Cesena fuori dalla Serie B, Cacia: ''Brutta botta, è stato rovinato tutto quest'anno''

Redazione Picenotime

17 Luglio 2018

Daniele Cacia

Daniele Cacia ha voluto dire la sua dopo la mancata iscrizione al campionato di Serie B del Cesena, squadra con cui nell'ultima stagione ha collezionato 16 presenze e 3 reti. Attualmente il 35enne bomber calabrese, autore di ben 29 gol nei tornei cadetti 2015/2016 e 2016/2017 con la maglia dell'Ascoli, si sta allenando a Coverciano nel ritiro dei calciatori senza contratto. 

"E' stata davvero una brutta botta, e il mio primo pensiero va a tutti i lavoratori del club e ai tifosi, che non avrebbero meritato una così grande delusione - ha detto Cacia in esclusiva a Tuttomercatoweb.com -. E' chiaro poi che anche per noi calciatori e addetti ai lavori è stata una sconfitta, con la storia bianconera terminata abbiamo perso tutti. Sono contento almeno del fatto che il calcio non va a morire in una città che ha passione. E' stato rovinato tutto questo anno, ma si può ripartire. Come reagiranno i tifosi? Da quando ho letto, credo reagiranno bene, alla fine preferiscono ripartire dalla D con una società sana che stare in B sommersi dai debiti e pieni di incertezze: tutto ciò fa loro molto onore, non è da tutti avere un pensiero così".



© Riproduzione riservata

Commenti (6)

paolo 17 Luglio 2018 21:28

Fosse per me, e credo per tantissimi, la squadra gia' l'avresti, indimenticabile Bomber ! E ovviamente con i colori bianconeri. Chissa'.......


Old fan 18 Luglio 2018 00:22

Ex giocatore


paolo 18 Luglio 2018 09:39

Già........ sono invece giocatori e attaccanti di razza Ganz, Santini, Baldini ecc.ecc. Forse, messi insieme, riusciranno a fare 10 gol in dieci campionati.........


Pippo 18 Luglio 2018 10:26

Il consiglio è di iniziare una nuova carriera magari da ds


Marco R. 18 Luglio 2018 11:19

prendre subito il laterale mi sembra Germano?


Ascoli 78/79 18 Luglio 2018 12:38

Se fisicamente fosse al 100%, allora ... Ma, visto il (non) campionato che purtroppo ha fatto col Cesena, c'è poco da sperare.
Con tutto il rispetto e la riconoscenza che si può avere per Daniele Cacia, all'Ascoli servirebbe assai poco


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni