Ascoli Picchio, lettera aperta di Marisa Bellini ai ''tifosi dell'Ascoli Calcio''

Redazione Picenotime

23 Giugno 2018

Marisa e Francesco Bellini (6/02/2014)

Dopo la riunione di ieri della tifoseria organizzata dell'Ascoli alla Casa della Gioventù (CLICCA QUI PER DETTAGLI), la signora Marisa Bellini (moglie del presidente Francesco) ha voluto scrivere una lettera aperta ai tifosi pubblicata sul sito ufficiale dell'Ascoli Picchio.

"Cari “tifosi dell”Ascoli Calcio”,

mi dispiace ricordarvi che l'Ascoli Calcio (sia la società che la squadra) non esiste più. E’ fallita nel dicembre 2013. Vi ricordate ???

Mi dispiace notare che, visti i contenuti della press release che ho letto, "i tifosi dell'Ascoli Calcio” non dovrebbero partecipare a nessuna partita, neanche alla vita quotidiana dell’ Ascoli Picchio FC 1898.

“La Società Ascoli Picchio e il simbolo Ascoli Picchio non ci rappresentano, noi siamo l’Ascoli Calcio e ci sentiamo rappresentati esclusivamente dallo storico simbolo dell’Ascoli Calcio”….

………. allora  che vi importa cosa facciamo  ??….non vi rappresentiamo!!….

 …..  Voi dite  "noi meritiamo di più" ........  io dico: voi non meritate noi !.....

OK…OK…ora che ho espresso la mia amarezza, lasciatemi continuare in modo più normale.

Mi dispiace vedere un tale atteggiamento da parte di un gruppo di cittadini di Ascoli Piceno (dimentichiamo il sindaco per adesso), una città che ha bisogno di una squadra di calcio più che mai.

Pensate bene a quello che fate.

Il ruolo di un vero tifoso è sostenere la squadra, criticare, suggerire, mandare all'altro paese quanto vuole,  ma non si possono aggredire giocatori ,  minacciare,  sputare o  incitare alla violenza   e….. un vero tifoso non può comandare e gestire la società ....


Carissimi “tifosi di Ascoli Calcio”,

viviamo nel 2018 e non negli anni ‘70-‘80-‘90 .... il passato è il passato, vi auguro di costruire il futuro e lasciare andare il passato.

Siamo nell'era dell'alta tecnologia e dei social media e noi siamo sotto gli occhi del mondo. Quale immagine di voi e di Ascoli Piceno volete ritrarre nel vostro paese e nel mondo .... come teppisti ? (nemmeno l’Inghilterra li ha più), o come grandi fans della propria squadra di calcio?

Vi prego di prendere nota di ciò che fate e dite perché  rimarrà per sempre ... …

Spero che voi capiate il mio desiderio di scrivere queste due righe….

Il mio amore per Ascoli (che ho sviluppato nel tempo - non è stato immediato!) e, soprattutto l'amore di Francesco per Ascoli (dove è nato) e il calcio, non deriva dalla voglia di potere, gloria o guadagno (queste cose lui le ha già nel Canada e nel mondo nel suo campo),  ma solo un semplice amore per il proprio luogo di nascita  - forse questo concetto  è difficile da capire per qualcuno che non è  mai stato un emigrante - .

Alla fine partiremo, sapendo che abbiamo costruito una squadra di calcio dalle ceneri. Un club che è ammirato in tutta Italia (tranne che da voi ovviamente) per la sua onestà e la sua fedeltà ai suoi membri. Abbiamo stabilito nuovi standards per il calcio in Italia, dimostrando che si può essere onesti e giocare calcio (anche se devo ammettere che è estremamente difficile). Dopo tutto, il calcio è uno sport, non solo un business.

Lasceremo la società, appena possibile, per motivi familiari, non per l’ ambiente, ma cercheremo comunque di lasciarla in buone mani, a persone capaci di sostenerne i costi (perché la società di calcio è molto costosa!), oneste che continuino l’ambizioso progetto che abbiamo iniziato il 6 febbraio 2014 insieme.

Io mi auguro che cambiate idea e decidiate di diventare fans di ASCOLI PICCHIO.

Forza Ascoli Picchio ....Sempre!

Marisa Bellini".



© Riproduzione riservata

Commenti (135)

cell@ 23 Giugno 2018 15:14

Andate via da Ascoli!


Giuseppe da cagliari 23 Giugno 2018 15:20

A CHE PUNTO SIAMO ARRIVATI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
SEMPLICEMENTE FIGURA DI M.... A.


Basta 23 Giugno 2018 15:25

Ok. Dopo anni anche per me addio al Del duca.....in attesa di rivedere un giorno il glorioso Ascoli Calcio. Come me immagino molti altri, ma di sicuro tutti i tifosissimi che continuano a difendere questa gente troveranno il modo, nonostante le mille scuse che usano (lavoro, vivo lontano, famiglia) di riempire lo stadio e di andare in trasferta.


IO 23 Giugno 2018 15:25

Non capisco una cosa, società di serie B senza debiti, con molti giocatori di proprietà e di prospettiva con un buon settore giovanile, messa in vendita a meno di 3 milioni che si ammortizzano in un anno visti i sicuri guadagni, e nessuna cordata o imprenditore locale che si fa avanti!! Qualcuno può spiegarmi perché?


Marco 23 Giugno 2018 15:26

Signora Marisa lei forse è in confusione totale, dice di dimenticare il passato glorioso, come se vuole cancellare Rozzi e la serie A, ora si spiega perché avete evitato di salutare Casagrande, date dei teppisti ai tifosi, ieri sera c'erano centinaia di persone arrivate da ogni luogo età media 50 anni, ma di cosa parla, lei è stanca e ha bisogno di riposo. Un consiglio si faccia una vacanza in Canada.
Noi siamo l'Ascoli calcio signora Bellini lasciateci in pace e andate via.


Sandro 23 Giugno 2018 15:27

L' Ascoli calcio non morirà mai se lo ricordi. Ma chi vi pensa


Luigi 1960 23 Giugno 2018 15:28

Penso sia arrivato il momento di finirla con tutta questa confusione e di fare una seria riflessione. Si può essere critici e disapprovare delle scelte, ma ora bisogna che tutti concorrano al vero bene dell'Ascoli Picchio, che non può essere considerato solo come squadra, ma come Società intera. Pretendere di sostenere solo la squadra è come pretendere che i piedi si possano sostenere staccati dal corpo. Si prenda atto di questa lettera della signora Marisa, a cui va rispetto e solidarietà per questa sua coraggiosa e opportuna scesa in campo, e si percorra una via di riconciliazione autentica per il vero bene dell'Ascoli.


Fabio 23 Giugno 2018 15:28

Ma cosa sta farneticando, avete creato un muro senza precedenti con i tifosi andatevene subito


Mirko 23 Giugno 2018 15:29

Noi non siamo Ascoli Picchio Marisa riprendi la quaglia riportatela alla cantina


Luigi 23 Giugno 2018 15:30

Non so se ridere o piangere. Ma.in che mani siamo finiti mamma mia


Vallata bianconera 23 Giugno 2018 15:31

Abbiano sbagliato noi ad accogliervi con il tappeto rosso il 6 febbraio 2014
Non meritate il nostro rieletto


Zac28 23 Giugno 2018 15:32

Capro' questa lettera e' indirizzata a tutti quelli come te per farvi capire una volta per tutte che l'Ascoli Calcio 1898 e' fallita con Benigni,questa di adesso si chiama Ascoli Picchio 1898 ed e' sempre di Ascoli bianconera,piccione o senza ma sempre il riferimento al picchio cosi' come lo era prima(un picchio rapace diceva Rozzi),e poi vogliamo andare in serie A,ragazzi prima di tutto dobbiamo cambiare mentalita',dobbiamo maturare come tifoseria,il comune deve fare la loro parte e la societa' lo stesso,se ci mettiamo a litigare tra di noi non andiamo da nessuna parte,e lo stemma,e il nome,e lo stadio,e il piccione,io tifo Ascoli e continuero' a tifare finche' ci sta' da tifare anche se per motivi di lavoro non posso andare allo stadio tifero' Ascoli.


Barbara 23 Giugno 2018 15:33

Bellini & family non credete che state esagerando? Ormai non c'è più spazio per tornare insieme vendere e andate via


Matteo 23 Giugno 2018 15:35

Marisa bellini la sua pseudo lettera chi l'ha scritta il giardiniere? Ah ah ah ah


Andrea 23 Giugno 2018 15:37

Come dare torto alla Sig.ra Marisa, che pur non potendo comprendere le (difficili) logiche del tifoso di calcio, ha fatto un saggio invito alla ragione. Vi prego di portare rispetto a questa Signora ed alle sue istanze.


Giulio 23 Giugno 2018 15:39

La società che avete creato è la più ridicola della storia del calcio italiano. Non avete rispetto ne per la storia ne per la gente. Raccontate solo favole e regalate soldi a persone che non amano l'Ascoli. Avete passato il segno.


Picchio 78 23 Giugno 2018 15:39

Sinceramente mi piace questa lettera, dobbiamo remare tutti dalla stessa parte, facendo come vogliono fare gli ultras c'è il reale rischio che non solo non ci sarà nessun compratore, ma spariremo prima dell'inizio del campionato!!


FRATINI 23 Giugno 2018 15:43

Cara Signora Marisa,
Lei desidera che i suoi nipoti abbiano lo stesso cognome del suo amato marito??
Lei desidera la continuità dei principi e delle tradizioni della sua famiglia??
Se desidera tutto questo rispetti il pensiero degli Ascolani che hanno amore per l’Ascoli Calcio come per un figlio, se lei questo amore non lo ha non lo comprende, però si ponga una domanda perché tutte le squadre italiane che hanno avuto le medesime vicissitudini dell’Ascoli si sono sempre riappropriate del proprio nome e della propria storia???
Lei è suo marito avete fatto una gran cosa quattro anni fa, ma se volesse dare valore al suo discorso tolga pure 1898 e metta un bel 2013 dopo la sigla della sua squadra, e non si fregi di tornei e campionati che la sua squadra non ha mai vinto e disputato. Se fossero accolte le sue riflessioni la ASCOLI PICCHIO FC 2013 potrebbe vantarsi di una promozione in serie B in tribunale e di tre misere salvezze. Poca cosa per sostenere che lei è suo marito avete cambiato il calcio.
Perdoni la mia franchezza ma da buon ascolano mi viene in mente di dirle solo una cosa: ARECALA DA SA PIANTA.
E se vuol fare qualcosa di vero è bello chieda scusa per quello che ha scritto, sinceramente mi ha offeso.
Perdoni la franchezza,


Abbasso i pesciari 23 Giugno 2018 15:45

Parole vere per far capire ai finti tifosi che l'Ascoli ha bisogno di un presidente serio come Bellini non di fanfaroni che promettono poi si dileguano forza Ascoli


WALL_E 23 Giugno 2018 15:46

Gent.ma Marisa,comprendo il suo sfogo, rabbia, delusione verso quei tifosi, me compreso, che hanno criticato e criticano la Società, suo Marito, dimenticando cosa avete fatto per noi, ma deve anche riconoscere che l'atteggiamento della Società e anche le parole di suo marito, spesso contraddette dai fatti, hanno fatto allontanare la tifoseria che tanto vi ha voluto.
Se solo riuscite a superare i motivi familiari che vi hanno portato alla decisione di vendere, ed ad avvicinarvi ai tifosi con un po di partecipazione, verrete ricompensati con l'amore di tutti i tifosi dell'Ascoli.


LORENZO CAPRO' 23 Giugno 2018 15:46

L'IMPORTANTE È CHE VE NE ANDATE, RIPETO NOI SIAMO L'ASCOLI CALCIO E SOLO VOI AVETE CREATO L'ASCOLI PICCHIO. AVETE CANCELLATO 116 ANNI DI STORIA(, PERCHÉ NEL 2014 ERANO 116 ANNI )E NOI VE LO ABBIAMO PERMESSO PERCHÉ AVEVAMO CAPITO CHE SI SOGNAVA INSIEME. INVECE CARA MARISA È STATO UN INCUBO, UN BRUTTISSIMO INCUBO.... AVETE PRESO IN GIRO TUTTI , TIFOSI,SPONSOR , ISTITUZIONI E ADESSO PERSINO I NUOVI ACQUIRENTI E PARLI DI CORRETTEZA E LEALTÀ??? VOI NON SAPETE NEMMENO IL SIGNIFICATO DI TALI PAROLE, VI ABBIAMO CONSEGNATO L'ASCOLI DAL FALLIMENTO PULITA E SENZA DEBITI, MA CON ORSOLINI E ALTRI CALCIATORI CHE ERANO DI BENIGNI E LO ABBIAMO FATTO PERCHÉ CI AVEVATE PROMESSO CHE OLTRE ALLA DIGNITÀ ( che non c'è stata mai)'CI DONAVATE SQUADRE IMPORTANTI PER RIPORTARCI DOVE MERITIAMO. PERCHÉ CARA MARISA LA NOSTRA TIFOSERIA MERITA LA A PERCHÉ É TRA LE PIÙ CALOROSE D'ITALIA, NONOSTANTE IL VOSTRO PESSIMO MANAGEMENT E LE BRUTTISSIME SQUADRA CON LE SALVEZZE ALL'ULTIMA GIORNATA , ABBIAMO SEMPRE RIEMPITO LO STADIO RENDENDOLO UNA BOLGIA. TI VOGLIO RICORDARE CHE NON SIETE STATI CAPACI NEMMENO DI VINCERE LA LEGA PRO, PERCHÉ QUEL CAMPIONATO L'HA VINTO IL TERAMO. ADESSO PERFAVORE TORNATEVENE PER SEMPRE IN CANADA, PERÒ PORTATEVI VIA ANCHE I VOSTRI FIDATI COLLABORATORI ASCOLANI. GRAZIE A VOI SI SONO BRUCIATI ANCHE LORO. NOI SIAMO L'ASCOLI CALCIO.ADDIO MARISA


SBN74 23 Giugno 2018 15:48

Grande,!!!!!!!!
La differenza è troppa.
Grazie Marisa ........auguro a voi che la vendita avvenga il prima possibile non vi meritiamo.....il calcio non vi merita.....l'Italia non vi merita ......ASCOLI e gli ascolani non vi meritiamo.....Grazie per tutto di CUORE.


Maxmanoli 23 Giugno 2018 15:49

Penso che stiamo tutti esagerando. Così ci rendiamo ridicoli agli occhi del mondo. E non andiamo da nessuna parte.
Riprendiamo ognuno il proprio ruolo, i dirigenti facciano i dirigenti, i giocatori i giocatori e i tifosi i tifosi.
Speriamo in una buona campagna acquisti consigliata da Cosmi e sosteniamo la nostra squadra ovunque noi siamo.
FORZA ASCOLI


Emidio 23 Giugno 2018 15:51

Da 47enne ascolano purosangue tifoso del Picchio e con un cervello sano in testa non posso che condividere tutto ciò che ha scritto la signora Marisa. Lo dico da ascolano. Spero che l'Ascoli fallisca così i miei concittadini FORSE capiranno che se vogliono una squadra e una società a loro immagine e somiglianza devono tirare fuori milioni di euro l'anno. Per quanto mi riguarda dopo 40 anni che tifo il Picchio da ora in poi non me ne può fregà più niente. Non mi riconosco più in questi "Ultras" che pretendono, che fanno riunioni che non servono a niente e che non fanno altro che criticare le società. Vi siete meritati Benigni ora vi meritate l'addio di Bellini e spero che arrivi una società che vi faccia fallire. Perché è quello che meritate. Dite che noi ascolani siamo intenditori di calcio. Pe mme nen sete capite nu c..z


Giuseppe da cagliari 23 Giugno 2018 15:55

Capro scusami non ti offendere lo dico per il tuo bene sei ottuso.
Lo so che nel nostro cuore batte ascoli calcio 1898, ma ripeto solo nel nostro cuore perche se siamo realisti ascoli calcio 1898 non esiste più. Va bene che se ne vadano però non essere petulante. Lo abbiamo capito.
Un saluto cordiale senza offesa.


PRENESTINO BIANCONERO 23 Giugno 2018 15:56

Sbrigatevi a lasciare la società sportiva in buone mani


Luca (AP) 23 Giugno 2018 15:57

La continua autocelebrazione dell’Io. Queste persone non meritano più neppure il dissenso. Si tornerà a parlare solò quando saranno spariti. Tutto il mio grande amore e sostegno incondizionato ai ragazzi e al Mister, chiunque essi siano.


Andrea81 23 Giugno 2018 15:58

Chi sta creando tensione siete voi con le continue minacce di vendere di smontare la curva che avete pure disdetto senza dirci nulla, non abbiamo bisogno di voi. Dato che siete famosi in Canada tornarci presto


Gabry05 23 Giugno 2018 16:01

Condivido in tutto e per tutto quello che ha scritto Emidio.
Forza Picchio!!!!!


Ascoli Calcio 1898 23 Giugno 2018 16:02

Egregia signora Marisa Bellini. la sua lettera trasuda rancore ed odio verso una città e la sua storia, che vogliate o no è scritta e scolpita nel tempo.
Costantino Rizzo e l'Ascoli Calcio sono per voi un incubo.
Da quando siete alla guida dell'Ascoli, vi siete circondati volutamente di incapaci e raccontastorie, non amate Ascoli, L' Ascoli e gli Ascolani, potete avere tutti i soldi del mondo, gli aerei e le contee, siete piccole persone ci dispiace ma state rovinando tutto e non vi vogliamo più ascoltare.
La verità è che non avete venduto alla bricofer dopo che eravate d'accordo su tutto, perché sapevate che oggi in conferenza stampa avrebbero annunciato il ritorno alla denominazione Ascoli calcio.
Fatevene una ragione, anche se venderete a qualche compiacente prima o poi succederà.
Torneremo a chiamarci Ascoli Calcio 1898.


Francesco 23 Giugno 2018 16:04

Avete fatto tutto da soli MARISA, non perdete occasione per farvi odiare dagli Ascoli ma come su fa ad essere così arroganti. Mistero


Ascoli 78/79 23 Giugno 2018 16:06

Quale mente eccelsa poteva generare simile lettera, esemplare per le minacce (neppure troppo velate) rivolte alla Gente di Ascoli, per il vittimismo e per il cercare di rimescolare le carte ... a piacimento!!
Lettera che, d'altronde, ricalca il vs. stile, che è poi quello di coloro che, prima, "la fanno fuori dal vaso", prendendo in giro un'intera comunità con promesse da marinai, facendo campagne acquisti ridicole se rapportate al potenziale (enorme!!!) che avreste a disposizione, insultando i tifosi, e quant'altro; e, poi, quando qualcuno glielo fa notare, allora rivendicano di essere stati loro i salvatori (società comprata a quattro spicci ...), danno ai tifosi degli ingrati, si inventano che i tifosi li picchiano (quattro mascalzoni che verranno perseguiti, lo speriamo tutti, esemplarmente per quello che hanno fatto: ma da non confondere con una tifoseria di potenziali 15/20.000 persone ... già solo dire una caxxxta simile dovrebbe farvi vergognare), di dovere girare con la Digos (buahahahah).
La passione (parola a voi totalmente sconosciuta), la dignità (che, invece, stando in Ascoli dovreste avere cominciato a capire cos'è ...) ed il rispetto che il Popolo Piceno merita, da sempre, Lei e Suo marito non potete permettervi di infangarlo, soldi o non soldi!!! Questi valori non li comprerete.
E stia certa: il calcio ad Ascoli sopravvivrà anche a voi e dopo di voi, se è vero, com'è vero, che fior di imprenditori sono pronti a trattare l'acquisto dell'Ascoli Calcio (e non Picchio, appunto ...): questo, sempre che non pretendiate la luna, o fidejussioni milionarie all'ultimo secondo e mai decise prima (... significativo che non abbiate mai contro-replicato alle repliche di Bricofer-Pulcinelli).
Noi siamo stati, siamo e saremo l'Ascoli Calcio !!!!!


ascoli club brescia 23 Giugno 2018 16:09

La maggior parte dei tifosi è con il presidente BellinI. Rimanete con noi se possibile. Grazie Marisa bella lettera


simosbn74 23 Giugno 2018 16:10

Eccola qua ahahaha dio li fa poi li accoppia si sa.Ve ne dovete andare via non ci sono più ragioni, non faremo un passo indietro, tutti cattivi compreso il sindaco e Pulcinelli e voi siete belli e bravi. ANDATE VIA. Vendete subito a chi vi pare ma andatevene il prima possibile. Il rispetto e la riconoscenza va meritata non si compra in tribunale. Liberate l’ascoli e fate una squadretta tipo il Sassuolo o il Chievo con i vostri 5/6 devoti e siamo tutti più contenti. Non siete degni di chiamarvi Ascoli, restituite la passione e la squadra a chi non ha abbandonato la sua terra tra 10000 difficoltà per cercare fortuna in Canada. Andate via subito, non è un problema vostro il prossimo proprietario quando vi avrà pagato il pattuito, sempre che non cambiate le carte in tavola all’ultimo come fatto con bricofer. Non è che tutto l’entusiasmo che si era creato intorno a loro vi ha fatto un po’ bruciare il c...? Dite la verità, e basta con la favoletta che pagate tutto, che non mi pare che siete gli unici, il calcio italiano esisteva pure prima. NON SIETE DEGNI DI RAPPRESENTARCI. Dove è finito il sogniamo insieme è?


Ceascu 23 Giugno 2018 16:11

Cara Marisa hai perfettamente ragione ,chi ha creato questo casino sta ad Ascoli ,raccontando ciò che si discuteva nei cda ,non tirando fuori i soldi per gli aumenti di capitale,difendendo il sindaco che non ha fatto nulla per il picchio e aizzando i tifosi .Bastava poco ,adesso la società possono comprarla gli ascolani ,invece una volta oliva ,poi bricofer che senza garanzie voleva la società .Det retta a me Jetv a fa nu gir


Mandrillo 23 Giugno 2018 16:12

Ma in canada i pompieri non esistono?
Qua invece di gettare acqua sul fuoco e smorzare le polemiche, si fa il contrario.
Allora lo faccio io il pompiere e non entro nel merito di questo papiro, seppur mi verrebbe di farlo e le auguro buon viaggio.


Gabry05 23 Giugno 2018 16:14

Si è venuta a creare una situazione paradossale, stiamo facendo ridere tutta Italia!!!! (per buona parte colpa della politica).
Forza Picchio!!!! Bellini tieni duro, pensa anche a quei tifosi che sono dalla tua parte, penso che siano tanti!!!
Forza Picchio!!!!


Paolo 23 Giugno 2018 16:15

Marisa Bellini, è inutile che cerchi di far passare gli ascolani come teppisti, che sputano, aggrediscono e minacciano, inventate meno balle, la società è penosa, i risultati scadenti, il centro sportivo è vostro e non dell'Ascoli, comandano persone senza competenza, ascoltate chi vi racconta sciocchezze, ogni giorno dite di voler andare via ma quando vi mettete? Avete stufato Marisa Bellini tornate in Canada cortesemente.


Mirko 23 Giugno 2018 16:16

Ma chi vi pensaandate via da Ascoli siete la nostra rovina


Ascolano doc 23 Giugno 2018 16:17

Grazie signora, abbiamo sognato abbastanza.
Saluti


LORENZO CAPRO' 23 Giugno 2018 16:25

VOGLIO RICORDARE A VOI D-----I CHE LO DIFENDETE CHE NON HANNO NEMMENO RINNOVATO LA CURVA MOBILE E SE NON FOSSE INTERVENUTO IL NOSTRO GRANDE SINDACO ( PERCHÉ PER FORTUNA GUIDO CASTELLI AMA ASCOLI E GLI ASCOLANI) NEL PROSSIMO CAMPIONATO NON AVEVAMO NEMMENO LA CURVA, OLTRE ALLA TRIBUNA OVEST SCOPERTA. IO NON CAPISCO COME FATE A DIFENDERLI DOPO CHE NE HANNO COMBINATE DI TUTTI I COLORI .... VEDO PERÒ CHE SIETE I SOLITI NOTI ( forse gli stessi che fanno parte del gruppone Bellini) QUELLO DI BRESCIA , QUELLO DI CAGLIARI , CEASCU, SBN 74 QUELLO FALSO, PERCHÉ QUELLI VERI CHE CONOSCO CE L'HANNO TUTTI CONTRO BELLINI ECC. ECC. CARA MARISA A PARTE QUESTI CHE HO CITATO , TUTTA ASCOLI GIUSTAMENTE NON VI VUOLE PIÙ, TI RINGRAZIAMO PER L'ULTIMA LETTERA, PERÒ ANDATEVENE PER DAVVERO, PERCHÉ CI STATE PRENDENDO IN GIRO ANCHE SULLA VENDITA E PUNTUALMENTE FATE SCAPPARE TUTTI GLI ACQUIRENTI, D'ALTRONDE SIETE IN LINEA CON IL VOSTRO MODO DI FARE,VI SCAPPANO TUTTI!!!!


Arturo Vettel 23 Giugno 2018 16:28

Mo ci mancavano pure le esternazioni di chi ci ha invitato a sognare.
Famme sta zitta.


Emiliano 23 Giugno 2018 16:31

Continuare a dire da 2 anni:vendo poi nn vendo....smonto la curva poi nn la smonto....sparuta minoranza poi ignoti....giochiamo a lanciano poi si scopre che è falso....bisogna fare plus valenze poi si svende di Francesco a 600000 euro alla Juve.....dire che 11000 tifosi dove erano fino ad adesso con le problematiche stadio e terremoto....dimenticando che fuori casa siamo la migliore tifoseria di serie b in proporzione agli abitanti....che se gli ultras dopo ascoli salerno nn interveniamo riportando in squadra chi dopo ci ha salvati...ecc....le scorte inventate....far passare ascoli citta come il bronx...città molto tranquilla solo appassionata....bastava circondarsi di addetti ai lavori piu competenti nella comunicazione....dire di voler tenere l ascoli e fare un programma ambizioso per questo anno....tutto sarebbe piu tranquillo....Nessuno ha qualcosa di personale contro Bellini...ci ha pure salvato in c ( spendendo poco ma ci ha salvati)...fare un autocritica....cercare di essere il faro della tifoseria....anima e cuore....amare i propri ultras e tifosi....nn insultarlo con comunicati....Nessuno vuole una cordata o un altra vogliamo solo 3 cose: il nostro marchio....uno stadio presentabile....un atteggiamento ambizioso degno del nostro seguito....chi vuole l ascoli deve darci questo chiunque esso sia....gli ultras nn sposano nessuno....solo la città conta e l ascoli calcio è una parte di essa.....


popolo della piazza 23 Giugno 2018 16:32

dico la mia per l'ultima volta ringrazio la redazione e chiudo con questo forum,stiamo facendo ridere tutta l'italia sportiva neanche fossimo nelle condizioni del cesena con tutto il rispetto per i loro tifosi,rispettate le parole e il pensiero della signora marisa almeno quello gle lo dovete


Mauro60 23 Giugno 2018 16:35

sig.ra Marisa io sono con lei e suo marito e grazie per quello che avete fatto per noi e ricordate questi contestatori sono una sparuta frangia di tifosi che risiedono per il 90% nella citta di Ascoli e che non ricordano o non vogliono ricordare non tanto il fallimento di ASCOLI CALCIO 1898 ma tutto quello che ce stato prima giocatori che si vendevano le partite marchio venduto a una società di comodo continue penalizzazioni per calcioscommesse e inadempienze fiscali e adesso si parla di dignità


Picchio 78 23 Giugno 2018 16:38

Leggo tanti contenti, però il tuo Capro' è il migliore, fino a qualche giorno fa osannavi i soci ascolani ora dici che se ne devono andare anche loro, dicevi della Bricofer le stesse cose che dicevi di Bellini, scrivi che gli abbiamo consegnato la società ma mica era la nostra, io dico che visto che i nostri cari imprenditori locali non la vogliono, perché ovviamente è una rimessa, gli avventurieri sono ovunque, vedere anche situazione Milan, quindi dico che via Bellini calcio ad Ascoli Piceno morto, poi averamente andiamo a fare il derby con il Monticelli ed il ciabbino, ma è quello che ci meritiamo, CHI C'HA LU PA NON C'HA LI DIENT!!!!
Dovremmo fare innamorare Bellini e convincerlo a non vendere perché solo così si potrà andare avanti!!!


Al 23 Giugno 2018 16:40

Vendete questa società a Bricofer e tornate in Canada. A mai piu’ .......


Ascoli Cosmico 23 Giugno 2018 16:42

Rispondo a Io dicendo che nessun imprenditore Ascolano è interessato all'acquisto del club perché ai tifosi Ascolano non và bene mai nulla....Non capiscono che quando una società è sana il loro compito è quello di tifare e basta!!! Forse chi contesta vuole il male dellAscoli ( guardate Cesena Foggia e altre squadre che falliranno)


Missi 23 Giugno 2018 16:42

Siete l'unico gruppo che è entrato nel mondo del calcio inserendo il logo di famiglia sullo scudetto di una squadra di calcio....abbiamo ingoiato anche questo pur di assecondarvi...adesso BASTA ANDATE VIA !!!!VOGLIO FALLIRE FRA TRE ANNI CON PULCINELLI...PUR DI CONTINUARE A SOFFRIRE CON LA VOGLIA GESTIONE....


ROZZI PER SEMPRE 23 Giugno 2018 16:42

Chiunque, dopo questa lettera, dovrebbe sentirsi offeso, come tifoso e anche come marchigiano. Cara Signora il rispetto si guadagna, voi non avete fatto proprio nulla per guadagnarvelo, umiltà zero e continue accuse a tifosi, città e amministrazione comunale. Il tempo delle parole è finito, meglio per tutti che le nostre strade si dividano, cordiali saluti.


Ale0897 23 Giugno 2018 16:42

Si Marisa hai ragione la società è fallita nel 2013 ma non abbiamo smesso di giocare.NON CI SIAMO FERMATI!!!
Comunque il passato dell'Ascoli Calcio scorre nelle vene della nuova società, altrimenti non saremo niente, ed è giusto che lo capite. Altrimenti fate bene a vendere
Noi ci possiamo chiamare pure Ascoli Picchio ma sempre Ascoli è
(1898-2018)


Massimo-one 23 Giugno 2018 16:47

Gentile Signora, nella vita può capitare di essere portati in trionfo all'arrivo e di essere invitati a uscire di scena senza applausi.
Capita, quando il sogno non si trasforma in realtà.
Lasci perdere gli anni 70-80-90, epoche che probabilmente non ha vissuto tra di noi e in cui il nostro nobile concittadino Costantino Rozzi ci ha messo cuore e tanti miliardi nell'Ascoli.
Cerchiamo di non peggiorare la situazione.


giovanni 23 Giugno 2018 16:48

Se l'Ascoli Societa', merita credibilità ed onesta' ciò lo si deve al presidente Bellini e famiglia, la lettera scritta dalla Signora, è la lettera ché scriverebbe qualsiasi moglie di casa seria e responsabile, dove sono coinvolti i suoi familiari, x fare un ultimo tentativo di far ricredere chi non vuol capire che x essere tifoso un uomo deve essere soprattutto sportivo. Dal mio punto di vista, mi sento di ringraziare la Famiglia Bellini, per l'aiuto Essenziale di aver salvato da fallimento certo l'Ascoli calcio, tutto ciò coinvolgendo tutta la famiglia, cosa non da poco x chi crede a gruppi uniti, con la dimostrazione che lo hanno fatto soprattutto convinti e con il cuore di chi è oriundo che ricorda la propria terra, certo è anche che chi vive in un altro emisfero non può capire la visceralita' del tifo che diversi soggetti nutrono x il calcio in Italia, se può essere uscita qualche frase non in linea col tifo è capibile, la sostanza è che questo Signore ha messo la sua faccia x quattro anni, ora sta dicendo x miei motivi familiari lascio, ma cerco di lasciare in buone mani, di criminale cosa sta dicendo, il tifoso più cocciuto di cosa si deve lamentare, ciò è un ulteriore prova di serietà nei vostri e nostri confronti , non dice l'abbandono e sono cxxxo vostri, più serio e lungimirante de cosi? Altro che amore penso di più, la Signora inoltre sta cercando di aprirvi gli occhi dicendo che i tempi sono cambiati e potremmo, facendoli incxxxxre di più veramente di svendere a chi che sia, poi vorrei vedere tutti sto proclami, eppoi se i Soldi x sto giocattolo ce li mettono loro, chi cacciando solo il costo bigliettoha il diritto di comandare sulle tasche degli altri? Chi vuol comandare diventi azionista e poi fa come le pare, chi si ostina a non capire xche si assume la responsabilità di mandare tutto a monte? È solo per puro egoismo tanto uno pretende senza un euro, e aizza la gazzarra dovremmo essere ognuno responsabili di se stessi. Riflettere non scaricate le vostre responsabilità su chi fa divertire, è meglio salvarsi all'ultima giornata, o non esistere più? Dopo altro che palpitazioni, mal di cuore sofferenze strane ecc. ecc.


Ascoli Calcio 1898 23 Giugno 2018 16:59

Egregia signora Marisa Bellini. la sua lettera trasuda rancore verso una città e la sua storia, che vogliate o no è scritta e scolpita nel tempo. Costantino Rozzi e l'Ascoli Calcio sono per voi un incubo. Da quando siete alla guida dell'Ascoli, vi siete circondati volutamente di incapaci e raccontastorie, non amate Ascoli, L'Ascoli e gli Ascolani, potete avere tutti i soldi del mondo, gli aerei e le contee, ma state rovinando tutto e non vi vogliamo più ascoltare. La verità è che non avete venduto alla bricofer dopo che eravate d'accordo su tutto, perché sapevate che oggi in conferenza stampa avrebbero annunciato il ritorno alla denominazione Ascoli calcio. Fatevene una ragione, anche se venderete a qualche compiacente prima o poi succederà. Torneremo a chiamarci Ascoli Calcio 1898.


EMI 23 Giugno 2018 16:59

Grande Marisa,
questa"gente"non vi merita.


Tifoso di Porto San Giorgio 23 Giugno 2018 17:00

E' irritante leggere quanto scritto,al di la delle colpe (che non stanno mai solo da una parte),Gentile Signora Bellini,per noi e' facile dire andatevene,non vi vogliamo piu',come se dalla vostra
assenza avessimo gia' la soluzione del caso in mano.
"Meglio giocare nei "dilettanti"piuttosto che in queste condizioni" qualcuno ha detto.Bene,mio malgrado,per come vi stiamo trattando,fossi in voi ,accontenterei il popolo e non iscriverei la squadra al campionato.Penso che a questo punto sia giusto, anche se relativamente oneroso ,togliervi questa soddisfazione. P.S.non sto difendendo suo marito,ma nemmeno e'possibile assistere a questo incivile linciaggio.Buona domenica.


Rosca 23 Giugno 2018 17:12

Signora Marisa chi vi critica non sono tifosi vogliono la fine del picchio,come successo in altre piazze,avete preso una società fallita e loro si preoccupano della salvezza all'ultima giornata in seri e B vi rimpiangeranno quando il picchio sarà tra i dilettanti non sono veri tifosi spero siano in pochi questi sono tifosi da tastiera.grazie x quello che avete fatto grazie Marisa grazie Francesco.


LORENZO CAPRO' 23 Giugno 2018 17:15

PICCHIO 78 NON SAI NEMMENO LEGGERE, IO PARLAVO DI CAPANNA E COMPANY, IO ADORO GIANLUCA E GIULIANO CHE SONO I SOCI, MA SICCOME NON SAI LEGGERE, ADESSO TE LO RISCRIVO, PARLAVO DI COLLABORATORI ASCOLANI. ADESSO HAI LETTO BENE? GIULIANO TOSTI E GIANLUCA CICCOIANNI SONO AMICIBE PERSONE SERIE.


POTENZA ⚡ PICENA 23 Giugno 2018 17:19

Però questo picchio che può stare nei cori, ma non può stare nel nome...... L'ultimo campionato non è piaciuto neanche a me ,sia per la cacciata dei lider ,e sia per tutti i movimenti in società!Sul fatto che la famigliari Bellini ha salvato il calcio ad Ascoli non si può dire nulla! E se uno sborsa e compra di tasca sua , avrà pure il diritto di scegliere come chiamare la società appena acquistata ! Io ero a Foggia ed insieme ad altri500 tifosi, siamo usciti da uno stadio bollente di tifo, facendoci apprezzare per attaccamento ai nostri colori, nonostante un sonoro 3-0 abbiamo cantato anche a fine gara mentre i foggiani ci scattavano foto e ci applaudivano. Per me da lì é partita la nostra salvezza, sia i nostri calciatori ,sia i foggiani,hanno capito quanto siamo tosti......ed infatti molti foggiani ai playout tifavano per noi ! I nostri calciatori hanno compiuto un impresa,anche loro sapevano dei loro limiti.....ma hanno buttato il cuore oltre l'ostacolo, per noi, per la curva sud ROZZI !!!! UNITI C..ZO UNITI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Luciano 23 Giugno 2018 17:20

Una società di calcio in mano ad in idraulico ecco cosa avete fatto Marisa Bellini


Abbasso i pesciari 23 Giugno 2018 17:22

Capro'(il nome dice tutto),non sei un tifoso ascolano ,ma un contestatore delle cause perse ,senza il presidente Bellini ,finivano in mani nemiche ,facendoci fallire ,prima di dire cavolate informati . Purtroppo per molti il presidente Bellini da molto fastidio


Bruno 23 Giugno 2018 17:24

Mi chiedo come possano persone così ricche, passare giornate intere a pensare con chi prendersela
Ma se tutto quello che decidete non funziona è colpa dei tifosi? E poi Marisa Bellini renditi conto che l'Ascoli ha il simbolo più brutto del pianeta
Fate i bagagli ripartite e siamo tutti più felici


MARIO78 23 Giugno 2018 17:25

Ogni persona ha il diritto di esprimere il proprio pensiero ....e va rispettato ...non credo che queste cose le ha scritte di proprio pugno la.sigra Marisa .....mansia un pensiero in difesa del marito scritto da altri.....il giocattolo Ascoli si è rotto ...
Ascoli è il nome che conta ....Picchio se non ricordo male fu una specie di concorso per nominare la nuova società .....in questo modo ...si va verso il baratro ...Bellini penso che sia esasperato e sotto stress per consentire alla moglie di intervenire.....cmq rispetto per le persone sempre senza offese


Roberto74 23 Giugno 2018 17:28

Signora Marisa iniziamo ad analizzare qualche punto della sua lettera: 1) il passato sarà passato ma non si dimentica ( non quello recente da quando siete arrivati) ma quello glorioso targato Presidente Rozzi ( in realtà con voi basterebbe Benigni ) ; 2) il calcio è uno sport ma soprattutto è passione e non è assolutamete business (non come Lei stessa dice non è solo business ); 3) lei dice che Bellini ha la gloria in Canada ma sa il significato di gloria ? Avrete tanti soldi bene bravi, ma la gloria la riconoscenza non si comprano si conquistano secondo me non sapete cosa siano e non lo saprete mai ne tantomeno la avrete; 4) ci definisce teppisti, infatti molti di questi teppisti hanno dato aiuto ai terremotati e non solo raccogliendo fondi ma proprio materialmente, inoltre la nostra tifoseria è stimata ed apprezzata in tutta Italia come molto calorosa (si veda solo da ultimo il Presidente dell'Entella) ; 5) abbiamo accolto Bellini come un re, purtroppo sbagliando, troppo presto e comunque senza chiedere niente in cambio se non rispetto onestà, entrambe le richieste sono state disarese ; 6) che fine ha fatto il "sogniamo insieme" ed il serie A in 3 anni ?? ;
7) siccome non vi meritiamo andatevene ma senza fare cassa; tanto da quanto dice non ne avete bisogno ma allora perché è saltata la trattativa? Perché nell'accordo ci sono o almeno così sembrerebbe 5 anni di affitto obbligatorio al Picchio Village ? chi lo incassa l'affitto ? O ve ne andate il prima possibile, oppure , ma ci credo molto poco, fatevi un bel bagno di umiltà, chiedete scusa, e vedete di allestire una squadra competitiva degna dell'Ascoli Calcio dei suoi splendidi tifosi della sua storia e del suo passato, proprio quello che Lei signora vuole dimenticare e che invece rimarrà indelebile nella storia e nella nostra memoria !


Amedeo 23 Giugno 2018 17:31

Scusate ma io non sono sportivo sono tifoso dell' Ascoli calcio 1898


andrea 23 Giugno 2018 17:36

E' TUTTO FINITO!


fa 23 Giugno 2018 17:37

Cara Marisa..tu invece hai dimenticato il "SOGNIAMO INSIEME" ...hai dimenticato che ABBIAMO "NOI DELL' ASCOLI CALCIO" PIÙ DI 100 ANNI DI STORIA...pero in compenso ti 6 divertita a disegnare e tuo marito a guadagnare!!!ORA FACCI IL PIACERE..VATTENE TU E TUO MARITO!!!NOI ASCOLANI CARA MARISA ABBIAMO UNA DIGNITÀ CHE VOI AVETE CALPESTATO PIÙ VOLTE!!


Antonio capellini 23 Giugno 2018 17:44

Sono un tifoso ascolano di vecchia data, uno di quelli che vi ha sempre appoggiato e difeso, ma debbo ripensare la mia posizione, ho sbagliato. Non meritate la mia fiducia, siete finiti in un viicolo cieco, in un delirio di onnipotenza e non fate nulla per uscirne. Questa lettera grottesca e farneticante è un atto di arroganza verso i tifosi. Noi siamo nati tifosi con Costantino Rozzi, venivamo ad Ascoli con la corriera, ed era festa. Si pensava che con la famiglia Bellini potevamo rivivere quei fasti, invece solo sofferenze, che posso anche accettare ma ora il vostro comportamento è diventato inaccettabile. Cambiare finché siete in tempo, chiedete scusa ai tifosi o non ci sarà futuro per voi con l'Ascoli.
Provo un dispiacere forte a leggere le sue parole Marisa Bellini sono fuori luogo.


Caste300 23 Giugno 2018 17:49

MAMMA MIA...MANCAVA SOLO QUESTA...UNA DONNA DOVREBBE FARE DI TUTTO PER MANTENERE UNITÀ UNA FAMIGLIA,PERCHÉ È QUESTO CHE SIAMO,INVECE DI GETTARE BENZINA SUL FUOCO...SE VOLETE RICOMINCIARE RICOMINCIATE MA AL.MENO FATE ALTRI TIPI DI COMUNICATI...DEL TIPO...PER ADESSO CI SIAMO DI NUOVO NOI E CERCHEREMO DI FARE MEGLIO DELL'ANNO SCORSO...OPPURE, CERCHIAMO DI RICOMPATTARCI E CERCHIAMO DI FARE COME IL CITTADELLA DI QUESTI ULTIMI ANNI...MA CI VUOLE UN GENIO DELLA COMUNICAZIONE PER SCRIVERE QUESTO? SIGNORA MARISA, MA RIUSCIREMO MAI A FARE CAMPIONATI COME IL CITTADELLA?


Janky68 23 Giugno 2018 17:49

IO TIFO E MI EMOZIONO PER L'ASCOLI, SQUADRA DI CALCIO BIANCONERA E NON ME NE FREGA NIENTE SE DI SECONDO NOME FA PICCHIO O CALCIO! QUESTI PSEUDO TIFOSI CHE VIVONO NELLA MEMORIA DI 30 ANNI FA È ORA CHE LA SMETTANO DI LAMENTARSI, COME GLI ANZIANI CHE DICONO SEMPRE CHE IL PASSATO ERA MEGLIO DEL PRESENTE. IL PASSATO È PASSATO MENTRE NOI VIVIAMO IL PRESENTE, E IL PRESENTE È BELLINI, UOMO CHE HA MESSO FACCIA E SOLDI PER TOGLIERE DALLA MELMA LA NOSTRA PASSIONE. CHE QUESTI "TIFOSI DELL'ASCOLI CALCIO" VADANO IL PROSSIMO ANNO A RIEMPIRE LE TRIBUNE DI FOGGIA O CESENA E LASCINO LAVORARE CHI VUOLE DARE UN FUTURO SERIO E SOLIDO A QUESTA SQUADRA. BELLINI - UOMO CON I SUOI DIFETTI COME TUTTI -PUÒ AVERE UN CARATTERE CHE NON MANIFESTA PASSIONE MA È LA COSA MIGLIORE CAPITATA NEL DOPO ROZZI. È VENUTO DAL CANADA PER ASCOLI MENTRE CHI AD ASCOLI CI VIVE NON HA MOSSO UN PASSO. ABBIATENE RISPETTO ANCHE SOLO PER QUESTO!
GRAZIE BELLINI E FORZA ASCOLI.


tonino 23 Giugno 2018 17:50

Non credo che nella storia del calcio italiano sia mai stata pubblicata una lettera su un sito ufficiale così scritta male, sia nella forma che nella sostanza, con parole bruttissime verso i propri tifosi, ma a che punti siamo arrivati? COSTANTINO TI AMO E TI AMER' SEMPRE, mi sento solo di dire questo in questo momento di profonda tristezza.... Ora ho anche capito perchè nessuno sia andato al funerale della Signora Franca Rozzi, perchè per loro il passato non conta, complimenti vivissimi


Enigma 23 Giugno 2018 17:53

Siamo ripartiti dalle ceneri dell'ascoli calcio(Lega Pro) e non dal nulla,la Storia rimane è li impressa non puoi cancellarla ..."i teppisti "avevano chiesto un confronto pacifico...sono stati eretti solo muri...non vendo,riparto e società sempre in vendita, cosa dobbiamo pensare ?
Allestirete una squadra competitiva se volete vendere?
La nuova stagione è alle porte!!!
Il sogniamo insieme si è trasformato in un incubo!!!
Qui si chiede solamente una società normale che ami i la sua gente e la rispetti,vedi Gozzi,lezioni di stile!!!
Grazie


Caste300 23 Giugno 2018 18:00

MI RIPETO MA È TANTO DIFFICILE FARE COMUNICATI DIVERSI...? SPERO TANTO CHE LA SUA LETTERA SIA FATTA CIRCOLARE NELLE PIÙ IMPORTANTI TESTATE GIORNALISTICHE E TELEVISIVE...POI VEDIAMO CHI NON MERITA CHI...COME SE ASCOLI FOSSE ZONA DI GUERRA...


Amedeo 23 Giugno 2018 18:03

Trattano le persone come fossero i loro dipendenti di una qualsiasi ditta.........sig. ra Bellini se vuole rispetto impari prima a rispettare chi fa' abbonamenti e biglietti con tanti sacrifici


ascoli è stata durissima 23 Giugno 2018 18:05

Vabbè
dopo aver detto ai tifosi che non hanno più la curva per il terremoto "Vi smonto la curva perché mi costa 150.000 euro" ci mancava "Teppisti" e "Falliti".
Tutto questo migliorerà l'armonia dell'ambiente.


Zac28 23 Giugno 2018 18:06

Si ma se nel frattempo tifiamo Ascoli ci rimane difficile oppure SI PUO FARE?


SBN74 23 Giugno 2018 18:14

Visto che da ambo le parti ce stato lo sfogo ora ci vorrebbe un comunicato per sapere che tipo di calciomercato si andrà a fare .


Bologna bianconera 23 Giugno 2018 18:15

Tu e tuo marito siete ricchi.....ma non di animo. Signori si nasce non si diventa! Perquesto Rozzi e l'Ascoli Calcio non verranno mai dimenticati, voi si......


Mirko 23 Giugno 2018 18:16

Commentare simili parole è un offesa alla intelligenza di ciascuno di noi e del popolo ascolano. Purtroppo il più grande degli errori che hanno fatto è far scappare pulcinelli persona serissima che aveva un grande progetto e ci credeva. Che tristezza, che amarezza ...


ASCOLI NEL CUORE 23 Giugno 2018 18:19

Adesso ci si mette pure "Soffriamo insieme" a dire corbellerie? Noi non vi meritiamo? Allora perché non ve ne andate? In questi 4 anni cosa avete fatto a livello sportivo? 4 campionati pietosi che se non era per Campitelli erano superpietosi eppoi dalla bocca di suo marito sono uscite mai parole d'amore nei confronti di Ascoli e gli Ascolani? Non posso fare l'elenco perché ne farei un romanzo ma 2 le voglio ricordare "smonto la curva e la porto via" e l'evidente "disappunto" della salvezza con l'Entella. Sua marito sprizzava euforia da tutti i pori......Eppoi questo incensarvi sulla società stimata da tutta Italia....L'Italia si ricorda solo delle frasi di suo marito che cambia idea ogni quarto d'ora. Andatevene e di corsa


Luciani 23 Giugno 2018 18:21

Io dico a tutti quelli che contestano Bellini e famiglia andateci voi con il contante davanti ad un notaio a rilrvare la società poi fate la squadra per la serieA.
Ma per favore in Ascoli non c'è un euro per far cantare un cieco.
È facile contestare sui soldi degli altri


Fabrizio 23 Giugno 2018 18:21

Andatevene siete indegni ed incapaci comunicato derilante al limite del ridicolo.


Ale0897 23 Giugno 2018 18:25

Janky68 sono d'accordo con te il passato è passato ma sulla nostra "bacheca" ci dovrebbero essere 16 anni di A e non vanno dimenticati.
è come se la Fiorentina dopo il fallimento non gli appartenessero i trofei precedenti o recentemente il Parma anzitutto perchè i tifosi sono sempre gli stessi e il loro amore verso la squadra viene tramandato di generazione in generazione
SENZA TIFOSI IL CALCIO NON ESISTE
Queste pseude società per farglielo capire basterebbe non andare allo stadio non vedere le partite in tv non comprare le loro maglie...
Oppure semplicemente (lo dico al palazzo) fermare il calcio italiano un paio di anni
Ultima volta che scrivO
NO AL CALCIO MODERNO


giorgio 23 Giugno 2018 18:26

FRATINI........10 MINUTI DI APPLAUSI.


dux80 23 Giugno 2018 18:30

Cara signora Marisa,apprezzo la vostra lealtà e serietà,ma lei deve capire che la storia e'la storia e la campagna e'un altra cosa.....la seconda e'quella che più vi appartiene.....le società di calcio debbono essere gestite da persone competenti che masticano calcio e non da giardinieri,figli della casta e pseudo juventini.......NOI SIAMO L ASCOLI CALCIO!!!!


Amedeo 23 Giugno 2018 18:30

Per quelli come me che hanno rozzi come stella polare ( calcisticamente parlando) Bellini e' l' antitesi del calcio.diciamo pure che Bellini dovrebbe leggersi la storia di rozzi uomo imprenditore e soprattutto presidente dell' ASCOLI CALCIO 1898.....AVREBBE TANTISSIMO DA IMPARARE ......io Amedeo per cercare di sbagliare meno possibile guardo spesso al passato


giorgio 23 Giugno 2018 18:30

GABRIELLI SABELLI FARAOTTI TOSTI GRAZIANO RICAMI.
in 5 fatturate 2 miliardi di euro e non riuscite ad impegnarvi per 5 ilioni di euro .
MA UN PO DI ORGOGLIO E DIGNITÀ....... NE AVETE ?


giovanni 23 Giugno 2018 18:41

Ma scusate quel personaggio che vedo che qualcuno ancora gli va dietro(siete patetici) non disse non venderò mai agli ascolani??? Siete di memoria corta??? Poi quel personaggio... Dice nessun ascolano si è fatto avanti... Solo una parola sei un ridicolo..


Picchio 78 23 Giugno 2018 18:55

Lorenzo Capro', anch'io so che sono persone eccezionali, mi dispiace se ti ho frainteso, però ti chiedo è lo chiedo anche a loro, se hanno a cuore il nostro amato Picchio perché non parlano una volta per tutte e dicono le cose come stanno realmente, e non cercano loro di portare avanti un loro progetto con altri imprenditori locali? Solo questo vorrei sapere.
Io penso che la critica ci sta sempre e va bene, spesso anch'io ho criticato Bellini per delle scelte scellerate, ma questa della non vendita non mi sento di criticarla, secondo me ha annusato puzza di fregatura, sia per la società che per noi tifosi!! Però ribadisco che finché rimarrà lui di certo non spariremo dal calcio. Vedere altre società di B e non.......
Criticare tutto senza sapere bene cosa sia successo mi sembra assurdo, anche perché caro Lorenzo, ammettiamo che vendeva e poi questi sparivano e con loro anche noi, la colpa sarebbe stata sempre di Bellini che aveva venduto a non si sa chi, tu che ne dici?????
Sempre forza picchio comunque!!!!


Gianluca 23 Giugno 2018 19:04

Via da ascoli


asnkvola 23 Giugno 2018 19:04

QUALCOSA NON RIPORTA: SOGNIAMO INSIEME ?.......FORSE IN CANADA VUOL DIRE SALVEZZA IN TRE CAMPIONATI ALL'ULTIMA GIORNATA O AI PLAY OFF?SOGNIAMO INSIEME SIGNORA MARISA COSA VUOL DIRE PER LEI? VI SMONTO LA CURVA?OPPURE SE I TIFOSI DELLA NORD SI FOSSERO FATTI VIVI PRIMA FORSE CI SALVAVAMO PRIMA......ALZIAMO L'ASTICELLA DI PRECISO IN CANADA COSA SIGNIFICA? FORSE METTERE FUORI ROSA CACIA,GIORGI,PEREZ E BIANCHI?RISCATTIAMO PINTO PER VOI CANADESI DI PRECISO COSA SIGNIFICA?LASCIARLO AL PARMA?I SOCI DI MINORANZA PER VOI IN CANADA COSA SONO,FORSE DEI SIGNORI CHE TIRANO FUORI I SOLDI SENZA CONTARE NULLA?NON CONTINUO CARA SIGNORA MARISA PERCHÈ POTREI DILUNGARMI TROPPO MA COME LEI HA RICORDATO A NOI CHE L'ASCOLI CALCIO È FALLITO E NON ESISTE PIÙ E SE ANCORA IL CALCIO AD ASCOLI È VIVO PER MERITO DELLA SUA FAMIGLIA,SI RICORDI ANCHE LE SUE ORIGINI,QUANDO PARLA DI NOI ASCOLANI PARLA ANCHE DELLE SUE ORIGINI E DI SUO MARITO,SICURAMENTE NOI TIFOSI NON SIAMO DEI CAVALIERI SENZA MACCHIA MA CREDO CHE NON LO SIATE NEMMENO VOI,IL NOSTRO SBAGLIO E PARLO DA TIFOSO È AVERVI ACCOLTO IN POMPA MAGNA,IO ADDIRITTURA HO FATTO FARE UNA BANDIERA CON I COLORI DEL CANADA E DELL'ASCOLI DEDICATA A VOI MA HO DIMENTICATO IL PROVERBIO CHE DICE:I CAVALLI SI VEDONO ALL'ARRIVO E NON ALLA PARTENZA,PAROLE SAGGE.........SI RICORDI UN ULTIMA COSA SIG.MARISA,PUNTO PRIMO LE PERSONE SERIE NON SE LO DICONO DA SOLE E SOPRATUTTO NON FISSANO APPUNTAMENTI DAL NOTAIO E POI NON SI PRESENTANO FACENDO ASPETTARE LA CONTRO PARTE,LE PERSONE SERIE AVVERTIVANO SE NON VOLEVANO VENDERE OPPURE SI PRESENTAVANO DICENDO NON VOGLIAMO VENDERE PIÙ,CI DISPIACE......LO STILE SIGNORA MARISA NON SI COMPRA ,O CE L'HAI DALLA NASCITA O NON CE L'HAI,PURTROPPO LO STILE SUO MARITO NON LO HA E MI SPIACE PER LUI CHE NON PUÒ COMPRARLO IN NESSUN NEGOZIO DEL MONDO E PER NESSUNA CIFRA.


franco da giulianova 23 Giugno 2018 19:10

da un ascolano che vive a Giulianova un solo grido : Forza scoli ,torna a guardar le stelle!

Da un tifoso dell Ascoli che vive a Giulianova un solo grido; Forza Ascoli, torna a guardar le stelle!!!



Mimmuzzo 23 Giugno 2018 19:11

SIGNORA MARISA DALLE TUE PAROLE SI NOTA CHE NON SEI DI ASCOLI E CHE NON PUOI CAPIRE COSA RAPPRESENTANO QUESTI MAGICI COLORI PER OGNUNO DI NOI. In primo luogo non leggo gravi insulti altrimenti i commenti verrebbero censurati. L’unico insulto verso la città è stato pronunciato da suo marito dicendo che deve girare scortato. L’altro insulto o presa in giro li avete detto voi ogni anno promettendo campionati per risalire in serie A. Ha già dimenticato i risultati della squadra con la Vostra gestione? Ora cosa volete ancora? La corda si è rotta. Non siete più graditi. Con tutto il rispetto, fregatevene, prendete i vostri soldi e lasciate che qualcuno prenda in mano la società perché quest’anno la situazione la vedo molto male


Franco perozzi 23 Giugno 2018 19:12

Da un tifoso ascolano che vive a Giulianova un solo grido: Forza Ascoli torna a veder le stelle!


Luca 23 Giugno 2018 19:16

Signora Marisa Bellini siamo onesti, diciamo la verità una volta per tutte, le sue parole sono talmente brutte e scritte male che trasmettono tanta cattiveria verso gli Ascolani che definite eppisti, che dite sputino, aggrediscono, ma dove avete visto certi film? Voi non vi siete mai appassionati all'Ascoli Calcio, avete voluto creare qualcosa di vostro e non ricostruire la storia gloriosa dell'Ascoli Calcio, nonostante tutto, nonostante le brutte vicnde di questi 4 anni, tre giorni fa avevate la possibilità di uscire da signori, anche con un bel corrispettivo perchè vi venivano dati soldi veri, vi eravate stretti la mano in sede il giorno prima, c'era solo da firmare il documento e lasciarsi con un sorriso cara Marisa Bellini, ma quando tornate in villa ricomincia la processione dei tirapiedi che tornano a martellarvi per le decisioni, questi bisognosi sono impauriti di perdere i loro benefit, questo è accaduto da 4 anni a questa parte per ogni cosa, infatti avete sbagliato il 90% delle scelte, dei modi di elazionarvi con la gente e con le istituzioni, oggi potevate sancire la vendita aBricofer con tutte le garanzie necessarie, non avete voluto perchè è tornata nella vostra mente, la paura che chi arrivava poteva con poco molto poco fare meglio voi, avevate l'incubo che oggi si sarebbe tornati a chiamare la società ASCOLI CALCIO 1898 e sarebbe scoppiata la festa ad Ascoli Piceno. Ecco il motivo che vi ha portato a non firmare la cessine, non la garanzia richiesta giovedì senza che mai fosse nominata per 15 giorni.
Come pensate di poter continuare a guidare l'Ascoli con questa situazione? Come pensate di poter tornare in canada e lasciare la società in mano ai vostri factotum che non sanno di calcio? Come potete solo ancora consultare un ds che vi ha fatto buttare milioni di euro in questo campionato come quelli 2 milioni per Ganz? Adesso vi avrà promesso che lo rivende che fa guadagnare con i giovani, che la Juventus comprerà giocatori e tenere l'Ascoli non vi costerà nulla, ma fino a quando potete trascinare questo strazio? Alla gente non pensate? Non considerate che la città è stanca di questi modi di fare?
La sua lettera signora arisa Bellini è un punto di non ritorno, non sarete più amati e rispettati, ci dispiace ma per voi ad Ascoli è finita sportivamente parlando.
Noi Ascolani non stiremo mai nostro l'Ascoli Picchio, potete stamparlo anche su tutti i muri, i ntri figli nasceranno con il simbolo dell'Ascoli Calcio.
Andate via e liberate l'Ascoli Calcio.


Stefano 23 Giugno 2018 19:21

Mah… secondo me dobbiamo tutti abbassare un po' i toni...comprendo lo sfogo della signora Marisa, come comprendo lo sfogo dei tifosi in generale...ognuno col proprio bagaglio culturale...ma ora dobbiamo pensare all'Ascoli! Chiamatela Picchio, oppure Calcio...insomma è deleterio a poche settimane dall'inizio del campionato creare questo clima di tensione. Non giova a nessuno, tantomeno ai giocatori, compresi quelli che si troveranno nella condizione di poter venire da noi. La nostra è la Piazza che tutti i calciatori di serie B desiderano. Manteniamola tale! Come nelle migliori famiglie si bisticcia ma poi alla fine emerge l'affetto, l'amore. Il sentimento che noi proviamo per l'Ascoli. Basta litigi. Basta critiche. Per me d'ora in poi si deve solo cantare! Lo sosteniamo il nostro Picchio, si o no? Che pozza ii bbè!!


Albardialbissola 23 Giugno 2018 19:22

È mai possibile che si parli di un gruppo di tifosi teppisti (chi ha minacciato giocatori e imbrattato la sede e non so cos altro e tutti gli insulti da loro presi) e si risentano tutti? A me la cosa non tocca manco di striscio...io sono un tifoso pulito dell Ascoli Calcio e di conseguenza dell Ascoli Picchio (è nata dalle sue ceneri...è la sua continuazione naturale)
Per me ha detto il giusto...è inaccettabile l accanimento contro la proprietà per poter influenzare e scegliere addirittura i dirigenti da assumere
Lo stemma dell Ascoli Calcio è disponibile...i soci o chi vuole lo può comprare e riniziare....dalla d o dall eccellenza (a Piacenza lo hanno fatto)
Un unico appunto mi sento di fare all ineccepibile discorso della signora Marisa: suo marito è imprenditore navigato e anche lui persegue il lucro personale...come tutti gli imprenditori....non riesco a pensare che lo abbia fatto solo per i suoi natali
La rottura è totale purtroppo e sembra irreparabile...speriamo ci sia qualcuno serio disposto a comprare la società il prima possibile


firicano 23 Giugno 2018 19:41

adesso aspetto una lettera pure dai figli cosi sabbiamo tutti come la pensano mi dispiace che sia creata una situazione del genere cmq se ce ne era ancora bisogno abbiamo capito con chi abbiamo a che fare una delusione sotto tutti aspetti sopratutto umano solo money e business senza cuore


Matteo 23 Giugno 2018 20:11

Cara Marisa Bellini state delirando, ma come.vi vengono in mente certe cose, lei è la moglie di un imprenditore e proprietario di una società di calcio, quello che state facendo non si è visto mai in nessuna parte al mondo, immaginate la moglie di un qualsiasi presidente che sul sito ufficiale pubblica una lettera dice apostrofa i tifosi nel peggiore dei modi. Abbassare i toni prima che sia troppo tardi, da tempo etichettate gli ascolani nel peggiore dei modi, mentre chi vi spilla soldi e non fa bene il suo lavoro, gli fate le lodi e allungate contratti.
Avete miseramente sbagliato scelte dal primo giorno, venduto giocatori che erano del vecchio settore giovanile, siamo in serie B per fortuna e voi continuate ad alzare steccati con la città.
Tornate in voi stessi vara Marisa, vivete serenamente ma lasciate in pace Ascoli e gli Ascolani possibilmente.
Se vendete la società prima di subito e tornate in Canada ve ne siamo grati.
Saluti e a non rivederci più.


Ugo69 23 Giugno 2018 20:32

Barista, questi sono al tuo livello, stesso stile, stessa classe.
E la classe non è acqua


Inotto 23 Giugno 2018 20:35

Io sto con la società
Forza presidente
Forza signora Marisa
Forza Ascoli Picchio


giovanni 23 Giugno 2018 20:39

L'unica parola che posso dire, cara Signora Marisa, è una sola: le sue parole sono vergognose e offendono Ascoli, gli Ascolani e la gloriosa storia dell'Ascoli Calcio, sono molto rammaricato


enzo 23 Giugno 2018 20:45

Condivido in pieno il pensiero di Emidio ma devo dire anche che Bellini non ha preso l Ascoli per amore ,mente i tifosi vorrebbero avere più voce in capitolo. Morale finale è che alla fine quando non c é amore reciproco tutto va a finire inevitabilmente il calcio in Ascoli ha poco futuro !!!


Picchio10 23 Giugno 2018 20:57

Sempre peggio..scontro totale ..MAI avrei immaginato una cosa simile il 31 Maggio. Quest'anno sarà ancora peggio...


Luca 1966 23 Giugno 2018 21:21

Non sono un tifoso dell Ascoli perché non mi piace in generale il calcio ma sono e Sempre sarò un ascolano e sinceramente questa lettera scritta dalla moglie di tal Bellini mi offende profondamente, come si permette di offendere e minacciare il popolo ascolano che soprattutto in questo periodo soffre per tante ferite aperte? Un poco di rispetto per tutti gli ascolani, tifosi e non.....vergogna!!!


Fullibro 23 Giugno 2018 21:31

Bellini e sig.ra Marisa restate con noi altrimenti non vedremo mai più un campionato professionistico. Non badate a quello che dicono quelle teste disabitate come capro' è tutti i anacronistici nostalgici. Sì , abbiamo sofferto tanto in questi tre anni ma meglio soffrire e avere una squadra da tifare che andare in prima carta giocare contro castorino e grotazzolina. Ma questi poveracci pseudo tifosi non lo capiscono e le assicuro che sono la minoranza. Restate quindi con noi e chissà un giorno ci ritroveremo in A insieme. Capro' e tutti quelli come te , visto che non avete più squadra., steteve a casa. E poi a inizio stagione proprio Capro' era sostenitore convinto della società poi ha cambiato vento non si sa perché . Facciamo meno di certa gente insignificante. Vai presidente facciamo una bella squadra e ripartiamo!!! Forza Ascoli!!!


Offida e' solo bianconera 23 Giugno 2018 21:42

Grande Marisa!!! Un invito a coloro che non vogliono bellini: non venire a rompere le scatole ne a Cascia ne allo stadio.. altrimenti fate la colletta e COMPRATEVI l ascoli calcio 1898..
L ASCOLANO DEVE CAMBIARE MENTALITA!! chi vuole ripartire dall ECCELLENZA o 1a categoria andasse al riviera a guardare le partite


Luca 23 Giugno 2018 22:13

Non avete voluto vendere alla bricofer perché poteva fare le cose bene, cambiava il nome alla società e con al fianco Giuliano Tosti riportava entusiasmo, siete invidiosi peggio di quello che possiamo immaginare, ora mi raccomando vendete la società all'amico di quello di lanciano per dispetto, cosi il da e il suo amico diventano padroni dell'Ascoli è fanno finire tutto Tra poco assistiamo ad un'altra barzelletta


Renato psg 23 Giugno 2018 22:30

Leggendo tutto questo mi sono sbagliato non è il presidente a comandare ma sua moglie


Jeannette 23 Giugno 2018 23:06

Ci mancava lei a buttare benzina sul fuoco. La corda si è spezzata. Tutto può succedere


Albardialbissola 23 Giugno 2018 23:16

Ugo...io ci sarei andato moooolto ma mooooolto più pesante con il comunicato
Violenze e ingerenze sulla società non sono ammissibili


flavio 23 Giugno 2018 23:45

Signora Marisa:
Noto con sorpresa la sua soddisfazione ( quasi con piacere ) nel ricordare che l'Ascoli Calcio 1898 non esiste più. Pensavo e credo lo abbiano pensato in tanti, che voi foste venuti tra noi per continuare la storia e non per riscriverla.Suo marito ha avuto sempre parole ostili nei confronti dei tifosi.Mai una parola di vicinanza o un segno di appartenenza.Lei parla di incitamento alla violenza.Ancora una volta anche lei prende spunto da episodi di singoli, e degli 11000 presenti nell'ultima partita con l'Entella non dice niente? Di tutti coloro che hanno seguito la squadra in tutta Italia con grande passione? Del tifo incessante in ogni partita quando la qualità del gioco avrebbe scoraggiato anche il più ostinato dei tifosi? Senza guardare indietro cerchi di ascoltare il discorso del presidente dell'Entella Gozzi alla città, ai tifosi, ai giocatori dopo la retrocessione. Un Presidente. Voglio pensare che il vostro impegno sia stato fatto con le migliori intenzioni ma credo che la vostra lontananza dall'Italia in tutti questi anni non vi abbia aiutato a capire l' ambiente.Se avete avuto dei consiglieri non hanno fatto un buon lavoro.Mi sento comunque di ringraziarvi, grazie a voi siamo ancora qui, non certo nel modo in cui abbiamo sperato.L' Ascoli Calcio è un' altra cosa.


Ugo69 24 Giugno 2018 00:34

Barista, infatti stavolta mi sono contenuto, ti ho sminuito, tu sei unico, il top


Il simpatico 24 Giugno 2018 01:29

Un capolavoro per attirarsi ulteriori antipatie.
Certa gente non la capisco.


Modesto Pignotti 24 Giugno 2018 06:56

Concordo con la Signora Marisa


Simone 24 Giugno 2018 07:27

Marisa Bellini ormai l'ossessione di non poter avere tutti ai vostri piedi vi ha travolto, avete soldi per coprire un prato grande come un campo da calcio, ma che ci fate quando non vi stima nessuno, la serenità famigliare per voi non ha valore? Contano solo i soldi e le garanzie? Conta solo il.potere?
Speriamo che almeno i vostri figli, riescano a farvi capire che così è impossibile andare avanti. Ogni volta che tornate dite qualcosa contro gli Ascolani.
Avete scritto cose di una gravità inaudita Marisa Bellini.
La storia si Studia Marisa Bellini non si cancella.
Andate a chiedere scusa sulla tomba di Costantino Rozzi.
Con i soldi non potrete mai comprare il rispetto della gente.
Riprendete il vostro eereo e andate via non abbiamo bisogno di voi, qualsiasi cosa accada ci rialzeremo ancora una volta.
Noi siamo l'Ascoli calcio 1898 vi piaccia o no.


Luca (AP) 24 Giugno 2018 12:20

Brava, je parlate probbia bbe!


Franz 24 Giugno 2018 13:19

Se ci pensate....
W I bianconeri del Borgorosso, rosso, rosso, rosso, rosso!!!


Giuseppe C. 24 Giugno 2018 14:08

Signora Bellini, spero che a distanza di 24 ore da quella lettera ingiustificabile, lei si renda conto di cosa ha provocato, la società è derisa da tutta Italia e lei non ha fatto una bella figura, basta leggere centinaia di commenti sulla pagina ufficiale della società Ascoli Picchio per rendersene conto, ci sono nomi e cognomi di tifosi e gente comune, non sono nik di fantasia, basta girare per Ascoli e sentire i commenti delle persone, è un passaggio difficile da affrontarema è vostro dovere farlo.
Mi auguro signora Bellini, che una volta tornati a casa in Canada, abbiate la tranquillità per riflettere su ciò che avete fatto in questo quattro anni, che vi possiate chiedere perchè da un giorno di festa accolti come dei Re, ora dovete evitare la vostra gente, Perchè?
Qualcosa avete sbagliato signora Marisa.
Il presidente Francesco Bellini stesso ha ammesso che i costi di gestione sono enormi, qualcuno avrà nominato i dirigenti, qualcuno ha avallato le loro scelte scellerate e pazzesche, spero che la tranquillità famigliare vi porti a riflettere e fare la scelta migliore per voi e per l'Ascoli, purtroppo ormai il rapporto tra voi e la città, gli Ascolani è finito, la sua lettera ha messo la pietra tombale su tutto, indietro è impossibile tornare, godetevi i nipoti e la vita come meglio si può, scegliete il miglior acquirente e lasciate l'Ascoli a chi può continuare a scrivere la sua storia.
Cordialmente
Maurizio C.


Jo06 24 Giugno 2018 14:18

Il commento del Sig. Fratini e' il migliore che abbia mai letto.Una disamina logica di cultura e molto molto sensata.Vorrei aggiungere che sono stanco di leggere la solita retorica frase "siamo nel presente proiettiamoci nel futuro..i tempi sono cambiati..."Cara sigora Marisa sono daccordo con lei,ma dovrebbe sapere che per capire il presente,qualsiasi presente,abbiamo bisogno del passato,della storia,della cultura che un popolo ed un territorio hanno rappresentato..in sintesi abbiamo bisogno della storia,quella storia che rappresenta e deve rappresentare un monito costante x NON ripercorrere errori drammatici che questa varia umanità ha commesso e continua ancora a commettere...e sa a quali inerarrabili disastri io possa riferirmi.Le consiglio di non monetizzare con arroganza le passioni,le tradizioni,la storia appunto di una comunità di qualsiasi comunità...avere il potere economico significa anche avere equilibrio,è lodevole e suscita ammirazione e rispetto in chi ha saputo fare impresa,ma una impresa ha bisogno di uomini,di chi sa organizzare ed anche di chi sa solo portare acqua...Ragionare con il solo potere economico porta lontano solo nello spazio temporale che ci è concesso in questa vita...essere ricordati e mai dimenticati è sinonimo di essere assegnati alla storia di cui sopra...L'eventuale disprezzo,l'arroganza,la presunzione di non voler capire le dinamiche del nostro essere anche fossero x una passione che si chiama calcio,non hanno senso di esistere...Esseri ricordati con ammirazione,nostalgia ed amore sempre vivo,ci consegna alla STORIA di qualsiasi entità essa sia..Cordiali saluti.


LORENZO CAPRO' 24 Giugno 2018 14:52

BRAVISSIMO SIMONE


Riflessione 24 Giugno 2018 15:18

La lettera della signora Marisa moglie del presidente Francesco Bellini, è il punto più basso che si potesse toccae nella storia della società, un'escaletion discontri verbali innescati da chi ha interesse afnchè tutto si dissolva, che la bella immaggine del 6 Febbraio 2014, con il presidente Bellini sul palco di Piazza Arringo con i soci Ascolani, vada in frantumi.
Tanta è l'amarezza che mi sono andato a rileggere tutti i comunicati tra i tifosi e Bellini da quando è ad Ascoli, invito tutti a farlo consultando l'archivio di Piceno Time, ne vale la pena.
Potrete constatare come da 3 anni a questa parte, quando Bellini ha incontrato personalmente i tifosi, le cose sono andate per il meglio, in sua assenza sono iniziati i veri problemi, degenerati con l'avvento di persone esterne, in particolare negli ultimi 24 mesi, gli ultras hanno sempre invitato il presidente Francesco Bellini a confrontarsi con soci Ascolani e liberarsi di chi lo circondava, perchè convinti che c'era chi avesse interesse a creare una contrapposizione per comandare e imperare, gente che ha fatto solo il male dell'Ascoli Picchio e la sua famiglia, addirittura nel mese di Marzo 2018 c'è stato un incontro voluto da Bellini in sede e il presidente al termine disse di aver sbagliato e chiese scusa, disse di aver chiarito tutto, neanche 10 giorni dopo il clima si è rifatto molto pesante, comunicati e denunce contro i tifosi, non è difficile immaginare il perchè, l'assenza di Bellini ad Ascoli ha dato potere a poche persone, che avevano tutto l'interesse affinchè tra Bellini e la curva non ci fosse un filo diretto e un confronto costante. Al termine del campionato gli ultras, durante l'ultima trasmissione di latte e miele, hanno ripercorso tutti gli episodi dell'ultimo campionato, ribadito che i probemi c'erano stati per colpa dei dirigenti e persone di fiducia, hanno chiesto un confronto chiarificatore al presidente Bellini, il giorno dopo è stato fatto un'altro comunicato contro i tifosi.
Il resto è storia degli ultim 3 giorni.
Tirate voi le conclusioni e dite chi ha combinato questo disastro totale.


MAX 24 Giugno 2018 15:26

COME DICE IL PROVERBIO.....DIO LI FA' E POI LI ACCOPPIA!!!


Sempre al fianco di Bellini 24 Giugno 2018 15:53

Signora Marisa, intanto grazie di tutto. Mi sento di darle delle scuse, a nome mio e di tutti quelli che si dichiarano tifosi dell'Ascoli, anche se non ho chiesto la loro autorizzazione. Quando si renderanno conto di quale danno hanno creato, sarà troppo tardi, e loro saranno i primi a piangere. Io ho sempre tifato Ascoli, ma non mi sentirò mai rappresentato da tifosi/ ultras come questi. Io accetto di essere rappresentato da l' Intelligenza.


Propugnaculum 24 Giugno 2018 18:59

Forse dovrebbero cominciare tutti (presidente, presidentessa, comune e tifosi) a prendersi un po' meno sul serio . E pensare alle cose concrete da fare ciascuno per i propri ruoli. E ricominciamo da Addae: un esempio fuori dal campo per quanto fa per il suo Paese dove non si parla certo di seggiolini per le tribune . Anzi perché non attrubuirgli un riconoscimento particolare da parte della città di Ascoli. Sarebbe un bel segnale per tutti. Recuperiamo un po' di sana umanità.


Luigi 1960 24 Giugno 2018 19:22

Cara Signora Marisa Bellini,
In un mio intervento all'inizio di questo lunghissimo papiro virtuale le ho già manifestato la mia solidarietà, apprezzando il suo coraggio per essere scesa in campo a fianco di suo marito Francesco in questo difficilissimo finale di partita, e ciò le fa onore.
In questi ultimi mesi sono state tante le tensioni vissute, sicuramente qualche giudizio troppo malevolo nei confronti di suo marito Francesco l'hanno ferita profondamente. Riconosco che anch'io a volte sono stato tra chi lo ha criticato apertamente, dubitando sulla sua reale passione per l'Ascoli e sospettando che abbia voluto fare solo del business. Nella sua lettera lei smentisce questi miei dubbi che sono anche di tanti altri tifosi, ne prendo atto e per questo le chiedo scusa. Così come anch'io la scuso per quel suo sfogo pieno di amarezza con cui ha voluto iniziare la sua lettera, in cui lei ha voluto ironizzare in maniera irriverente i cosiddetti "tifosi dell'Ascoli Calcio", offendendo così la memoria di una tradizione sportiva che appartiene a tutti i tifosi dell'Ascoli e che ha permesso anche a lei e a suo marito di ritornare nella vostra città di origine accolti calorosamente e con molti onori. C'erano molte attese e aspettative negli appassionati tifosi ascolani, che purtroppo sono andate largamente deluse per tanti motivi. Ora non intendo comunque entrare nei dettagli di questi motivi, poiché neanche mi compete. Vorrei solo esortarla ad aiutare suo marito Francesco a concludere la sua esperienza alla guida dell'Ascoli Picchio nel miglior modo possibile. In fondo i tifosi ascolani sono abituati a soffrire e a lottare fino all'ultimo minuto, così come anche la squadra. Per questo che abbiamo raggiunto la salvezza all'ultimo minuto nei playout.
In conclusione, gentile signora Marisa, la invito a sostenere suo marito in questo momento delicato del passaggio di proprietà della Società, affinché lo aiuti nel suo discernimento finale e a prendere quindi la giusta decisione per il bene dell'Ascoli, che penso stia a cuore a tutti voi, oltre che a noi tifosi. Non devo certo insegnare io a suo marito come condurre e concludere una trattativa di cessione societaria. L'unico consiglio che posso dare è quello di riconsiderare bene tutto il percorso fin qui fatto e di considerare attentamente sia l'offerta appena rifiutata facente capo al signor Pulcinelli, sia quella nuova proveniente dal signor Candeloro. Dopo aver fatto un'attenta valutazione poi sarete voi a scegliere quali delle due sia quella che offre reali garanzie per un felice proseguo dell'esperienza calcistica in Ascoli.
Good luck and God bless you!


ULTRAS 24 Giugno 2018 19:54

SIGNOR SEMPRE AL FIANCO DI BELLINI, IO SARO' SEMPRE AL FIANCO DELL'ASCOLI, SE LE COSE SONO FINITE COSI' E' PER QUELLI COME LEI CHE HANNO DATO LA FORZA DI FARE MACELLI AL FATTORE E I SUOI COMPARI.


Pippo 24 Giugno 2018 21:30

I conti con i soldi degli altri sono sempre facili da fare soprattutto al bar con un Campari in mano e più te ne fai e più ti riportano. Ribadisco un concetto semplice senza l'infortunio di Favilli tutta questa prosopopea non ci sarebbe stata almeno non in chiave salvezza e tutto sarebbe andato meglio anche per i più giovani che non avrebbero dovuto subire un clima così ostile. Poi sicuramente avremmo trovato il modo di lamentarci perché con due acquisti a gennaio si poteva andare in serie A ma questa è storia vecchia che anche il buon Costantino ha dovuto sopportare.


Federico 24 Giugno 2018 21:59

L Ascoli calcio é fallito non esiste piú ? Voi non siete l Ascoli calcio ? Allora mia cara signora perché impostare campagne abbonamenti e vantarsi di una storia che non é vostra e non vi rappresenta ?! Tutti i soldi del mondo non potranno mai comprare un briciolo di coerenza. Auguri per un felice futuro signora.
P.S. una controllata alla grammatica ed all esposizione io l avrei data prima di pubblicare una cosi bella lettera carica di contenuti finalmente sinceri. Si é capito finalmente quanto vi sentiate migliori di noi tutti


Binno 24 Giugno 2018 22:45

Mi rivolgo a quella nicchia di tifosi che ha fatto in modo che si creasse questa situazione.
Protestare perché non piace come viene gestita una società di calcio (una delle poche con il bilancio in regola) è poco furbo e sopratutto poco lungimirante.. andate a
Protestare perché la disoccupazione giovanile in Ascoli è al 40% e non per le scelte del proprietario di una squadra di calcio...siete tifosi ...ripeto tifosi.. e non proprietari...
poi Se volete mandare via bellini cardinaletti o chicchessia fate una proposta d'acquisto...
Altrimenti tacete e supportate la squadra a prescindere dalla dirigenza


Tifoso circondario M. Giorgio 24 Giugno 2018 23:34

Presidente Bellini e Presidentessa Marisa, sono un tifoso Ascolano del circondario di Montegiorgio, ho atteso un giorno prima di scrivere questa lettera, volevo capire se era una bufala o realtà, poi ho capito che non si trattava di uno scherzo e ci sono rimasto.molto.male. Seguo l''Ascoli dal 1977, quando mio padre mi portava al Del Duca, si partiva la domenica con l'autobus, per pranzo un panino e le immancabili nocelle comprate nelle bancarelle sotto lo stadio.
La malattia chiamata Ascoli l'abbiamo avuta in dote dal più grande presidente di sempre, il più amato, Costantino Rozzi.
Da noi è stato fondato un club in suo onore, che ha riunito per decenni centinaia di tifosi, il più grande del circondario come riporta lo striscione.
Presidente e Presidentessa, ci siamo salutati quando siete venuti a trovarci a Montegiorgio, vi ho ringraziato di persona pur non condividendo tante scelte che avete fatto, in primis quella dei dirigenti, gli stessi presenti al campo per l'amichevole, io e tanti altri abbiamo ringraziato voi non loro, perché risultati alla mano, hanno fatto il male dell'Ascoli.
Frequento la curva Sud da decenni. posso assicurare che i ragazzi degli ultras definiti nella lettera teppisti, hanno fino.alla fine tenuto fuori il presidente Bellini dalle contestazioni. puntando il dito sui dirigenti, alla fine dovete ammettere che avevano ragione.
Certamente le vostre ripetute dichiarazioni non hanno facilitato il rapporto con noi tifosi, ma alla fine ci siamo salvati e dovevamo festeggiare, invece così non è stato, sarebbe giusto saperne il motivo.
Presidentessa Marisa, sono rimasto molto colpito dalla sua lettera, un brutto sfogo, non accetto il suo voler cancellare la storia calcistica degli anni 70.80.90, sappia che senza quegli anni e quegli uomini capitanati da Costantino Rozzi e Carlo Mazzone, la storia dell'Ascoli non sarebbe esistita, lei non può dire certe cose, in un colpo solo ha perso la mia fiducia e quella di tanti tifosi Ascolani, che comunque riconoscono a voi il merito di aver dato continuità alla storia.
Presidentessa Marisa, se lei dice di dimenticare il passato, se dice che l'Ascoli calcio è morto, ha perso la bussola.
Credo e spero che sia stato un.momento di sconforto, dovuto alla stanchezza, spero che purtroppo ancora una volta vi siete fatti condizionare da cattivi consiglieri, avete rovinato in.maniera quasi irreparabile il rapporto con i tifosi.
Vi chiedo chiarezza, non potete tenerci cosi in ansia e sulle spine, non potete dire che volete vendere e poi lasciare tutto in balia delle onde, noi dei dirigenti che avete assunto in società non ci fidiamo più, si sono dimostrati inadeguati, tra poco inizia il ritiro e non abbiamo una squadra per affrontarlo.
Ringrazio la redazione di picentime per lo spazio che.mi ha concesso.
Alessandro


MarcoMarco 25 Giugno 2018 00:05

Carissimo binno organizza un'assemblea aperta a tutti i tifosi, esponi le tue idee e noi saremo presenti ad ascoltarti.
Ciao binno ti siano vicini non mollare mi raccomando resisti


Roberto 25 Giugno 2018 09:19

Premesso che non sono di ascoli sono di Roma e laziale ma molto simpatizzante Ascoli che ho vissuto Ascoli x 3 anni... ho sempre avuto ammirazione x Ascoli e la sua gente e mi dispiace sentirle dire certe cose signora Marisa. ..lei si sbaglia signora.. un tifoso non sarà mai un cliente.. non sarà mai omologato. .. le persone che trova allo stadio o in giro x la città o x il mondo sono passione e amore allo stato puro!!! Impari a portare rispetto all amore di questa gente prima di aprire bocca!visto che non comprende questo amore e con questa sua sparata ha solo peggiorato la situazione ...lei può cambiare nome alla società ma non può cambiare l amore di tutta questa gente e se non lo capisce... buon rientro in Canada! !! Forza picchio spero di rivedervi presto dove meritate di essere ... la serie A


Ciaracia' ascoli 2002 25 Giugno 2018 12:39

La cosa migliore che può fare il canadese e signora.... chiamare la società Bellini Picchio 2014 .... tanto di Ascoli e del suo passato non vi importa....


Spetta.le Marisa Bellini 25 Giugno 2018 14:47

Spett.le Marisa Bellini, lei è una grande donna, madre e imprenditrice al fianco di suo marito Francesco Bellini, faccio fatica a pensare che quelle sian9 sue parole, le chiedo come può farsi trascinare nella gazzarra, da evidenti consiglieri poco lungimiranti. Il vostro atteggiamento porta ad un punto critico di non ritorno. Metta sul piatto della bilancia, oltre al denaro anche la serenità della sua splendida famiglia, oltre al fatto di poter lasciare un buon ricordo. Le sue parole verso la città e i tifosi non la portano lontano. Anzi peggiorano un rapporto già logorato al limite.
Curate i vostri interessi e lasciate la società, a persone che possono continuare il lavoro da voi iniziato, non si fossilizzi su aspetto ideologici come nome e simbolo, perché rischia di seguire chi vuole lo scontro.
Fate lezione di stile come sapete ben fare.
Un cordiale saluto.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni