Carabinieri Ascoli, arrestato 29enne disoccupato per coltivazione sostanze stupefacenti

Redazione Picenotime

20 Giugno 2018

I Carabinieri di Ascoli Piceno, sempre più impegnati in un’intensa e capillare attività preventiva sul territorio sia nel contrasto ai reati predatori che al traffico illecito di sostanze stupefacenti, hanno portato a termine nella nottata, ad Amandola, un’importante operazione di servizio al culmine di un’attività info-investigativa durata alcuni giorni. 

I Carabinieri della locale Stazione, Comandata dal Mar. Magg. Raffaele Petitto, hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di coltivazione di sostanze stupefacenti (art. 73 D.P.R. 309/1990), un  disoccupato di ventinove anni di Amandola. I militari, nel corso della perquisizione domiciliare hanno rinvenuto e sequestrato nei pressi dell’abitazione 7 piante di marijuana, dell’altezza di un metro e venti. All’interno della casa, poi, sono stati rinvenuti e sequestrati sei vasi contenenti residui di foglie essiccate, materiale per il taglio e per il confezionamento dello stupefacente e una vera e propria biblioteca che illustrava passo dopo passo la corretta coltivazione della cannabis. L’uomo è stato quindi arrestato per coltivazione di sostanze stupefacenti e posto agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Fermo.

L’attività di controllo mirato dei Carabinieri, tesa a reprimere il traffico di droga, sarà sempre più pregnante al fine di salvaguardare la cittadinanza, soprattutto i più giovani, dai pericoli connessi all’uso degli stupefacenti. Tutti sono pertanto invitati a denunciare con fiducia ogni tipo di reato o sopruso, personalmente in caserma, tramite il 112 o i servizi telematici indicati sul sito www.carabinieri.it. 


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni