Ascoli Calcio, Lovato: “Ganz resta. Ardemagni? Uno dei nomi ma valutiamo anche altri profili”

Marco Amabili

10 Agosto 2018

Gianni Lovato

Il direttore generale dell'Ascoli Calcio Gianni Lovato, nell'ambito della presentazione del nuovo attaccante Maecky Fred Ngombo, ha toccato tanti temi al nostro microfono, dal calciomercato alla difficile situazione dei campionati in attesa che venga fissata la data di presentazione dei calendari. 



Ecco le altre dichiarazioni in conferenza stampa del dg Lovato riportate dal sito ufficiale dell'Ascoli Calcio: "Siamo molto contenti di avere nelle nostre file un giocatore come Ngombo; pur essendo giovane, ha avuto significative esperienze in ambito internazionale che possono essere utili alla causa. E' un attaccante possente, dalla doti fisiche importanti, siamo convinti che potrà fare bene. C'erano molti club interessati a lui, ma è stato bravo Tesoro a contattare subito il suo agente.

La campagna abbonamenti di quest’anno è un tributo ai 120 anni di storia dell’Ascoli, all’immagine del Club, tra i più antichi d’Italia e al ritorno allo storico marchio. Il Patron Pulcinelli e il Presidente Tosti hanno voluto mettere in rilievo questi aspetti. Siamo fieri ed orgogliosi di tutto quello che l’Ascoli rappresenta. Quanto alla politica dei prezzi, la Società, nonostante gli sforzi economici che sta facendo e che farà, ha lasciato i prezzi invariati, mantenendo gli incentivi per i tifosi che provengono da fuori provincia e introducendo il “Pacchetto Famiglia” per chi è sottoposto a una spesa maggiore. Calciomercato? Ardemagni è una delle opzioni in attacco. Ganz è un giocatore che vogliamo assolutamente riportare a livelli importanti. E’ stato un grande investimento sia per la precedente gestione che per l’Ascoli Calcio, che ha l’impegno di pagare il suo cartellino. E’ d’obbligo per noi mettere Ganz nelle condizioni di rilanciarsi. Poi vale per tutti: se ci sono opportunità importanti è tutto rivedibile, nessuno è incedibile. Rosa ampia? Sì, ma il cruccio sarebbe stato non essere stati bravi a trovare possibili nuove squadre ai calciatori in esubero. In  realtà ne abbiamo trovate anche interessanti, ma se alcuni sono ancora qui è perché ci sono state difficoltà da parte dei calciatori ad accettare determinate sistemazioni. Finora per un motivo o per un altro ci siamo sempre imbattuti in rifiuti e questo in qualche misura ci condiziona. Se però ci fossimo fermati sul mercato in attesa delle uscite, a questo punto saremmo stati molto indietro. Garantiamo a tutti i migliori diritti, ma chi decide di restare va incontro a una stagione in cui non giocherà. Nei prossimi giorni ci saranno arrivi importanti in ogni reparto per presentarci così ai nastri di partenza con una rosa assolutamente competitiva. Incertezza su inizio campionati? Nell’assemblea di Lega è stata rinnovata unanimemente l’intenzione di bloccare i ripescaggi, cosa già deliberata nella precedente assemblea di Lega a cui aveva preso parte la vecchia società. Balata sta portando avanti questa linea, ci siamo scritti anche ieri e mi ha ribadito che si sta lavorando in questo senso, poi è chiaro che la decisione spetta alla FIGC, ma l’impressione è che si vada verso una B a 19 squadre. Ci aspettiamo qualche comunicazione in giornata. Sulla partenza dei campionati Balata mi aveva detto che avrebbe fatto di tutto per confermare la data inizialmente stabilita e, se non ci saranno ripescaggi, penso che sia possibile”.


© Riproduzione riservata

Commenti (28)

asnkvola 10 Agosto 2018 13:15

Direttore tutta la mia stima ma su Ganz e Rosseti lasciate perdere,il primo datelo in prestito e liberatevi dell'ingaggio,il secondo è sempre rotto pure quando il campionato è fermo,state facendo una bella squadra ma da sti due giocatori non ricaverete un ragno da un buco,inutile l'accanimento terapeudico,mettelo in perdità e buona pace di tutti,con Ardemagni-Citro o Ardemagni-Ceravolo o Guerra o Bocalon si vola,con Ganz e Rosseti si resta a terra,decollo impossibile,noi tifosi vogliamo volare,state facendo piazza pulita con i giocatori,approvo in pieno,cambiateli tutti.


bernardo 10 Agosto 2018 13:39

Bravissimi Gianni, concetti chiari e out-out a coloro che non voglio andarsene, inacettabile sta cosa. Su Ardemagni non ci perderei troppo tempo, meglio Ceravolo!


enigma 10 Agosto 2018 13:41

...grazie a Giaretta, ha creato un vero e propio disastro!!


the punischer 10 Agosto 2018 14:05

bravo Lovato parole chiare come il sole
CONTINUARE COSI'


LORENZO CAPRO' 10 Agosto 2018 14:15

PIENAMENTE D'ACCORDO CON ASNKVOLA , AGGIUNGO GRANDE LOVATO, OTTIMO LAVORO.


Tony 10 Agosto 2018 14:21

Su Rosseti spiace ma la condizione fisica precaria impone scelte. Su Ganz discorso deve esser fatto con ragione. Il ragazzo e’ integro, serio e non fa polemica. Se si prende lo score (dati transfermarkt) ha nel rapporto gol segnati/minuti giocati in serie B, una rete ogni 190 minuti. Dati oggettivi. E’ giovane e pur giocando pochissimo ha 20 reti in B. Ora...e’ innegabile che con l’anno in naftalina si sia svalutato ma proprio per questo svenderlo sarebbe follia pura. Sta bene fisicamente e’ giovane e prendendo i dati (rapporto minuti giocati reti segnate) ha uno score oggettivamente importante. Anche perche’ altrimenti la rubentus non lo avrebbe preso...ora e’ il momento per il ragazzo di dimostrare sul campo il valore. Svenderlo per svenderlo, tanto vale farlo a gennaio....


pseudo tifoso 10 Agosto 2018 14:29

quoto Tony, su Rosseti io ci credo. Le sue movenze sono da categoria superiore e poi la sfortuna gira. Almeno spero.:)


ascoli club bs 10 Agosto 2018 14:33

Bravo Tony!


Gstar 10 Agosto 2018 15:16

Spiace parlare ancora della vecchia gestione, se così si può definire, ma a sensazione per quello che mi rigurda è sempre più chiara e lampante la situazione che si era venuta a creare, che potrebbe essere riassunta in una parola: BOTTO.
Giocatori con contratti pluriennali, tutti strapagati e quasi tutti inadatti al campionato cadetto acquistati con l'unico scopo di creare un "valore" che è del tutto nominale e non sportivo. Un campionato ripreso per i famosi c...oni della vacca che ha visto il vecchio proprietario, di fronte alle telecamere, quasi deluso per questo risultato.
Da qui il "botto" di cui parlavo che se fosse avvenuto sul campo avrebbe permesso di defilarsi senza troppi inciampi. Non essendoci stato il "botto" sul campo, molto probabilmente l'Ascoli sarebbe fallita tant'è che non c'è stata neanche l'iscrizione al campionato. Il terzo "botto, che è convenuto in minima parte anche a noi, che ha sicuramente fatto la fortuna di Bellini&C. è stata questa vendita di una società calicistica di serie B cun una rosa di 28 30 (?) giocatori praticamente da smantellare in toto e l'affitto pluriennale del centro sportivo.
Tirando le somme: visto l'andamento sportivo di questi quattro anni anch'esso nominale perchè se è vero com'è vero che siamo in serie B credo che a mezz'Ascoli siano venuti problemi di fegato e all'altra metà problemi cardiaci, vista la gestione dei rapporti con la tifoseria e della comunicazione in generale, non da ultimo visto il comportamento molto poco galante in sede di vendita..è lampante che Bellini&C. non abbiano mai voluto il bene dell'Ascoli e di Ascoli e a mio modesto parere se c'è da dire grazie è al signor Pulcinelli, a Giuliano Tosti e a Gianluca Ciccoianni...amen..WLF!


pippo 10 Agosto 2018 15:49

Abbiamo pagato Giallombardo 300.00 annui per 5 anni possiamo anche provare a tenerli fino a Gennaio


gianni 10 Agosto 2018 16:16

Ma come fate a sapere tutto dico io. volete fare tutti la squadra, compratevela.
Io comunque difendo Rosseti e quello che ho visto mi basta per pensare che possa essere da categoria superiore. Tecnicamente è fortissimo e ha una visione del gioco enorme. Spero abbia risolto i problemi fisici, del quale peraltro non conosco l'entità come inve4ce pare sappiano tanti saputelli.
Spero che anche Ganz ci smentisca, anche se è innegabile che di problemi fisici non si tratta, evidentemente.
Comunque forza a questi ragazzi e soprattutto a Lorenzo Rosseti di presentarsi in forma che la classe non gli manca.


marco 10 Agosto 2018 16:18

Per anskvola e caprò , non so se sia un bene che a voi non piaccia qualcuno, comunque se Ganz e Rosseti segnano mi raccomando restate impassibili. Coerenza visto che altro non c'è.


m m 10 Agosto 2018 16:21

Io sto comunque con questi ragazzi che fin qui hanno avuto un atteggiamento degno di un calciatore dell'Ascoli. Quindi adesso forza ganz e forza Rosseti.


LORENZO CAPRO' 10 Agosto 2018 16:22

BRAVISSIMO GSTAR


LORENZO CAPRO' 10 Agosto 2018 16:24

NONOSTANTE LE DIFFICOLTÀ A CEDERE GLI SCARSI ( tanti e strapagati di Giaretta) STANNO FACENDO UNA SQUADRA FORTE FORTE.


Alberto/Sardegna 10 Agosto 2018 16:24

Forza Ascoli.....tra Ceravolo, Ardemagni e Ganz .... tutto il campionato Simone Andrea.... serio, mai polemiche .... ha bisogno di uno accanto per rendere al meglio... in un. Classico 442


Ascoli-Roma 10 Agosto 2018 16:27

ROSSETI è fortissimio. Mi ricordo di averlo visto diverse volte e non può essere che fortissimo ancora.


Leonardo 10 Agosto 2018 16:27

Ganz purtroppo se lo dai via ci vai a perdere soldi per quello che lo hai pagato, al massimo lo dai in prestito sperando che si riscatti. Per Rosseti stendiamo un velo pietoso, sempre rotto , scarso e inadatto alla b, l’anno scorso quel poco che ha giocato ha sbagliato di tutto.. Danno x fatto Ingrosso del Pisa per la difesa, è vera sta voce??


MAX 10 Agosto 2018 17:37

Il paradosso e' constatare, con una certa frequenza che vi siano ancora alcuni soggetti con la mente particolarmente sopraffina che continuano a lodare la vecchia proprieta' sperando altresi' di vedere inciampare la nuova dirigenza per poter dire un giorno……." avevo ragione io".
Io a questi " signori" suggerisco di mettersi l'animo in pace e nei casi piu' conclamati una buona scorta di Malox.
Buone vacanze a tutti!


Ascoli 78/79 10 Agosto 2018 18:12

Gstar condivido appieno la tua analisi ... e c'è ancora "qualcuno" che tesse le lodi di Bellini & Co....


stefan 10 Agosto 2018 19:17

Direttore numero uno!


Tony 10 Agosto 2018 19:23

Ognuno puo’ pensarla come crede. Ma i numeri non vanno commentati ma letti. Io prendo quelli di Ganz in B, una rete ogni 190 minuti. Ovvero una rete ogni due partite (intere). Se gioca segna ed e’ da doppicifra. Non a caso gli unici due campionati interi giocati a Como ha entrambe le volte superato la dopoiacifra. Poi e’ finito in naftalina, non per problemi fisici e neppure disciplinari, ma per modulo. E’ una seconda punta. E forte. I dati parlano chiaro. Vendero ora e’ perdere un investimento, tanto piu’ ora che Vivarini fa un calcio in cui diventa utilissimo. Si puo’ vendere a Gennaio, se si fosse dimenticato come si segna. Ma mi parrebbe strano per un giocatore con questa media reti segnate/minuti giocati.


simosbn74 10 Agosto 2018 19:25

“Forse chissà succederà noi ci salviamo e Bellini se ne va”
È successo, questa è l’unica cosa che conta.


Luigi 1960 10 Agosto 2018 21:29

Ganz, Rosseti, Santini, De Feo, Beretta, Ngombo, mi sembrano un po' troppi su davanti... Considerando che gli ultimi due della lista sono neo acquisti è evidente che qualcuno tra i primi quattro deve cambiare aria... a meno che non vogliano formare un nuovo club di ultras in tribuna...


commercialista 10 Agosto 2018 22:22

Buonasera a tutti.
è noto che la mia posizione sia pro Bellini, ma ora che ha deciso, purtroppo, di cedere la società si continua a fare il tifo per l’ascoli.
I nuovi stanno facendo bene al momento e sembrerebbero intenzionati a mettere su una squadra discreta.
L’incontro con la viterbese il giorno dopo la fine del ritiro non è indicativo.
Lasciamoli lavorare.
Solo vi chiederei di smetterla di scrivere che non si può fare una buona squadra per via dei giocatori scelti dalla vecchia gestione perché bricofer quando ha deciso di acquistare l’ascoli ha fatto fare delle due diligenze e sapeva benissimo cosa avrebbe acquistato compreso il parco giocatori il loro ingaggio e le scadenze contrattuali.
Se avevano/hanno intenzione di rivoluzionare tutto avranno programmato i loro investimenti...
Forza Ascoli!


Gigi 11 Agosto 2018 08:01

Luigi 1960, forse ti è' sfuggito che Santini e De Feo non rientrano nei piani societari e non si allenano nemmeno più col gruppo. Se non accetteranno le destinazioni che sono state proposte, perché evidentemente aspettano la chiamata di qualche top club visto il loro indiscusso valore, scalderanno i nuovi seggiolini della tribuna


Luigi 1960 11 Agosto 2018 12:13

Ciao Gigi, non essendo di Ascoli non sapevo che Santini e De Feo non si allenassero più con la squadra, ma era da immaginare. Umanamente mi dispiace per loro, ma spero che se ne facciano una ragione e che riescano a sistemarsi dignitosamente in un'altra squadra.


MARCO 11 Agosto 2018 13:24

Dico che tifo Ascoli e gonfio il petto.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni