Ascoli Picchio, la voce in conferenza stampa del presidente Francesco Bellini

Redazione Picenotime

22 Febbraio 2018

Francesco Bellini

Vi proponiamo le dichiarazioni del presidente dell'Ascoli Picchio Francesco Bellini nel corso della conferenza stampa tenuta oggi pomeriggio nella sede di Corso Vittorio Emanuele all'antivigilia del match interno contro il Cesena valevole per la 27esima giornata del campionato di Serie B.






© Riproduzione riservata

Commenti (30)

asnkvola 22 Febbraio 2018 21:01

Ma che stai a dì,se non si batte il Cesena siamo retrocessi.


Giovanni dorico 22 Febbraio 2018 21:14

Serie C in arrivo ma con lo spettro dei dilettanti ahah


ermanno 22 Febbraio 2018 21:31

Poche chiacchiere, bisogna vincere col Cesena, sennò tutta questa unità fa a farsi benedire, questa conferenza la doveva fare a Luglio, non a Febbraio quando stiamo in mezzo ai guai


sandrone 22 Febbraio 2018 21:36

Daje mo, tutti compatti, ci possiamo ancora salvare, il pres ha ragione, basta litigi e polemiche, SBRANIAMO IL CESENA!!!!!!!!


fa 22 Febbraio 2018 21:54

tu lo sai bene anconetano come si sta nei dilettanti..raccontaci...


ascoli è dura 22 Febbraio 2018 21:56

Si dai .....la colpa di tutto è di Cacia che ha fatto 30 goal e Giorgi che hanno un caratteraccio, di Lovato e Maroccu che te li hanno portati , degli allenatori precedenti che hanno raggiunto le salvezze e una promozione, del Sindaco che non ha rifatto lo stadio dopo che avete fatto una convenzione di 2 lunghissimi anni.......degli arbitri e della sfortuna....poi qualcosa ma poco poco è colpa del presidente....
Presidente la squadra è modesta e la colpa è tua e di Giaretta e Cardinaletti.
L'unica cosa che condivido , basta polemiche e cerchiamo di salvarci perché se retrocediamo in C, risalire è più difficile che salvarsi in B.


Paolo10850 22 Febbraio 2018 22:02

Come fa la Juve ad avere la metà di Favilli se le comproprietà non si possono più fare da un pezzo? INDAGARE PROCURA FEDERALE sull operato di questo tizio!


Luca 22 Febbraio 2018 22:04

Scusi...qusli sarebbere i giocatori forti?


roberto 22 Febbraio 2018 22:09

Un discorso di pacificazione che va apprezzato. Tutti uniti per vincere la prima battaglia con il Cesena


Sbn74 22 Febbraio 2018 22:13

Giovanni Dorico... noi possiamo anche andare in C ma ripuntetemo alla B ...TU DIVERTITI CON LA VIPERA CHE SEGNA IN PRIMA CATEGORIA.... ...SPARISCI FAI PIÙ BELLA FIGURA ..SCHIF.....


Ugo69 22 Febbraio 2018 22:19

Due ⚽⚽


fra61 22 Febbraio 2018 22:33

Vabbe' presidente..meglio tardi che mai
Adesso solo
11 leoni nell'arena del mitico del duca
E tutti noi ad incitare a squarciagola i nostri ragazzi bianconeri dal primo all'ultimo minuto.
Devono sentire i brividi addosso e...correre come forsennati
Forza forza forza rAgazzi
Abbassa la saracinesca
Tutti per un'unico obbiettivo
FORZAAAAAAASCOLIIIII




quinto decimo 22 Febbraio 2018 23:16

Io ti vorrei anche credere Presidente, ma nello sport contano solo i risultati, e e se retrocediamo e torniamo a fare il derby con la Samb tutti questi discorsi se li porta via il vento e tutti quelli a cui ha rinnovato fior di contratti andranno a casa....


alessandro 22 Febbraio 2018 23:40

Conferenza stampa interessante, mi pare cambiato l'atteggiamento di Bellini, importantissimo l'incontro che ha avuto prima con i tifosi. Ora serve solo una cosa, vincere col Cesena!!!!


SBN74 22 Febbraio 2018 23:56

Come al solito non vi va bene un caz...... andateci voi saputoni capisciotti. Invece di apprezzare il passo indietro fatto .....giù a criticare. Un bagno di umiltà ogni tanto . Sabato stroveteve e non pijete scuse del freddo e pioggia........l'Ascoli si ama sempre e comunque.


Boys Club 94 23 Febbraio 2018 00:02

Positivo è sicuramente il passo in avanti verso i tifosi... Non capisco però questi grande errori nel periodo Lovato-Marroccu... grazie a quest' ultimo è arrivato un signor giocatore come Cacia che ci ha fatto salvare per due anni.. e se proprio devo essere sincero a Cardinaletti preferivo nettamente Lovato, il quale a mio avviso aveva una conoscenza calcistica molto più elevata.. inoltre, stendiamo un velo pietoso su Giaretta... disastri su disastri..

Ora però basta polemiche, pensiamo solo alla salvezza poi a fine campionato si faranno i conti... forza picchio


Zizo 23 Febbraio 2018 00:09

SBN74 se gentilmente ci puoi tradurre "stroveteve" dallo zanichelli fermano italiano.
Ma mr president, non si poteva comprare la fermana per la gioia di SBN74??


Paolo65 23 Febbraio 2018 00:11

Era ora: addio Arpili a non vederci mai più.


SBN74 23 Febbraio 2018 01:24

Zizo....hai capito bene cosa significa. Non ho nulla di fermano......anzi forse so più ascolano io che tu. Comunque accetto tutto perché siamo qui per un amore che ci accomuna.
L'Ascoli picchio!


Dario 23 Febbraio 2018 06:54

Presidente ottima disanima però nel calcio contano i risultati.Io tutta sta fiducia non la vedo con l'attuale rosa che ci ritroviamo.


bernardo 23 Febbraio 2018 09:35

Cambia idea in continuazione e non si ricorda manco un nome, è una persona onesta, ma di calcio capisce poco. Concordo con quinto decimo, tutte queste belle parole se retrocediamo non servono a nulla, i conti veri si faranno a maggio,


Ascolix 23 Febbraio 2018 12:01

non ho capito cosa dice su Cardinaletti (redazione??)
il contratto di Cardinaletti è terminato?? Giaretta rinnovato per quanto?


Luigi 1960 23 Febbraio 2018 12:10

L'invito a essere tutti uniti che fa il Presidente è sicuramente da accogliere. D'altra parte, però, a me questa conferenza stampa sembra molto fumosa e contraddittoria. Il Presidente ammette che nella gestione dell'Ascoli Picchio sono stati fatti degli sbagli in buona fede, ciò finalmente sembrerebbe una onesta e umile presa di coscienza. Poi però ci informa che a Giaretta è stato recentemente prolungato il contratto di un anno e dice che gli errori più grandi sono stati fatti ai tempi di Lovato e Marroccu... Senza polemica, ma io a questo punto penso che Mr Bellini non sia pienamente consapevole della situazione in cui si trova l'Ascoli Picchio, tanto che ancora non è convinto che prendere Maresca innestandolo a Fiorin sia stato uno sbaglio. Sinceramente Mr Bellini appare anche involontariamente comico quando in modo un po' naif sostiene la tesi che i giocatori quando cominceranno a ingranare allora vedremo davvero quanto è forte la squadra che è stata allestita... Speriamo che questi ingranaggi comincino a funzionare presto, sennò qua fra poco invece che un allenatore ci vorrà un esperto meccanico e se non basta alla fine un rottamatore... Mi immagino in questi ultimi sei mesi la chioma svolazzante del rampante Giaretta in pressing alle costole di Mr Bellini per strappargli un rinnovo contrattuale biennale. E il nostro buon vecchio Presidente che alla fine, a forza di essere lavorato ai fianchi, ha dovuto concedergli almeno un prolungamento annuale. Mr Bellini ci ha inoltre riferito che l'apporto di Giaretta è comunque condizionato alla permanenza in B; questo significa che qualche dubbio sulla bontà dell'operato del confermato DS ce l'ha anche lui, ma non può o non vuole ammetterlo esplicitamente. In conclusione, l'unica decisione concreta e positiva è stata l'allontanamento di Arpili, sostituito con Ghielmetti, operazione questa molto più semplice. Certamente però la crisi di gioco dell'Ascoli Picchio non è solo colpa dell'ex preparatore atletico, ma anche di chi ha operato sul mercato e sulla panchina (prima di Cosmi). Vedo un Mr Bellini un po' stanco e rassegnato, che si sta forse rendendo conto che comandare da lontano è molto complicato. Questo perché in qualche maniera significa comandare di meno, in quanto bisogna accettare in una certa misura di essere "ostaggio" dei delegati di turno, anche se poi i soldi alla fine li tira fuori il Presidente. Secondo me Mr Bellini si sta preparando a passare la mano ad uno dei quattro pretendenti di cui ci ha vagamente parlato. A noi non resta altro che augurarci il meglio e tifare sempre e solo FORZA ASCOLI!


Ascoli 1898 23 Febbraio 2018 13:41

Bellini trovo utile ammettere gli errori, anche se lei si trova all'angolo dopo tanta strafottenza ed errori che ci hanno portato bei bassifondi,cortesemente eviti di dire sciocchezze su cacia e soprattutto Marroccu, il bomber ha realizzato 28 gol in due anni 7 doppiette e ci ha salvato due anni consecutivi, Marroccu è stato l'unico a lasciare il contratto sul tavolo pur di non avere nulla a che fare con un incapace di nome cardinaletti, ha portato una squadra senza allenatore alla salvezza insieme a Giuliano tosti, i nuovi presenti a la Spezia quando tutta la squadra lo portò in trionfo. Con Marroccu l'Ascoli aveva fatto due anni almeno i play off, avevamo antenucci con una spesa di 100mila euro, perez era andato via due anni fa. Potrei c9btinuare a lungo. Lasciate stare chi di calcio capisce è ci ha salvato dal baratro.
Magari ci fosse Marroccu vicino alla squadra e Giuliano Tosti rappresentava la società in assenza di Bellini, avevamo una società stellare amata dalla gente.


MARCO 23 Febbraio 2018 13:41

non ti crederò mai più.


Sparuta MAGGIORANZA Sparuta 23 Febbraio 2018 14:22

Marroccu uno di noi! Cacia grande uomo! Questa società non ci merita!


Emidio Celani 23 Febbraio 2018 15:46

Presidente Bellini ok ammettere di aver sbagliato, anche se credo ci sia il rischio concreto di retrocedere, la stuazione è seriamente compromessa, doveva farlo prima invece di contnuare a dire che tutto andava bene, che la squadra veniva fuori a Novembre, che Maresca non si toccava, che Cardinaletti stava facendo il suo lavoro, si è reso conto ora a che punto lo ha portato presidente? Io spero che dopo il colloquio con i ragazzi della curva, ai quali farei un monumento per l'amore verso questi colori che mostrano ogni volta, se ne sia reso conto.
Ok tutti uniti per conquistare la salvezza, ma mi scusi ora che riparte chi guida la società in sua assenza? Cardinaletti!!!!!!!!!! Quindi non cambia nulla.
Presidente Bellini se non toglie il vero problema in società non risolve niente. Via questo personaggio dall'Ascoli immediatamente, se vuole continuare a pagarlo perchè ha un contratto purtroppo, lo paghi per stare a casa, qua non lo vogliamo più, ha rovinato l'Ascoli.


roberto 23 Febbraio 2018 15:52

Marroccu, se non ricordo male , ebbe il compito nel mercato di gennaio di sfoltire la rosa e di liberarsi così anche di alcuni contratti onerosi stipulati dall'incompetente Lovato.
.... e se Bellini lo avesse assecondato avremmo avuto Antenucci ed anche un DS meglio di Giaretta.
Da vero signore lasciò l'Ascoli senza mendicare la buonuscita


altri mercat 23 Febbraio 2018 20:26

Lovato ha costruito una squadra capace di salire in B in un anno e l'anno dopo ci ha portato a costi d'affezione gente come Jankto e Petagna, tanto per dirne due. I problemi sono arrivati quando il mercato è passato in mano ad altri e il vero disastro è arrivato con Cardinaletti e Giaretta


WALL_E 24 Febbraio 2018 00:16

Questo ammettere gli errori commessi ora, alla vigilia di Ascoli-Cesena, mi fa pensare che sia dettato dall'arrivo al del Duca di un grande ex amato dai tifosi, Cacia, con la consapevolezza di una pesante e palese contestazione della tifoseria verso la società e allo stesso tempo una accoglienza calorosa di un "ripudiato".


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni