Frosinone, ds Giannitti: “Ascoli ha investito molto per Ganz. Verranno qui col coltello tra i denti”

Redazione Picenotime

12 Febbraio 2018

Marco Giannitti (Sky Sport)

L'Ascoli Picchio se la dovrà vedere contro il Frosinone allo stadio "Stirpe" nel match in programma Domenica 18 Febbraio per la 26esima giornata del campionato di Serie B. La squadra di Moreno Longo vanta 46 punti in classifica, figli di 12 vittorie, 10 pareggi e 3 sconfitte, l'ultima delle quali al "San Nicola" di Bari. In precedenza i ciociari, che hanno realizzato 46 gol subendone 29, erano reduci da 5 vittorie consecutive.  Oggi ha tracciato il punto della situazione in casa giallazzurra il direttore sportivo Marco Giannitti intervistato in esclusiva da Tuttomercatoweb.com.

"A Bari abbiamo avuto tre-quattro occasioni ma in un caso per una gran parata di Micai e poi per centimetri non siamo riusciti a segnare. Dopo, una gran giocata di Kozak ha deciso la partita. Era una gara che sarebbe stata decisa da un episodio, si era capito e così è stata - ha detto Giannitti -. La B un campionato difficile, lo sappiamo. Detto questo, l'Empoli non mi stupisce, come non mi stupisce il Palermo. Sin da inizio anno erano le due candidate per la lotta al vertice. Per quanto ci riguarda siamo in linea coi nostri programmi. Consideriamo che è un campionato molto equilibrato, sia in alto che in basso. È un campionato in cui bisogna sempre lottare: che sia per la promozione o per la salvezza, si deciderà tutto all'ultima giornata. È un campionato altamente qualitativo, e la lotta è serrata. Quest'anno è una Serie B atipica: per la prima volta da quando la faccio, tante squadre hanno investito molto sul mercato a livello economico. E questo non vale solo per chi lotta nella parte sinistra di classifica: basti pensare all'Ascoli che ha preso Ganz, oppure all'Entella che aveva praticamente chiuso col Cagliari per Giannetti. Anche società che lottano per non retrocedere hanno fatto investimenti di un certo tipo. La qualità è alta. I nostri rinforzi Kone e Chibsah? Siamo stati lineari con il programma di inizio anno: dovevamo sostituire un giocatore importante come Sammarco, abbiamo fatto un doppio investimento perché a livello numerico era quello che serviva per rimanere competitivi. Piedi per terra dopo il ko di Bari? Io penso che nessuno di noi si sia mai esaltato, che si parli della squadra o dello staff tecnico, in questi quattro mesi. Così, di sicuro non ci deprimiamo per una sconfitta: abbiamo perso contro una squadra come il Bari, che è partita ambendo alla Serie A. L'umiltà, che ci ha sempre contraddistinto, dovrà essere la nostra forza anche nel resto della stagione. Adesso abbiamo una partita importante contro l'Ascoli: si deve salvare e verrà col coltello fra i denti. Sono due partite in casa sì, ma difficili entrambe: il Perugia anche è una buonissima squadra. Noi dobbiamo ragionare di partita in partita: spero che in entrambe le gare il nostro stadio sia pieno, il supporto dei tifosi è fondamentale".



© Riproduzione riservata

Commenti (14)

pa 12 Febbraio 2018 21:06

fai pretattica?


asnkvola 12 Febbraio 2018 21:23

Più che col coltello tra i denti veniamo lì col cestone così siamo più comodi per riportare i goal a casa......


Luca samb 12 Febbraio 2018 22:34

Nn preoccupatevi tutto fumo e niente arrosto


Foggia rossonera 12 Febbraio 2018 22:36

Voliamo a voi manca la matematica


fabrizio becattini 12 Febbraio 2018 22:39

il foggia con 3 vittorie di fila si e tirato fuori dai guai e loro si che sono andati a palermo con il coltello tra i denti
l ascoli di questi tempi viene x farsi una carbonara e guardare lo stadio nuovo
spero di sbagliare ma a pensar male ci si azzecca sempre


Karmid 12 Febbraio 2018 22:44

Quando dice che abbiamo preso Ganz ci sta prendendo per il c**o, si sará scompisciato dalle risate


Skyfo 12 Febbraio 2018 23:01

Stasera il Foggia ha dimostrato che un mercato invernale fatto seriamente può essere decisivo. Kragl - arrivato a gennaio - ancora determinante...quasi come il nostro Kanoute...vero???
E ancora, Puscas del Novara - match-winner a Cittadella - a quota 4 gol in un paio di partite...proprio come il nostro Ganz, vero??
GIARETTA, VAI A NASCONDERTI PER FAVORE!!!


po 13 Febbraio 2018 07:14

sci amo preso Ganz, vuole che lo famo giocare cosi per essere più tranquillo.


Nostalgico 13 Febbraio 2018 07:36

Una volta mi si rovinava il fine settimana, adesso pure l inizio ..... tutti fanno pinti eccetto noi .... squadra costruita male e ..... corretta peggio (Mio caro CAPRO’ ... quando osannavi il Presidente per gli acquisti di gennaio) .... come i saldi di 5, solo Monachello.... per gli altri si aspetta Miglianelli per tirar fuori Martinho .... Favilli (perché Ganz è una P —-A e non segna manco con la penna e la gente vuole Rosseti nel frattempo) Gli altri ???? .... chiamiamo chi lo ha visto (Cherubin ....fantastico) , ci volevano giocatori pronti via .... NO PSEUDO GIOCATORI PAGATI , TRA L ALTRO A PESO D ORO ..... stiamo rimpiangendo Almici, Cinaglia.... io , oltre ai nostalgici anche Perez (lottatore) questi nemmeno la voglia ci mettono. Bisogna sperare sempre nei risultati a favore delle altre squadre, oggi più nemmeno in quelli ...... non vedo l ora che finisca presto questa agonia. Il Frosinone ed il Palermo sono avvisati.... che non si preoccupassero .... ci pensiamo noi a regalare punti e se non riescono a fare goal, qualcosa ci inventiamo (vedasi primo goal Empoli) PIETOSI


Ugo69 13 Febbraio 2018 10:15

Io, come il Nostalgico, sono condannato a restare nostalgico.
Inutile stare qui a ripetere le stesse cose, fatto sta che fin prima dell'inizio del campionato, viste le grandi manovre di mercato (grande progetto) era facile pronosticare che si stava andando incontro ad una disfatta annunciata.
Però, per quelli dalla fede immensa (nel capo), tranquilli ci salviamo e poi obiettivo serie A.
Peccato, per me, che questa squadra mi fa l'effetto di una pesante peperonata e non riesco più a sognare.


Mandrillo 13 Febbraio 2018 11:37

Infatti a Pescara ancora ringraziano.
Una squadra che deve tentare di salvarsi, a gennaio deve prendere gente pronta all'uso e motivata.
Con un paio di milioni penso che non fosse impossibile fare ciò.
Comunque, come Ugo69, pure io mi sono stufato di commentare da troppo tempo questo stato di cose.
Per fare calcio ci vogliono soldi, passione, competenza. Sul primo requisito sono molto carente, sul secondo sono abbastanza preparato, sul terzo sto studiando.


mirko 13 Febbraio 2018 18:03

nota statistica: Ganz ultimo minuto manda palla del pareggio in curva nord - Cacia ultimo minuto recupero manda il pallone in fondo al sacco e pareggia la partita ....


Luigi 1960 13 Febbraio 2018 20:31

Foggia rossonera no no, il corso di studi è completo, anche da noi c'è la matematica, è che purtroppo non siamo bravi nelle addizioni. I nostri dirigenti però ora stanno seguendo un corso di recupero e le cose dovrebbero presto migliorare. Comunque sono imbattibili nel raccontare storie, per carità tutte storie inventate, però le cantano bene e sembra che al presidente piacciano molto... Voi volate? Occhio all'atterraggio...


Simone Dalle Crode 14 Febbraio 2018 19:34

Forza Picchioooooo ! Una vittoria eclatante e l'ambiente si ricompatta. Cardinaletti però fuori dai maroni e anche un po' meno di Juventus grazie


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni