18 Dicembre 1994 quando Costantino Rozzi disse addio alla vita terrena dopo una lunga battaglia contro un male incurabile. Sono passati 23 anni dal giorno più triste per tutti i tifosi dell'Ascoli ma il ricordo del Presidentissimo è vivo più che mai, come testimoniato dai momenti di commemorazione e celebrazione che si sono susseguiti negli ultimi anni, con una grande partecipazione anche per il funerale della moglie Franca deceduta lo scorso 6 Ottobre.

In occasione del prossimo match di campionato Ascoli-Pescara, in programma Giovedì 21 Dicembre alle ore 20:30 allo stadio "Del Duca" per il 20° turno di Serie B, i calciatori bianconeri scenderanno in campo con i calzettoni rossi per ricordare il personaggio più importante dell'ultracentenaria storia del Picchio. In quel tristissimo 18 Dicembre del 1994 l'Ascoli sconfisse 3-0 tra le mura amiche proprio il Pescara, una gioia effimera che fu travolta dalla notizia della morte del Presidentissimo. 

Vi riproponiamo le emozionanti immagini - tratte dalla bellissima raccolta "Emozioni Bianconere" di Angelo Camaiani e Giandomenico Lupi - della festa nel capoluogo piceno per la prima storica promozione dell'Ascoli Calcio in Serie A nel 1974 con la coinvolgente telecronaca di Aleandro Di Silvestre (indimenticato giornalista venuto a mancare nel Marzo 2016).


© Riproduzione riservata

Commenti (20)

Arsenio Lupin 18 Dicembre 2017 02:16

Ancora ricordo quella scritta a porta Cartara "Custandì tu ca je la voce nostra, fa casì" ALTRI TEMPI in tutto e per tutto


Albardialbissola 18 Dicembre 2017 08:12

Grandissimo presidente...sempre con noi


roberto 18 Dicembre 2017 08:28

Più passa il tempo più ci rendiamo conto di quanto sei stato GRANDE; come uomo, come imprenditore, come concittadino, come Presidente .
La tua intelligenza si abbinava al tuo grande cuore: hai amato l'Ascoli Calcio, la città di Ascoli e gli ascolani.
Vorrei che tu tornassi dal cielo per un momento per farti fare u n giro di campo e raccogliere la nostra immensa gratitudine.


bruno 18 Dicembre 2017 09:52

Commovente questo video, Costantino il più grande, sempre nei nostri cuori


ascoli è dura 18 Dicembre 2017 09:58

Capiva di calcio. Sono convinto che anche oggi nonostante i tempi siano cambiati sarebbe stato un vincente.


simosbn74 18 Dicembre 2017 10:31

Presidente guidaci dall’alto.


Ugo69 18 Dicembre 2017 11:47

Grande Presidentissimo Costantino, hai creato lavoro per noi ascolani e ci hai reso orgogliosi con il calcio di serie A. Resterai sempre nei nostri cuori


firicano 18 Dicembre 2017 11:55

semplicemente straordinario riusciva in tutto un fuoriclasse d intelligenza di bontà e onestà gran signore da clonare


Tifoso di Porto San Giorgio 18 Dicembre 2017 12:55

AVE a te Costantino!


IO 18 Dicembre 2017 14:08

Immortale


Luigi 1960 18 Dicembre 2017 14:43

Avevo 14 anni in quei giorni in cui si gridava "A come Ascoli". Sempre grato al presidentissimo per quegli anni gioiosi e indimenticabili. Fa effetto rivedere Castoldi mentre sta usando quella "preistorica" cinepresa....


Toscano DOC 18 Dicembre 2017 14:58

Gloria eterna al Presidentissimo! Ci fosse la macchina del tempo non avrei dubbi su quale data e luogo impostare per tornare indietro a quegli anni...


Casao 18 Dicembre 2017 19:48

Purtroppo in ogni nuova ricorrenza la nostalgia di quegli anni é sempre più forte. Presidente ineguagliabile.


Simone Dalle Crode 18 Dicembre 2017 19:57

Noi tifosi dell'Ascoli siamo stati davvero fortunati e privilegiati ad aver avuto una persona di così grande caratura morale e sensibilità. Aldilà dei successi ottenuti con l'Ascoli e per Ascoli (che restano comunque imperituri a testimonianza della grandezza ed eccezionalità del personaggio), la cosa più bella e l'augurio che auspico/faccio è che nel mondo dello sport, da parte dei giovani, si guardi sempre più e si prendano ad esempio figure come Rozzi. Ciao Caro Costantino


ROZZI PER SEMPRE 18 Dicembre 2017 21:08

Un Dio. E, in quanto tale, ETERNO ed IMMORTALE. Grazie per aver costellato la mia adolescenza di emozioni INDIMENTICABILI.


Paolo65 18 Dicembre 2017 21:13

Ci sono uomini che nella vita lasciano una traccia .
Rozzi ha segnato un solco nei nostri cuori, come imprenditore come presidente, ma sopratutto come uomo.
Rozzi amava gli Ascolani , ma gli Ascolani lo adoreranno per sempre.
È stato un onore combattere al tuo fianco.


L'ASCULA' 18 Dicembre 2017 22:09

Ogni 18 Dicembre mi pervade un senso di nostalgia per quel tempo e quelle emozioni che purtroppo non torneranno più. Grazie per avermele fatte vivere.
FORZA PICCHIO.


fra61 18 Dicembre 2017 22:54

Costantino Rozzi
QUESTA ..E' LA NOSTRA STORIA
Indimenticabili ricordi scolpiti nel nostro cuore
Eterna riconoscenza e affetto
Al nostro PRESIDENTE
CI SONO GRANDI UOMINI CHE NON MUOIONO MAI
COME NIENTE È NESSUNO
POTRÀ MAI CANCELLARE LE IMMENSE GIOIE CHE CI HA REGALATO
ORGOGLIOSÌ DI ESSERE STATI SEMPRE AL FIANCO DEL PRESIDENTISSIMO DELLA NOSTRA SQUADRA DEL CUORE

solo E SEMPRE forza ASCOLI


Mandrillo 19 Dicembre 2017 09:42

Secondo quanto riportato da quotidiani locali, alla commemorazione del Presidentissimo Rozzi c'erano la gente, i tifosi, molte personalità e zero rappresentanza della società.
Per Natale regalategli un opuscolo con la storia dell'Ascoli Calcio, magari la prossima volta qualcuno si presenta.


roberto 20 Dicembre 2017 21:04

Caro Mandrillo se questi pseudo dirigenti della nuova societa' conoscessero un po' della storia del Presidentissimo Rozzi , sarebbero più competenti e meno presuntuosi.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni