Libero Volley Ascoli, progetto con la Caritas per aiutare ragazze da famiglie disagiate

Redazione Picenotime

05 Aprile 2018

Mauro Mantovani

Il vescovo di Ascoli Piceno Giovanni D’Ercole, nel pomeriggio di Sabato 6 Aprile alle ore 16, farà visita alla Libero Volley, per impartire la benedizione a tutte le atlete, allo staff e anche ai tifosi della società ascolana. Ovviamente, saranno presenti anche le ragazze del settore giovanile, insieme ai loro allenatori e ai loro genitori. 

Per l’occasione, inoltre, verrà presentato al presule il progetto promosso dalla Libero Volley e dalla Caritas, nato da un'idea del responsabile tecnico Mauro Mantovani, condivisa con il presidente Umberto Pignoloni ed alcuni dirigenti. Questo prevedeva la piena disponibilità da parte della Libero ad accogliere ragazzine provenienti da famiglie disagiate e farle partecipare a titolo gratuito a tutte le attività sportive della società senza alcuna limitazione. 

Grazie alla Caritas beneficiaria del progetto e al suo direttore don Alessio Cavezzi, nonché tramite il centro di ascolto che ha diramato l'iniziativa a tutti gli utenti Caritas, la Libero Volley ha accolto tre ragazzine che si sono ben integrate con le compagne e che dunque, gratuitamente, potranno svolgere gli allenamenti e stare insieme alle loro coetanee. La Caritas ha voluto ringraziare la Libero Volley con una lettera, firmata dal presidente don Alessio Cavezzi. Un bell’esempio di solidarietà, dunque, che magari potrà essere imitato anche da altre realtà sportive cittadine.  



© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni