Maltignano, cerimonia per celebrare riapertura chiesa Santa Maria delle Grazie

Redazione Picenotime

24 Dicembre 2017

Riaperta la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Maltignano. Prima riapertura definitiva di una chiesa nella Diocesi di Ascoli Piceno. Lavori finanziati direttamente dalla Diocesi di Ascoli Piceno e dalla Conferenza Episcopale Italiana

Con una toccante cerimonia in una chiesa gremita è stata oggi riaperta ufficialmente, alle ore 11,00, la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Maltignano, durante una messa officiata dal Vescovo di Ascoli Piceno, Mons. Giovanni D’Ercole.

Il Vescovo ha ricordato il significato simbolico della riapertura, dopo i lavori di sistemazione susseguenti al terremoto del 2016, che permetterà di rinsaldare il senso di comunità e di famiglia minato dai tanti sfollati costretti a trovare sistemazione altrove. Inoltre ne ha ricordato il valore considerato che la chiesa fu realizzata grazie all’estro ed all’impegno del parroco Don Luigi Celani e dei maltignanesi dell’epoca che la realizzarono con grande sacrificio economico e morale.

Ha inoltre affermato che si tratta della prima riapertura definitiva di una chiesa danneggiata nella Diocesi di Ascoli Piceno e per questo ha accettato l’invito accalorato del sindaco Armando Falcioni. Questi ha ringraziato il Vescovo per la presenza e per la sensibilità nei confronti della comunità maltignanese visto che i lavori non hanno seguito l’iter procedurale del terremoto, che avrebbero costretto a dei tempi ben più lunghi, ma sono stati finanziati direttamente dalla Diocesi di Ascoli Piceno, anche con il contributo della Conferenza Episcopale Italiana.

Il sindaco Falcioni, inoltre, ha ricordato anche il valore sociale della riapertura di una chiesa, oltre quello spirituale, molto superiore a quello di un altro immobile già messo in sicurezza ed il primo vero segnale di un ritorno, seppur lento, della normalità anche a Maltignano, così duramente colpito da terremoto.

Alla messa domenicale, accompagnata dal coro parrochiale, erano presenti, oltre il parroco Don Leonard anche il vice sindaco Fausto Spurio, l’assessore Claudio Flamini ed il delegato ai servizi sociali Monica Mancini Cilla che ha consegnato a nome dei maltignanesi, come segno di gratitudine, un cesto di prodotti alimentari interamente realizzati da associazioni e attività del luogo.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni