Serie B, recuperi 28° turno: la Pro Vercelli rimonta il Cesena, tutto facile per il Perugia

Redazione Picenotime

06 Marzo 2018

Un facile successo interno ed uno spettacolare pareggio nei recuperi della 28esima giornata del campionato di Serie B giocati oggi pomeriggio dopo i rinvii causat dalla neve. Il Perugia supera 2-0 il Brescia, il Cesena invece pareggia 2-2 tra le mura amiche nella sfida salvezza con la Pro Vercelli dopo essere stato in vantaggio per 2-0. In entrambi i campi osservato un minuto di silenzio in memoria di Davide Astori. 

Allo stadio "Curi" parte forte la squadra di Breda che al 14' passa in vantaggio con Cerri sugli sviluppi di un corner. Passano quattro minuti ed i padroni di casa sfiorano il raddoppio con un palo clamoroso colpito da Di Carmine. Ad inizio ripresa la musica non cambia ed il Grifo si porta sul 2-0 con Di Carmine su cross rasoterra dell'ex Ascoli Mustacchio. Il Perugia va più volte vicino al terzo gol (entra a metà secondo tempo anche Diamanti) al cospetto di un Brescia troppo arrendevole che resta a quota 33 punti in classifica con ancora una gara da recuperare contro la Virtus Entella. 


TABELLINO

PERUGIA-BRESCIA 2-0

PERUGIA (3-5-2): Leali; Volta, Del Prete (66' Dellafiore), Magnani; Pajac, Gustafson, Bianco, Bandinelli (79' Kouan), Mustacchio; Cerri (69' Diamanti), Di Carmine. A disposizione: Santopadre, Nocchi, Gonzalez, Buonaiuto, Colombatto, Belmonte, Terrani, Germoni. Allenatore: Breda.

BRESCIA (4-2-3-1): Minelli; Curcio, Somma, Meccariello, Coppolaro; Ndoj (70' Bisoli), Martinelli; Embalo (56' Spalek), Torregrossa, Furlan (62' Rivas); Caracciolo. A disposizione: Pelagotti, E. Lancini, Longhi, Tonali, Cancellotti. Allenatore: Boscaglia.

Arbitro: Sacchi di Macerata

Reti: 14' Cerri, 52' Di Carmine


All'Orogel Stadium "Dino Manuzzi" è il Cesena a passare in vantaggio al 18' con Di Noia che batte di testa Pigliacelli su preciso angolo di Schiavone. Passano quattro minuti ed i romagnoli raddoppiano con una spaccata di Kupisz ben servito da Jallow. Nella ripresa Grassadonia prova a scuotere i suoi inserendo Alcibiade e Gladestony Silva al posto di Alcibiade e Altobelli. I frutti sono positivi perchè Castiglia al 67' accorcia le distanze con una girata su assist di Reginaldo. Si fa male il neontrato Alcibiade, al suo posto entra Berra. Ed è proprio il terzino ex Carrarese a siglare il decisivo 2-2 di testa al 72' su corner di Mammarella. Nel finale Castori inserisce gli ex Ascoli Chiricò e Cacia (che impegna Pigliacelli in extremis) ma il risultato non cambia più. Il Cesena sale così a quota 32 punti sempre con 4 lunghezze di vantaggio su una Pro Vercelli che ancora deve recuperare la partita con il Perugia. 


TABELLINO

CESENA-PRO VERCELLI 2-2

CESENA (4-4-1-1): Fulignati; Donkor (86' Esposito), Suagher, Scognamiglio, Perticone; Kupisz, Di Noia, Schiavone, Vita (84' Cacia); Dalmonte (76' Chiricò); Jallow. A disposizione: Agliardi, Melgrati, Eguelfi, Fazzi, Moncini, Fedele, Ndiaye, Emmanuello. Allenatore: Castori. 

PRO VERCELLI (3-5-2): Pigliacelli; Konaté (46' Alcibiade, 70' Berra), Gozzi, Bergamelli; Ghiglione, Altobelli (62' Gladestony Silva), Paghera, Castiglia, Mammarella; Raicevic, Reginaldo. A disposizione: Gilardi, Marcone, Kanoute, Vives, Morra, Gatto, Pugliese, Jidayi, Germano. Allenatore: Grassadonia

Arbitro: Chiffi di Padova

Reti: 18' Di Noia, 22' Kupisz, 67' Castiglia, 72' Berra


CLASSIFICA AGGIORNATA

53 FROSINONE

51 EMPOLI*

48 CITTADELLA

47 PALERMO*

44 BARI**

43 VENEZIA*

41 PARMA*

40 PERUGIA*

39 SPEZIA*

39 CREMONESE

37 FOGGIA*

37 CARPI**

36 PESCARA*

34 AVELLINO*

34 SALERNITANA

33 BRESCIA*

32 CESENA

31 NOVARA

29 ENTELLA*

28 PRO VERCELLI*

26 ASCOLI

25 TERNANA

* Perugia, Pro Vercelli, Brescia, Entella, Foggia, Empoli, Avellino, Spezia, Pescara, Parma, Palermo e Venezia una gara in meno

** Bari e Carpi due gare in meno


PROSSIMO TURNO: VENEZIA-ASCOLI, BARI-PRO VERCELLI, CESENA-CARPI, PERUGIA-FOGGIA, CREMONESE-CITTADELLA, PESCARA PARMA, SPEZIA-TERNANA, PALERMO-FROSINONE, SALERNITANA-AVELLINO, EMPOLI-ENTELLA, NOVARA-BRESCIA


© Riproduzione riservata

Commenti (4)

Sbn74 06 Marzo 2018 22:56


QUANTO CO VOLEVA POCO PER SALVARSI ...... CHE VERGOGNA ..giaretta che ci facevi a Ferrara sabato quando noi eravamo impegnato ad una sfida salvezza ?? VERGOGNOSO.... DOVETE SPARIRE


simosbn74 07 Marzo 2018 01:10

È andato a vedere che significa giocatore di calcio dato che non è stato in grado di prenderne uno in due mercati, sono la vergogna e il disonore di un intero popolo. Valgono zero come la parola del patron e amici. Ascoli Picchio mi rappresenta


simosbn74 07 Marzo 2018 01:10

Ascoli Picchio non mi rappresenta.*


Ponz 07 Marzo 2018 08:05

A Cesena mangiano i biscotti


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni