MOTOMONDIALE AL VIA, FENATI IN ESCLUSIVA: "HO GRANDE ENTUSIASMO"

Redazione Picenotime

03 Aprile 2013


Poche parole, dirette, chiare, che testimoniano massima concentrazione ed altrettanta determinazione. Così Romano Fenati (nella foto con il compagno di team Francesco Bagnaia) ha affrontato l'intervista esclusiva rilasciata a Picenotime.it a pochi giorni dall'inizio del Campionato Mondiale Moto3 in Qatar, sul circuito di Losail. Il 17enne talento ascolano, in sella alla sua Honda FTR del San Carlo Team Italia, intende confermarsi ad alti livelli nonostante una concorrenza sempre più competitiva ed agguerrita.

Romano, con quale spirito affronterai il tuo secondo Mondiale?

Con grande entusiasmo, in fondo ho già un anno di esperienza! Non mancherà, inoltre, tutto il mio impegno, come ho fatto e farò sempre.

Ti senti più consapevole e maturo rispetto alla scorsa stagione?

Consapevole sicuramente, anche per il fatto che, tranne Austin, le piste da affrontare non sono più nuove per me. Maturo? Direi che servono ancora almeno un paio di anni.

Preoccupato dopo gli ultimi test non brillantissimi a Jerez de la Frontera?

La preoccupazione c'è sempre...

Quali sono gli avversari più temibili e chi vedi favorito per la conquista del titolo iridato?

Detto con la massima franchezza, ancora non ho idea su chi possa vincere il Mondiale quest'anno. I miei avversari, come ho sempre dichiarato, sono tutti temibili e molto competitivi.

In Qatar l'anno scorso partisti con un sorprendente secondo posto, è possibile replicare quell'impresa o addirittura migliorarla?

Non sarà facile ma ci proverò sicuramente, concentrato al massimo sin dalle prove libere.

Che tipo di lavoro hai svolto durante l'inverno e quanto ti sei allenato sul bagnato?

Ho proseguito, senza interruzioni, il lavoro in palestra ed ho girato molto con moto da cross e flat track.

Che idea ti sei fatto del tuo nuovo compagno di squadra Bagnaia?

È un bravissimo ragazzo, gli auguro di recuperare in fretta dopo la frattura al radio accusata a Jerez.

In molti ti considerano l'italiano che, in tutte e 3 le classi, ha più chance di vincere il Mondiale. Hanno ragione?

Mi auguro di sì...

Come è cambiata la tua vita da quando sei salito alla ribalta internazionale?

Sicuramente è cambiata per quanto riguarda il tempo libero. Prima ne avevo, adesso no.

A fine 2013, terminato il Mondiale, ti considererai soddisfatto solo se...

Avrò fatto del mio meglio...

© riproduzione riservata
PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni