Moto2, Fenati chiude settimo il Gran Premio di Francia e conquista i primi punti

Redazione Picenotime

20 Maggio 2018

Romano Fenati conquista i primi punti (8) nella sua nuova avventura in Moto2 nel Gran Premio di Francia, quinta tappa del Campionato Mondiale 2018. Sul circuito di Le Mans il 22enne pilota ascolano del Marinelli Snipers Team, scattato dalla dodicesima posizione in griglia, ha chiuso al settimo posto a poco più di 12 secondi di distacco da Francesco Bagnaia, che ha vinto la gara davanti agli spagnoli Alex Marquez e Joan Mir. Una bella iniezione di fiducia per Fenati in vista del Gran Premio d'Italia al Mugello.

Ecco il comunicato ufficiale sulla gara del Marinelli Snipers Team: 

Due settimi posti e una vittoria per il Marinelli Snipers Team nel lungo weekend del Gran Premio di Francia. Dopo il primo posto conquistato ieri da Aleix Viu in una due giorni da incorniciare per il giovane talento spagnolo (primo in tutti i turni), oggi altri due risultati positivi con Tony Arbolino settimo in una gara Moto3 dai ritmi vertiginosi, nella quale più volte si è battuto il record della pista. Romano Fenati conquista i suoi primi punti mondiali con uno splendido settimo posto, secondo degli italiani, dimostrando un miglioramento progressivo di tutta la squadra in questa nuova avventura della Moto2.

Romano Fenati: "È stata una gara dura ma la migliore dall'inizio del campionato. Da Jerez abbiamo fatto un bel passo in avanti e riusciamo a stare nelle posizioni che contano non solo in prova. Ci manca ancora l'esperienza dei chilometri di gara, ma ci stiamo arrivando. Finalmente i primi punti mondiali, sono contento di questi step e adesso arriva il Mugello, una pista bellissima e dove possiamo far bene, di nuovo".

Tony Arbolino: "Mi sono divertito un sacco a stare lì, nel gruppo davanti. Nelle ultime due gare abbiamo trovato la quadra e possiamo giocarci sempre le posizioni che contano. Nella parte finale della gara ho perso grip e contatto con il gruppo. Sono comunque contento degli step fatti fino ad oggi e adesso arriva la nostra pista".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni