San Benedetto del Tronto, tre arresti per la rapina al supermercato Conad

Redazione Picenotime

26 Giugno 2018

Nella mattinata di oggi i Carabinieri e i Poliziotti di San Benedetto del Tronto hanno arrestato tre soggetti già noti alle forze dell’ordine in quanto ritenuti responsabili in concorso della rapina al Supermercato Conad di via Mazzini 264 avvenuta il 10 ottobre 2017. I tre sono destinatari di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Ascoli Piceno (Dott.ssa Annalisa Giusti) su richiesta della locale Procura della Repubblica (P.M. Dott.ssa Cinzia Piccioni). 

Le complesse indagini condotte in nove mesi circa congiuntamente da Carabinieri e Polizia hanno consentito di risalire ai tre soggetti italiani (S.D.F. di anni 29, R.R. di anni 40, S.E. di anni 28), due originari di San Benedetto e uno della provincia di Foggia, che in quel pomeriggio autunnale avevano perpetrato, travisati con caschi ed in possesso di una pistola giocattolo, una rapina dal bottino di circa 6000 euro. Di fondamentale importanza l’attività tecnica svolta da Carabinieri e Polizia di Stato, che hanno trovato precisi indizi di colpevolezza dalla visione delle telecamere presenti nella zona nonché dagli esami biologici (DNA) esperiti sui caschi e guanti utilizzati e successivamente abbandonati nelle vie limitrofe dai rapinatori. 

Emerge ancora una volta la totale osmosi operativa tra l’Arma dei Carabinieri e la Polizia di Stato, volta alla repressione dei reati predatori , soprattutto in considerazione della stagione estiva appena iniziata e della volontà condivisa di garantire sicurezza ai  numerosi turisti che si riverseranno sulla riviera sambenedettese.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni