Ascoli, Gentiloni in visita a Monticelli e Ciip: “Progetto periferie per far ripartire città”

Redazione Picenotime

09 Febbraio 2018

''E' importante essere qui oggi ad Ascoli, in particolar modo nel quartiere di Monticelli, per certificare la voglia di rinascita di un territorio dopo i difficili mesi del terremoto. Ci sono più di duemila persone fuori casa e adesso abbiamo bisogno di queste iniziative per far ripartire l’intera città''. Queste le parole del presidente del Consiglio Paolo Gentiloni in visita ufficiale nel capoluogo piceno accolto dal sindaco Guido Castelli , dal vice presidente della Regione Marche Anna Casini e dal commissario alla ricostruzione Paola De Micheli. 

"Voglio sottolineare la lungimiranza del Comune di Ascoli- ha aggiunto Gentiloni nel suo intervento presso la parrocchia dei Santi Simone e Giuda nel quartiere di Monticelli- nell'aver ottenuto dal Governo, dopo aver vinto l'apposito bando, un significativo contributo economico per lo straordinario progetto finalizzato alla rifunzionalizzazione ed alla rigenerazione urbana delle periferie ed il loro collegamento con il centro storico. Questa città può contare sulla piena collaborazione del Governo, che è attento solo alla qualità dei progetti e non ai colori politici".

Il  6 Marzo 2017, infatti, era stato proprio Gentiloni a firmare a Palazzo Chigi il contratto di rigenerazione urbana che ha portato nelle casse comunali di Ascoli Piceno ben 18 milioni di euro per la riqualificazione delle aree periferiche. "Il presidente Gentiloni, seppur di centro sinistra, ha riconosciuto oggi la straordinaria qualità del progetto di rigenerazione urbana promosso dal centrodestra ascolano- commenta il sindaco Castelli-. Abbiamo avuto una ferita importante a causa del terremoto ma grazie anche a queste iniziative dell'Amministrazione Comunale possiamo conseguire l'obiettivo di mantenere lo sguardo dritto verso il futuro".

A metà pomeriggio il presidente del Consiglio ha poi visitato la sede del Ciip (Consorzio idrico del Piceno) la cui rete ha subito dei danneggiamenti a causa delle forti scosse di terremoto del 2016 e del 2017. Ad accompagnarlo il presidente del Ciip Giacinto Alati. 


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

ANDREA 10 Febbraio 2018 08:07

Queste visite dovrebbero avere una cadenza quindicinale in tutti i quartieri della città.........


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni