Ascoli Calcio: per il centrocampo piace Frattesi, gioiellino del Sassuolo e dell'Under 19

Redazione Picenotime

05 Agosto 2018

Davide Frattesi

L'Ascoli Calcio è sempre concentrato sul centrocampo quando mancano meno di due settimane alla chiusura ufficiale del calciomercato estivo fissata per le ore 20 di Venerdì 17 Agosto. Tra domani e dopodomani verrà ufficializzato l'ingaggio in prestito con diritto di riscatto dal Genk di Pierre Desirè Zebli, 20enne playmaker ivoriano che vanta già 49 presenze in Serie B con la maglia del Perugia. 

Un altro profilo giovane monitorato con attenzione dai dirigenti del Picchio è quello di Davide Frattesi, mezzala destra di qualità e quantità che il prossimo 22 Settembre compirà 19 anni. Cresciuto calcisticamente nel vivaio della Roma, la scorsa estate Frattesi è stato acquistato a titolo definitivo dal Sassuolo con contratto fino al 30 Giugno 2022. Ai recenti Europei Under 19 si è messo in grande evidenza nell'Italia del ct Paolo Nicolato che in Finlandia ha conquistato un ottimo secondo posto perdendo 4-3 in finale contro il Portogallo. Nell'ultima stagione è stato spesso aggregato alla prima squadra ed ha collezionato 9 presenze con 4 reti nel campionato Primavera 1, oltre ad una presenza da titolare in Coppa Italia nell'ottavo di finale perso 2-1 dal Sassuolo sul campo dell'Atalanta lo scorso 20 Dicembre. L'Ascoli potrebbe ingaggiarlo dai neroverdi solamente a titolo temporaneo, ma prima bisogna sfoltire un reparto che al momento presenta diversi giocatori in esubero, tra i quali Daniele Buzzegoli, Tommaso Bianchi, Fabio Castellano e Raphael Martinho. 


© Riproduzione riservata

Commenti (17)

paolo 05 Agosto 2018 17:28

Sembra di rivivere l'INCUBO della passata stagione: tutti sbarbatelli, si e no, ventenni con zero o quasi esperienza che, guarda caso, altre societa' non utilizzano. Auguri......


giovanni 05 Agosto 2018 17:50

Ma infatti li arriviamo primi, sbaragliano la concorrenza xche' non esiste, tutte le altre squadre si contendono giocatori più affermati, a noi servono individui consolidati e col carattere xche in casa sto ultimi tre anni becchiamo quasi sempre, ormai il problema sta li, non si può giustificare con il carico degli allenamenti o menate varie, tutte le squadre fanno le stesse cose che facciamo noi in questi periodi, solo che gli altri corrono e sanno ciò che debbono fare, i nostri sembrano scesi da Marte, non è più ammissibile, poi le altre società prendono ciò che si sono imposte, noi ormai da anni arriviamo su giocatori da prendere, appena compare il nome salernitana noi scompariamo e andiamo a comprare a Cipro Albania e isole varie del mediterraneo, ormai il vizio ce lo siamo imparato


REZA 05 Agosto 2018 17:53

Tutti gioiellini poi.......


LORENZO CAPRO' 05 Agosto 2018 17:53

PAOLO PERCHÉ SCRIVI QUESTO? FRATTESI È UNO DEI PROFILI PIÙ INTERESSANTI D'ITALIA , ZEBLI QUANDO ERA A PERUGIA ERA CONSIDERATO UN FENOMENO, KUPISZ E CAVION , BERETTA E BROSCO SONO CALCIATORI FORTI PER LA CATEGORIA E SE ASPETTI QUALCHE ALTRO GIORNO ARRIVERANNO ALTRI MOLTO FORTI. PERFAVORE DIAMO TEMPO A QUESTA SOCIETÀ DI OPERARE , LORO AL COSPETTO DI QUELLA DEPRIMENTE DI PRIMA, VOGLIONO VINCERE E FAR BENE.


Riprendiamoci il lusso 05 Agosto 2018 18:55

Largo ai giovani ma non certo a scapito
degli esperti come è Tommaso Bianchi.


edo 05 Agosto 2018 18:56

Vorrei ricordare alla soc. ta' che ragazzi in gamba può prenderli dal proprio settore giovanile. Ci sono giovani molto ma molto interessanti. Questi giovani vanno valorizzati, non quelli delle altre soc.ta'. A sto punto a che serve avere la primavera in casa. Sono d'accordo invece su acquisti seri ed esperti di spessore


asnkvola 05 Agosto 2018 19:35

Da regolamento secondo gli under,non parlate a vanvera......


paolo 05 Agosto 2018 20:44

Caro Capro', anche la passata stagione sembrava che prendessimo tutti profili interessanti, come li chiami tu. Inutile che faccio l'elenco che conosciamo tutti. Morale della favola: ci siamo salvati all'ultimo minuto dell'ultima partita di spareggio e ora, sti fenomeni, sti profili interessanti, sono una zavorra invendibile e nessuno li vuole nemmeno per regalo......E noi che facciamo ? Ne compriamo altri e magari con contratti pluriennali......se non e' un incubo questo.......E poi se dovessi azzeccarci tu, io sono il primo ad essere contento, ma se prima di iniziare il campionato veniamo gia' additati come una delle peggiori squadre in assoluto, che dici ci sara' un motivo o no ?????


giovanni 05 Agosto 2018 21:07

Capro' ormai nel campo sole siamo specialisti, mi meraviglio di lei, ogni anno che inizia, butta via l'acqua sporca col bambino e riinizia daccapo, il tempo sarà galantuomo, sicuro, ma gli inizi sono ormai di vecchia conoscenza, è mai possibile che debba essere una Viterbese di turno a darci lezione di di gioco, questi vecchi e nuovi sono ricaduti nei soliti sbagli, a sto punto non si deve fare più affidamento su nessuno e cambiare tutto, Brosco non mi pare tutto sto fenomeno, Padella non ha fatto granché bene nel campionato scorso, Buzzegoli crea scompiglio meglio inserire un giovane x vedere qualcosa di diverso altrimenti che sono stati presi a fare i nuovi, ricordo che i NS acquisti non vengono da una scelta ben precisa ma di giocatori messi fuori rosa dalle loro ex società, veda un po lei, e questo"anno Agazzi ci ha detto no e il tiramolla di L'anno non gioca a nostro favore, x non dire del resto.


Mark74 05 Agosto 2018 21:40

Ahahahah mi viene solo da ridere a sentire questi nomi!!!
Né abbiamo già più che a sufficienza di giovani da valorizzare, servono giocatori
di categoria, almeno 7-8 per fare una base vera...
Se la campagna acquisti è orientata così, quest’anno sarà come l’anno scorso.


LORENZO CAPRO' 05 Agosto 2018 22:58

PAOLO E GIOVANNI INFATTI HO DETTO CHE ABBIAMO CERTAMENTE PRESO DEI CALCIATORI DI CATEGORIA FORTI E PRIMA NON SUCCEDEVA, MA SOPRATTUTTO HO DETTO CHE ARRIVERANNO 4 GIOCATORI FORTI , LA ROSA HA BISOGNO DI 4/5 DI GRANDE QUALITÀ. MA AL COSPETTO DEL VECCHIO PRESIDENTE , QUESTA NUOVA SOCIETÀ NON SI TIRERÀ INDIETRO , ABBIATE PAZIENZA E VEDRETE OTTIMI RISULTATI.


Stefano 05 Agosto 2018 23:03

Calma e sangue freddo! Anche se mi rendo conto che non è affatto facile discriminare una sconfitta , patita ad opera di una squadra di serie C, seppur di buona caratura. E' comunque un segnale sicuramente percepito dagli addetti ai lavori, che stanno cercando di costituire l'ossatura di questa nuova squadra, attualmente mancante di un'identità propria. Ci è mancata la giusta mentalità che deve accompagnare un collettivo in tutte le gare. A parte la magra figura...e ci sta anche i. fatto di perdere con una squadra potenzialmente inferiore, ma non con quello scarto di reti. Cioè per me una squadra di serie B non può permettersi il lusso di uscire sconfitti da una competizione ufficiale in tale modo. Tornando a bomba, non è tanto il discorso dei giovani, perché è anche con loro che ci siamo salvati e senza di loro, vedi Favilli, abbiamo mancato più ghiotti obiettivi. Non importa se giovani o vegliardi arzilli che sgambettano pensando ad un calcio che non c'è più. Abbiamo bisogno di giovani, si quello è certo. Ne abbiamo tanto bisogno e non possiamo fossilizzarci su nomi altisonanti che mai potremmo permetterci. Costruiamo una buona squadra. Una squadra di combattenti...di gladiatori, in memoria delle storiche battaglie dei nostri antenati piceni. Non sempre l'esperienza va di pari passo col rendimento. Favilli docet! Il Leicester di Ranieri è il classico esempio di come la formica può sconfiggere l'elefante. A parte il calcio del solleone che non delinea l'identità dell'Ascoli io son sicuro che i nostri dirigenti possono costruire un'ottimo collettivo anche in poco tempo. Ora lecchiamoci le ferite e andiamo avanti! Dimentichiamo la brutta sconfitta e pensiamo alla prima partita di campionato! Due parole per i ragazzi che pur non rientrando nei piani societari non vogliono lasciare il gruppo: sappiate che si chiude una porta e sia apre un portone. Se vengo a sapere che la mia donna non mi vuole più non posso obbligarla a rimanere con me. Che faccia la sua vita e che sia felice. Questo dovrebbero fare i nostri calciatori in odore di trasferimento. Meglio giocare altrove, con continuità, anche sotto categoria, che essere estromessi dal gioco, rischiando di diventare meteore! Arriveranno anche i successi! Forza Picchio!


Gigi 06 Agosto 2018 10:23

Caro Stefano, hai ragione. Ma chissà chi li consiglia questi ragazzi a non andar via..........


Paolo S 06 Agosto 2018 10:47

L'ho già ripetuto più volte commentando altre notizie, ma se una squadra con limitate risorse e con pochi tifosi come l'Ascoli non puntasse a valorizzare giovani, particolarmente del proprio vivaio, ma come farebbe a non andare in bancarotta, ci è finito il Bari che ha uno dei maggiori bacini di tifoseria in Italia, figuriamoci la nostra squadra.
Una squadra formata da soli giocatori come Brosco, Buzzegoli oppure il tanto declamato Cacia magari potrà lottare per la promozione, ma alla fine svuoterebbe le casse della società senza che introiti TV o premi promozione possano equilibrarne i costi dovuti ai loro stipendi....


ripano 06 Agosto 2018 11:13

Bisogna aspettare per giudicare, ma l'esperienza del prestito secco ce l'abbiamo già avuta (Cassata, Di marco, Clemenza, D'Urso...).
Preferisco operazioni alla Baldini, De Santis, Castellano etc


Luigi 1960 06 Agosto 2018 12:19

Clemenza e D'Urso erano prestiti con diritto di riscatto per l'Ascoli e controriscatto per le società di provenienza. Purtroppo l'Ascoli non ha esercitato il suo diritto e non ha potuto quindi incassare il controriscatto, qualora le loro società non avessero voluto lasciarli al Picchio. Quindi occasioni sfumate sia dal punto di vista tecnico che economico. Il perché avrebbe potuto spiegarcelo la vecchia dirigenza....


Paolo S 06 Agosto 2018 13:27

Purtroppo al momento della scadenza del contratto di Clemenza e D'Urso c'è stato il momento di transizione della proprietà, forse il gruppo Bricofer avrebbe dovuto imporre a Bellini l'esercizio del diritto di riscatto, certo che almeno da Clemenza si serebbero potuti ottenere un bel po' di soldi con un investimento più che accettabile...


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni