Ascoli Picchio, ufficiale la data dell'esordio stagionale in Coppa Italia

Redazione Picenotime

18 Giugno 2018

La Lega Serie A ha ufficializzato quest'oggi tutte le date per la prossima stagione. Per quanto riguarda la Coppa Italia, si partirà con il primo turno eliminatorio il 29 Luglio 2018. Il secondo turno eliminatorio, che vedrà in scena anche l'Ascoli, è invece in programma Domenica 5 Agosto. Novità assoluta riguarda gli ottavi di finale che si giocheranno a gennaio nel weekend: non accadeva dal Novembre 2004. La finale si disputerà il 25 Aprile 2019 ed è anche questa una novità, dato che raramente in tempi recenti si è disputata prima di Maggio. Il campionato di Serie B aprirà invece i battenti il 24 Agosto 2018, con l’anticipo della prima giornata poi completata il 25 in notturna. I bianconeri partiranno per Cascia, sede del ritiro precampionato, Sabato 14 Luglio e faranno rientro in città Sabato 4 Agosto. Quest'anno la sessione estiva di calciomercato chiuderà i battenti il 18 Agosto.


Queste tutte le date della Tim Cup 2018/2019:

Primo turno eliminatorio: domenica 29 luglio 2018;

Secondo turno eliminatorio: domenica 5 agosto 2018;

Terzo turno eliminatorio: domenica 12 agosto 2018;

Quarto turno eliminatorio: mercoledì 5 dicembre 2018;

Ottavi di finale: domenica 13 gennaio 2019;

Quarti di finale: mercoledì 30 gennaio 2019;

Semifinali andata: mercoledì 6 febbraio 2019;

Semifinali ritorno: mercoledì 27 febbraio 2019;

Finale: 25 aprile 2019.


© Riproduzione riservata

Commenti (17)

asnkvola 18 Giugno 2018 14:03

È ora è passata che la vinciamo sa coppa.


POTENZA ⚡ PICENA 18 Giugno 2018 15:04

SERSE deve restare, altrimenti chiunque esso sia.....già parte male ! Riconoscenza e rispetto !COSMI NON SI TOCCA.


Poveri noi 18 Giugno 2018 15:55

Ancora non avete capito che resta Bellini,conferma Giaretta e tiene la rosa così.
Il derby ci aspetta.


matteos 18 Giugno 2018 16:04

se resta Bellini almeno sappiamo che l ascoli non fallirà
con bricofer ancora non sappiamo nulla


Ascolano doc 18 Giugno 2018 16:19

Sci, la coppa del nonno e forse nemmeno quella.
Nebbia fitta in val padana del tronto.
Forse qualcuno ci vuole far stufare del tutto, ma non ce la farà.


Mandrillo 18 Giugno 2018 16:36

C'è da augurarsi che Bricofer non si stanchi di questa trattativa che va per le lunghe. Se è vero che chi vende non è nato ieri, nemmeno chi compra non ha l'anello al naso.
Ma cosa determina il valore di questa società che dice essere sui tre milioni? Il parco calciatori tra valore presunto e ingaggi pluriennali certi, dire che si neutralizza. La sede è in dubbio se è della società o del comune.
Il centro sportivo che a mio avviso doveva essere della società ascoli è stato fatto con un'altra società e si deve pagare l'affitto obbligatorio per cinque anni, mi pare.
Ma chi compra che compra??
Di certo si accolla le spese di gestione.
Forse asino che vola che si intende di cifre ci può dare qualche chiarimento


Roberto 18 Giugno 2018 16:44

Gia cominciamo a portare sfiga basta gufi


asnkvola 18 Giugno 2018 17:18

Se rimane Bellini difficile possa dire che una squadra salva ai play off è forte,rimarrà pure Cosmi e i giocatori li suggerisce lui,io per Bricofer non mi ammazzo di certo,se vogliono acquistare serietà e squadra forte,se rimane Bellini serietà e squadra forte.


Rony 18 Giugno 2018 18:26

Qualcuno non ha capito che l'affitto del Picchio Village in pratica Bellini lo paga a se stesso, anche se furbamente ha fatto un'altra Società?
Vuole fare business anche con i campi. Tutto calcolato da tempo, a lui dell'Ascoli non frega nulla.
Spero venda perché mi ha deluso proprio.


IO 19 Giugno 2018 00:01

Rony invece non ha capito che se il Picchio Village facesse parte dell'Ascoli, il valore della società salirebbe di altri 4 milioni, e voglio vedere chi ti si compra. Qualcuno dimentica che questa è Ascoli Piceno, non è ne Roma ne Milano.
Per fortuna Bellini Faraotti e Ciccoianni, soci della Picchio Village srl, ci hanno pensato prima.


Ascolano doc 19 Giugno 2018 09:46

IO, e per fortuna che non ci hai pensato tu.
Se ill centro sportivo fosse dell'ascoli, chi compra si accollerebbe un mutuo, e invece di pagare l'affitto, pagherebbe le rate del mutuo e alla fine il centro diventa il suo.
Laureato in economia??


Ema 19 Giugno 2018 10:12

Ancora non si è conclusa la trattativa che qualcuno già parla di fallimento con bricofer. Scusate avete la sfera di cristallo? Quali sospetti vi portano a pensare questo?
Prima di dare un giudizio sarebbe meglio dare tempo al nuovo corso, se davvero ci sarà la vendita.
Ad Ascoli basta che spariamo a zero ancor prima di iniziare che diventiamo tutti potenziali opinionisti per Sky o Premium.


Ercolino 19 Giugno 2018 10:28

Facciamo un po' di conti per il sig. IO.
Se dice che l'ascoli vale meno di tre milioni e se dice che il centro sportivo costa quattro milioni (??) fa meno di sette milioni, a roma, milano, torino, se non hai 5-600 milioni minimo non ti accostare per niente.
Quindi il tuo esempio non mo pare proprio calzante., le proporzioni più o meno ci sono.
E poi se c'è il centro nella società ascoli, almeno compri qualcosa di concreto, sennò é un po' tutto virtuale.


IO 19 Giugno 2018 13:57

Ascolano doc, chi compra l'Ascoli, se vuole può comprare tranquillamente anche il Village, Bellini e soci non vedono l'ora di liberarsene visto che è un investimento ad elevato rischio. Evidentemente chi compra non vuole pagare altro.
Laureato?


Ascolano doc 19 Giugno 2018 14:30

IO, il solerte preveggente, se era talmente ad alto rischio e non sanno che farsene come sostieni, lo facevano come ascoli, tanto vale lo stesso discorso affitto /rata di mutuo. E se chi compra non lo vuole, perché mai deve essere obbligato ad affittarlo per minimo cinque anni??
Sò laureato in economia domestica, terra terra


IO 19 Giugno 2018 15:03

È obbligato a usarlo per 5 anni (volevano 10) per rientrare almeno in parte dell'investimento, non mi sembra difficile.
Ma se vogliono, possono comprarlo tranquillamente, nessuno glielo impedisce.


Ascolano doc 19 Giugno 2018 16:33

Se lo facevano come ascoli, su problema sul groppone, secondo la tua opinione, non ce l'avevano. Evidentemente gli stava bene così. non è difficile da capire. E se uno non se lo vuole comprare? Nella vallata ci sono almeno 4-5 campi decenti che ospiterebbero volentieri l'ascoli e anche aggratis. Ma tu che fai l'agente immobiliare mandatario che sei tanto certo che se lo vogliono vendere?? Ma che è un'investimento immobiliare?
E per concludere, tanto ognuno la pensa come si pare, quando arrivò disse che non ci stava niente a livello di strutture e che fa? Le fa non come ascoli e chi arriva dopo di te si ritrova senza niente punto e daccapo??
Se uno vuole fare una società strutturata come si deve, in grado di camminare con le proprie gambe, cerca di farla, senza pagare affitti per allenarsi e quant'altro.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni