Atletica leggera, tanta partecipazione al Palaindoor di Ancona. Bene i portacolori piceni

Redazione Picenotime

21 Gennaio 2018

Elisabetta Vandi

Un weekend da record per l’atletica al Palaindoor di Ancona. Mai così tanti in un fine settimana nell’impianto del capoluogo marchigiano, con più di 2000 presenze-gara nell’arco delle due giornate. E con grandi risultati anche in pista: sui 400 metri la 17enne Elisabetta Vandi realizza il primato marchigiano under 20 con 54.98. In un solo colpo, la giovane pesarese dell’Atletica Avis Macerata batte il crono di 55.12 ottenuto nel 2007 da Chiara Natali, entra nella top ten italiana di sempre per la categoria inserendosi al decimo posto e addirittura pareggia il personale all’aperto. Non si fermano quindi i progressi della figlia d’arte: i genitori sono l’ex mezzofondista Luca Vandi e la quattrocentista Valeria Fontan, per una dinastia familiare che prosegue anche con i successi della sorella maggiore Eleonora. Nella gara-record finisce alle spalle soltanto dell’azzurra Raphaela Lukudo (Esercito), leader con il primato personale di 53.84.
Bella vittoria nel salto in alto per Benedetta Trillini: la 16enne filottranese del Team Atletica Marche, bronzo tricolore allieve, supera alla prima prova la quota di 1,72 a un solo centimetro dal suo miglior risultato in carriera. Nei 60 metri quarta la 15enne Melissa Mogliani Tartabini(Atl. Recanati) che si eguaglia con 7.67, ma alle sue spalle si comportano bene la sangiorgese Greta Rastelli (Team Atl. Marche), personale di 7.78 in batteria seguito dal sesto posto in finale con 7.80, e la campionessa italiana del lungo juniores Martina Aliventi (Collection Atl. Sambenedettese), settima con 7.81. Si migliorano tra gli uomini anche il non ancora ventenne Harrison Olumakinwa (Atl. Recanati), quarto in 7.00, e l’allievo Mattia Mecozzi (Sport Atl. Fermo), 7.05 in batteria. Nei 400 metri Livio Bugiardini (Sef Macerata) coglie la migliore prestazione italiana master SM70 con 1:04.29.
Due primati marchigiani nel partecipatissimo meeting giovanile del mattino, con oltre 1000 atleti-gara. Nell’alto cadette prodezza di Chiara Raccosta (Atl. Civitanova) che salta 1,64 e aggiunge un centimetro al precedente record under 16 di Benedetta Trillini (1,63 nel 2016), sui 200 ragazzi sfreccia Francesco Ranxha (Atl. Fabriano) in 26.19 per abbassare il limite under 14 che dal 2014 apparteneva ad Andrea Magnoni con 26.90. Vittorie anche per Nicola Sanna (Sef Stamura Ancona) con 12,31 nel triplo cadetti e Irene Pagliarini (Collection Atl. Sambenedettese) in 8.00 sui 60 cadette.
 
RISULTATI POMERIGGIO: http://www.fidal.it/risultati/2018/REG16000/Index.htm
RISULTATI MATTINA: http://www.fidal.it/risultati/2018/REG15999/Index.htm
 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni