Caem-Scarfiotti, a Montegranaro va in scena ''Dal bel Mare al bel Monte'' per auto d'epoca

Redazione Picenotime

12 Aprile 2018

Il prossimo appuntamento per le auto d’epoca e per gli appassionati della regolarità sarà domenica prossima nel fermano, con il classico appuntamento del club CAEM-Lodovico Scarfiotti, denominato “Dal bel Mare al bel Monte”, aperto alla partecipazione di vetture d’epoca immatricolate entro il 1975 o più moderne di particolare interesse storico. L’iniziativa, che ha preso avvio nel 1999 ha raggiunto la 21^ edizione ed ha sempre affiancato la parte culturale alla parte sportiva, sviluppate in questo caso con la visita al centro storico di Montegranaro e le prove di abilità a cronometro attorno allo Stadio Comunale. In centro si potranno visitare la Cripta di S. Ugo e la Chiesa di San Serafino, per poi proseguire in un breve giro turistico che riporterà gli equipaggi partecipanti nella città famosa per la produzione di calzature. La parte sportiva vedrà auto ed equipaggi impegnati in due sezioni di prove di abilità: l’albo d’oro della manifestazione vede come plurivincitori il sangiorgese Arnaldo Giammarini, campione di gare rally e regolarità, il fermano Gianfilippo Bugiardini che ha ideato l’iniziativa, il settempedano Pietro Caglini ex-presidente del CAEM, il suo concittadino Gian Paolo Paciaroni con ben cinque successi, ormai annoverato tra i migliori specialisti nazionali della regolarità per auto d’epoca, ed il suo allievo, il treiese Andrea Carnevali, che si è aggiudicato le due ultime edizioni. Al vincitore assoluto della prossima sarà assegnato il 7° Trofeo Arnaldo Giammarini, dedicato proprio allo scomparso campione di automobilismo, che è stato per diversi anni anche socio del CAEM-Scarfiotti.

Partner dello staff organizzatore del CAEM coordinato dai soci Cisbani e Bugiardini, sarà il Rotary Club di Montegranaro, che avrà l’occasione di dedicare la somma raccolta tra i partecipanti e con una lotteria alle iniziative del “Progetto Fenice” del Distretto 2090 (Abruzzo, Molise, Marche ed Umbria) che si occuperà delle attività produttive locali con particolare riguardo ai giovani, al turismo, alla produzione di tipicità, alla nuova economia, alle consulenze, il microcredito, tutte pedine fondamentali per la ripresa delle zone terremotate dal 2016. Un’altra occasione colta al volo dal CAEM assieme al Rotary Club locale presieduto da Dalmazio Greci, per coniugare la passione per il motorismo storico e la cultura alle iniziative sociali.

Il programma del raduno vede il ritrovo con le operazioni preliminari dalle ore 8,30 alle 9,30 presso lo Stadio Comunale di Montegranaro. Alle ore 9,45 si disputerà la prima sezione di prove di abilità a cronometro, poi la carovana si sposterà verso il centro storico, dove alle 10,45 ci saranno le visite culturali. Dalle 11,45 gli equipaggi si muoveranno per un giro turistico che li riporterà a Montegranaro, dove dopo la seconda ed ultima sezione di prove alle ore 13 ci sarà il pranzo al Ristorante Villa Bianca con le rituali premiazioni.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni