Perugia-Ascoli, tifosi bianconeri a Tolentino per risarcire titolare autogrill

Redazione Picenotime

23 Dicembre 2017

Nel pomeriggio di oggi una delegazione di tifosi dell'Ascoli, accompagnata dal legale Andrea Silvestri e rappresentata da Gianni Luzi e Mirko Mancini, si è recata a Tolentino presso l'autogrill "Tolentino Sud", gestito da Carla Ferri in contrada Rancia, oggetto di indagine dopo quanto accaduto lo scorso 4 Dicembre al termine della partita di campionato allo stadio "Renato Curi" di Perugia. 

A nome di tutta la tifoseria bianconera, che si è costantemente contraddistinta per iniziative di solidarietà e beneficenza, è stata consegnata una somma in denaro alla titolare dell'autogrill a titolo di risarcimento per tutti i danni subiti.

La signora Carla Ferri ha apprezzato il gesto, ha accettato le scuse e, insieme al legale Silvestri ed ai rappresentanti della tifoseria, si è subito recata al Comando dei Carabinieri di Tolentino per ritirare formalmente la denuncia contro ignoti. La vicenda si chiude nel modo migliore e conferma ancora una volta il valore morale ed etico della tifoseria ascolana che ringrazia il legale Andrea Silvestri per l'impegno e la capacità dimostrata.


© Riproduzione riservata

Commenti (20)

francesco 23 Dicembre 2017 17:44

I nostri tifosi sono da SERIE A, punto e basta!


Cuore bianconero 23 Dicembre 2017 17:51

Tanto di cappello a questo gruppo di tifosi....


Andrea 23 Dicembre 2017 18:10

La cosa migliore era sicuramente evitare quell' episodio,ma rimediare agli errori è sempre un grande merito. Bravi


Aries47 23 Dicembre 2017 18:15


Domanda, ma quelli che hanno devastato il bar non erano tifosi del Picchio? Se come credo sono stati ripresi una volta individuati una sana lezione non sarebbe opportuna?


Roby 23 Dicembre 2017 18:40

Imparare presidente.. imparare dai modi... Chiaro u fatt????


simosbn74 23 Dicembre 2017 19:08

Questa cosa ci fa Onore.


Sorella Emidio 23 Dicembre 2017 20:51

Gesto da elogiare....ma comportamento da censurare. Ormai anche i bambini sanno che ci sono le telecamere


Matteo 23 Dicembre 2017 22:11

A gianni e gli altri che sono riusciti a fare anche questa grande cosa penso che si debba dire grazie, si sono esposti per l'ennesima volta affinchè la tifoseria non fosse etichettata in maniera negativa, grandi persone. sempre più orgoglioso di chi ci rappresenta e speriamo che alla lunga non si stufi


LORENZO CAPRO' 23 Dicembre 2017 22:14

INUTILE RIPETERE CHE I NOSTRI ULTRAS SONO IMMENSI. PRESIDENTE BELLINI IMPARA DA QUESTA GENTE E MEDITA, NOI MERITIAMO MOLTO DI PIÙ. FORZA ASCOLI CALCIO


asnkvola 23 Dicembre 2017 23:16

Il silenzio è d'obbligo. .....


Fabio 24 Dicembre 2017 00:20

Qualcuno fa finta di non capire... i soldi sono stati consegnati per l'episodio accaduto e per risarcire i danni non a nome di chi ha commesso il reato ma per l'immagine della tifoseria
Asino ti aspettiamo in curva per avere consigli da te


Mario 24 Dicembre 2017 08:49

Ormai anche i bambini sanno che ci sono le telecamere
Che vuol dire? Che se non ci fossero state sarebbe stato tutto ok?


Mandrillo 24 Dicembre 2017 10:15

Premesso che questi comportamenti non sono in alcun modo giustificabili, ma almeno c'è una tifoseria in grado di porre rimedio ai gesti di qualcuno che gira con il cervello scollegato.


PRENESTINO BIANCONERO 24 Dicembre 2017 10:29

Insieme ai soldi del risarcimento andavano consegnati gli autori del reato. Quello sarebbe stato un gesto da elogiare!


LORENZO CAPRO' 24 Dicembre 2017 11:58

QUI CI SONO PERSONE CHE POLEMIZZANO ANCHE QUESTI GESTI NOBILI E UNICI , QUANDO UNA TIFOSERIA SI MUOVE IN MASSA PUÒ SUCCEDERE DI TUTTO E NON SOLO AD ASCOLI MA IN TUTTE LE CITTÀ... È STATO SEMPRE COSI. RIMANE IL FATTO CHE IL GESTO NON SOLO A DA AMMIRARE E CONDIVIDERE, MA È DA APPLAUDIRE. W I NOSTRI ULTRAS E FORZA ASCOLI CALCIO


Gabriele 24 Dicembre 2017 13:15

Un grande applauso ai nostri ultras...e a TUTTI quelli che non sbagliano MAI!!!Buon Natale


Ramon 24 Dicembre 2017 18:33

A memoria mia non ricordo un gesto del genere da parte di una tifoseria ,negli anni passati non sarebbe importato nulla a nessuno, o la società sarebbe dovuta intervenire ,spero che questo gesto sia di insegnamenti anche agli alti organi della lega B forza Ascoli


Giulivo_ 25 Dicembre 2017 10:05

Fa più rumore un albero che cade che una foresta che cresce. La nobiltà non fa notizia l'idiozia si.


Albardialbissola 25 Dicembre 2017 18:14

Piuttosto che niente...speriamo non si ripetano più furti...anche senza telecamere


Alessandro 25 Dicembre 2017 20:34

Chissà se qualcuno in società ora farà il comunicato per elogiarela "sparuta minoranza" come qualche tempo fa definì la nostra curva... società senza capo ne coda. inesistente


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni