Entella, Paroni: “Stadio pieno per partire bene, poi andremo ad Ascoli a vedere cosa succede...”

Redazione Picenotime

23 Maggio 2018

Andrea Paroni

Andrea Paroni è una vera e propria bandiera della Virtus Entella che si appresta ad affrontare l'Ascoli nella gara d'andata dei playout di Serie B. Il 28enne portiere nato a San Vito al Tagliamento veste la maglia biancoceleste sin dal campionato di Serie D 2008/2009 e nelle ultime 3 gare della regular season è tornato titolare tra i pali prendendo il posto di Alessandro Iacobucci.

"Volpe? Chiamarlo mister fa un certo effetto e mi mette certe volte in difficoltà. I ruoli ora sono questi, con Gennaro abbiamo vissuto tante battaglie, tanti bei momenti e per fortuna di più rispetto a quelli un po’ più deludenti. Ora cerchiamo di prendere tutto quello che ci sta dando - ha detto Paroni in esclusiva per il portale Tuttoentella.com -. A Novara è arrivata una vittoria meritata. bbiamo fatto la partita giusta sapendo che dovevamo rimanere compatti e cercare di portarla il più a lungo possibile per poi provare una stoccata nei minuti finali. Invece il gol di Crimi poi è arrivato a metà secondo tempo ma era tutta la sottana che avevamo sensazioni positive, abbiamo lavorato bene e ci siamo presi qualcosa in più rispetto alla gara con il Frosinone dove avevamo tutto. Avevamo voglia di tre punti, penso si sia visto. Ora altre due battaglie - ha aggiunto Paroni -. La nostra è una squadra esperta. Tanti giocatori hanno affrontato tanti anni di Serie B, qualcuno ha vissuto anche momenti simili. Nel dettaglio non è stato fatto un discorso in squadra. Si parla sempre di calcio nello spogliatoi, si parla sempre di calcio magari quando siamo a mangiare a pranzo o a cena. C’è poco da dire, c’è da vincere una partita e quindi le chiacchiere stanno a zero. Sono partite troppo strane queste finale, si possono pensare mille cose ma se andiamo in campo e riusciamo a riproporre quanto fatto in queste ultime partite dal punto di vista dell’agonismo e dell’essere compatti possiamo fare davvero qualcosa di importante. Fattore campo da far valere giovedì sera contro l'Ascoli? E’ una cosa che è mancata un po’ quest’anno: le vittorie casalinghe che facevano arrivare a Chiavari gli avversari con un po’ di timore. Sono convinto che lo stadio giovedì sarà pieno e ci darà una mano enorme. Cercheremo poi anche noi di trasmettere entusiasmo dal campo però, ripeto, con uno stadio pieno in una partita così importante dovremo cercare di partire bene da questa sfida in casa e poi andare ad Ascoli e vedere cosa succede

CLICCA QUI PER VIDEO INTERVISTA PARONI PRE ENTELLA-ASCOLI



© Riproduzione riservata

Commenti (2)

POTENZA ⚡ PICENA 23 Maggio 2018 12:25

Arriviamo bello,stiamo arrivando a riempire lo stadio,noi non abbiamo bisogno di appelli !!! lungo le strade ci vedi arriva'....


REZA 23 Maggio 2018 12:50

Managia potevamo salvarsi tranquilamente bastava una vittoria contro loro che erano in dici o contro avellino mi vengono dei nervi. Ora con squalificati e non disponibili dobbiamo morire. Non lo meritavamo spareggio siamo superiori di tante altre squadra che sono salvati. Ora dibbiamo lottare mentre zupechiamo. Lo vedo duro. Solo una cosa dico io. Bisogna giocare nel loro campo come fosse abbiamo perso andata solo cosi possiamo sperare . Guai se pensiamo che ce anche un ritorno. AUGURI MIO ASCOLI.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni