Liceo “Stabili-Trebbiani” Ascoli, Fusaro: “Valori cultura classica arrestano processi sgretolamento”

Redazione Picenotime

12 Gennaio 2018

''Portare Diego Fusaro ad Ascoli è un esempio di come un Comune possa alimentare politiche culturali attive ed efficaci''. Così il sindaco Guido Castelli commenta la lectio tenuta stamane dal 34enne saggista e filosofo piemontese al Liceo Classico "Stabili-Trebbiani" di Ascoli Piceno.

"I nostri ragazzi hanno potuto concentrarsi- prosegue Castelli- sugli spunti originali e dissonanti di Fusaro. Siamo a disposizione di tutte le nostre scuole per collaborare affinchè cultura, conoscenza e formazioni siano i primi elementi dell'agenda dell'Ascoli del futuro".

Una lezione che aveva come tema centrale la posizione del liceo classico come ultimo baluardo di fronte all'avanzamento del nichlismo. "Abbiamo rammemorato- dichiara proprio Fusaro- il valore culturale della nostra tradizione e la funzione del liceo classico per arrestare i processi di sgretolamento oggi in atto".

Sulla stessa lunghezza d'onda l'assessore alla cultura del Comune di Ascoli Giorgia Latini: "Fusaro ha espresso principi utili per le nuove generazioni, ho visto i ragazzi molto entusiasti- spiega la Latini-. ''Pensare altrimenti'', questo deve essere lo slogan per una nuovà società che si diversifichi dall'omologazione di massa, scavalcando il sistema che ci vuole tutti dei consumatori senza pensiero". 


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni