Gubbio-Ascoli 1-1, Ganz replica dal dischetto a Benedetti. Picchio in lieve miglioramento

Redazione Picenotime

11 Agosto 2018

Gubbio e Ascoli si sfidano in un importante test amichevole allo stadio "Barbetti" quando mancano due settimane all'inizio del campionato di Serie B. 

Vivarini, contro una squadra di Serie C, punta su Perucchini in porta con la difesa composta da De Santis, Padella e Quaranta. A centrocampo Kupisz, Baldini, Zebli, Cavion, Mignanelli, coppia d'attacco formata da Ganz e Beretta. Non sono in lista Venditti, Brosco, Mengoni (affaticati i due difensori), Florio, Martinho, Bianchi, Castellano, De Feo e Santini, oltre agli infortunati Carpani e Rosseti (manca anche l'ultimo arrivato D'Elia). Il Gubbio di Sandreani, figlio d'arte, punta su un 4-3-3 con Marchegiani tra i pali, retroguardia con Paolelli, Espeche, Piccinni e Lo Porto, a centrocampo ci sono Benedetti, Ricci e Casiraghi, tridente  offensivo composto da Battista, Plescia e Tavernelli. Caldo torrido al "Barbetti", sono circa 30 i tifosi bianconeri nel Settore Ospiti, presenti sia il presidente Tosti che l'azionista Ciccoianni in tribuna. 


Dopo 7 minuti tentativo aereo di Padella su corner di Cavion, para a terra Marchegiani. Azione avvolgente al decimo minuto del Gubbio con triplo tentativo in area di Tavernelli, Benedetti e Casiraghi, riescono sempre a fare scudo i difensori bianconeri con qualche brivido di troppo. Al 18' i padroni di casa passano in vantaggio: Mignanelli sgambetta in area Casiraghi, l'arbitro Angelucci concede un giusto rigore e dal dischetto Benedetti spiazza col mancino Perucchini. Rossoblù più aggressivi e più pimpanti fisicamente, Ascoli che appare ancora piuttosto imballato con tanti errori nei disimpegni, anche quelli più semplici. Al 27' destro di Paolelli dal vertice dell'area deviato da Zebli, pallone che sfiora l'incrocio dei pali. Sul corner seguente incorna bene Piccinni, para a terra Perucchini. Al 29' viene negato un rigore ai bianconeri per un intervento falloso in area di Lo Porto su Kupisz, protesta il centrocampista polacco. Al 36' il Picchio trova il pari: Piccinni strattona in area Beretta, dal dischetto va Ganz che con un morbido interno destro spiazza Marchegiani. Al 39' il Gubbio torna pericoloso: colpo di testa a centrocampo di Ricci, Tavernelli brucia sullo scatto De Santis e leggermente sbilanciato conclude in corsa sull'esterno della rete. Al 42' sublime assist smarcante di Baldini per l'inserimento in area di De Santis, colpo di testa ravvicinato che viene neutralizzato con un pizzico di fortuna dall'estremo difensore eugubino. Molto ispirato Baldini che al 43' serve Cavion sulla sinistra, l'ex Cremonese scaglia un destro potente dal limite, decisiva la deviazione di Espeche che alza la sfera di poco sopra la traversa. 

Ad inizio ripresa nel Gubbio entrano Battaiola, Schiaroli, Tofanari, Andrea Conti e Malaccari, escono Marchegiani, Paolelli, Espeche, Tavernelli e Casiraghi. Nel Picchio ci sono Lanni, Valeau e Ngombo al posto di Perucchini, Mignanelli e Ganz. Partita equilibrata, con Baldini molto attivo sulla linea mediana, il centrocampista scuola Inter si conferma uno dei bianconeri più brillanti sul piano atletico. Al 56' azione insistita di Cavion, il pallone arriva in area a Beretta, sinistro rasoterra di prima intenzione bloccato da Battaiola. Al 60' altri tre cambi per il Gubbio: entrano Pedrelli, De Silvestro e l'esperto Marchi, out Lo Porto, Battista e Plescia. Al 62' c'è spazio anche per l'ex Addae per un brillante Baldini. Sandreani replica con Massimo Conti per Ricci. Al 69' tentativo acrobatico di De Silvestro dopo un'uscita non perfetta di Lanni, sfera di poco sopra la traversa. Nelle file bianconere entrano anche Parlati e Tassi per Zebli (buona la sua prova) e Beretta. Al 73' applausi per l'uscita di Benedetti (uno dei migliori in campo), entra Bergamini. Scatenato al 74' De Silvestro sulla corsia di destra, dribbling ubriacanti e trivela, blocca Lanni. Nel finale di gara problemi muscolari per Ngombo, al suo posto Vivarini schiera Diop con Cavion che va a sostenere l'unica punta Tassi. Al minuto 86 Gubbio vicinissimo al gol: Tofanari galoppa sulla destra, cross al bacio sul secondo palo per Andrea Conti, primo tentativo di testa respinto da Diop, poi ci riprova il numero 18 rossoblù col destro ma non centra di pochissimo lo specchio della porta da distanza ravvicinata. Sul fronte opposto temibile diagonale rasoterra mancino di Tassi che sfiora il palo più lontano. Proprio al 90' scampolo di gara per Perpepaj al posto di De Santis. Non ci sono più emozioni, finisce con un giusto pareggio, lievi segnali di miglioramento per il Picchio a due settimane dall'inizio del campionato di Serie B ed a 6 giorni alla chiusura ufficiale del calciomercato. Ripresa della preparazione fissata per il pomeriggio di Lunedì 13 Agosto al Picchio Village. 



TABELLINO 

GUBBIO-ASCOLI 1-1

GUBBIO (4-3-3): Marchegiani (46' Battaiola); Paolelli (46' Tofanari), Espeche (46' Schiaroli), Piccinni, Lo Porto (60' Pedrelli); Casiraghi (46' Malaccari), Ricci (66' Conti M.), Benedetti (73' Bergamini); Battista (60' De Silvestro), Plescia (60' Marchi), Tavernelli (46' Conti A.). A disposizione: Montanari, Cerboni. Allenatore: Sandreani

ASCOLI (3-5-2): Perucchini (46' Lanni); De Santis (90' Perpepaj), Padella, Quaranta; Kupisz, Baldini (62' Addae), Zebli (70' Parlati), Cavion, Mignanelli (46' Valeau); Beretta (70' Tassi), Ganz (46' Ngombo, 83' Diop). A disposizione: D'Egidio, Vignati, Clerici. Allenatore: Vivarini

Arbitro: Angelucci di Foligno. Assistenti: Trasciatti di Foligno e Gentileschi di Terni

Reti: 18' rig. Benedetti, 36' rig. Ganz

Spettatori: 234 per 1830 euro di incasso

CLICCA QUI PER HIGHLIGHTS DEL MATCH


© Riproduzione riservata

Commenti (20)

Tony 11 Agosto 2018 19:56

Servono altre 4/5 amichevoli...ogni 2 giorni bisogna giocare per provare e riprovar schemi di Vivarini e amalgamare nuovi e vecchi. Che la societa’ si dia da fare ad organizzare amichevoli....oggi buon primo tempo, poi valanga di cambi e non e’ attendibile il match. Un buon test di un’oretta diciamo...servono tante amichevoli. E serve mettere a posto il campo da gioco per giocar palla a terra...


Max 11 Agosto 2018 19:58

Devono reintegrare Bianchi, è il migliore tra i centrocampisti che avevamo lo scorso anno l'unico che si deve tenere


asnkvola 11 Agosto 2018 20:11

Il calcio di agosto non dice il vero,io non mi scompongo ne con le vittorie e ne con le sconfitte anche i 4-0 in casa,non fanno testo,conosco i vecchi e non sono buoni,continuate l'opera di pulizia,i giovani in prestito...


Amedeo 11 Agosto 2018 20:26

Mi auguro che sia una squadra ancora molto imballata per gli allenamenti.......ma le prime impressioni dopo due partite contro squadre di c non sono assolutamente buone , urgono rinforzi in tutti i reparti


Sarò sempre con Bellini 11 Agosto 2018 20:47

Si continua a far ridere i polli ,i risultati del campo parlano chiaro


Stefan 11 Agosto 2018 21:34

"sarò sempre con Bellini" prendi aereo e vola in Canada sarete più vicini


Marco Santarelli 11 Agosto 2018 22:06

Sono d'accordo col l'asino che vola, la squadra è ancora un cantiere aperto sia x i giocatori che dovranno arrivare sia x quelli che dovranno partire.
Non credo minimamente che quella scesa in campo oggi sia la squadra che affronterà il campionato (quando comincerà??)
Poi bisogna vedere il tipo di preparazione, magari i nostri hanno avuto carichi di lavoro piuttosto intensi e di conseguenza le gambe sono ancora pesanti.
Vediamo cosa succede in questa ultima settimana di mercato, poi con una squadra ben definita vedremo quali sono i nostri valori quando cominceranno le partite che contano.


ascoli bs 11 Agosto 2018 22:31

Ma dov'è Bianchi?????


giovanni 11 Agosto 2018 22:35

Mi sembra il continuo Bellini, arriviamo su un giocatore e Salernitana o Foggia adesso Perugia che lo soffiano con una facilità disarmante, continuiamo ad arrivare su giocatori dove non ci sono competitività, ma che non danno neanche verve, tutti giocatori senza lode e senza infamia, e dubito che faremo meglio dell'annoscorso , vedo solo già da ora tanta rassegnazione. Gubbio e viterbese di C sono superiori a noi, Casiraghi farebbe al caso nostro ma!


Gigi 11 Agosto 2018 22:43

Fai più ridere tu con un nick del genere.
Sei tifoso dell’Ascoli o di Bellini?


ALAN 11 Agosto 2018 22:51

Infatti abbiamo fatto ridere i polli negli ultimi quattro anni del farmacista, ora stiamo migliorando piano piano e tra poco i polli ce li mangeremo arrosto!!!!! Forza Ascoli Calcio 1898


Alberto/Sardegna 11 Agosto 2018 23:34

Vi avevo detto che il Gubbio ci avrebbe fatto soffrire .... e pure che Ganz quest anno esploderà .....


giovanni 11 Agosto 2018 23:45

Quale tifoso è contento di questo calciomercato? Quali giocatori di categoria sono arrivati fino ad ora capaci di dare una svolta? Si vuol mandare via un Santini che tra l'altro l'hanno richiesto Cittadella e Cosenza in B, Ardemagni dopo trattative con noi arriva il Perugia e ce lo soffia, cioè noi battiamo sempre in ritirata x me è un film già visto, voi restate fiduciosi.


Marco Santarelli 12 Agosto 2018 08:19

Buongiorno Giovanni,
Brosco, Cavion,Kupisz, D'Elia, non sono male x la categoria altri ne arriveranno prima della chiusura del mercato immagino.
Sarà molto importante riuscire a sfoltire la rosa, poiché un gruppo numeroso può creare problemi.
Poi sui "nomi" sai io ho ancora il ricordo della prima stagione in B con Bellini (dove in effetti c'era una squadra con giocatori importanti) tipo Giorgi, Antonini, Canini, Cacia, eppure ci salvammo con molte difficoltà.
Ogni campionato è una storia a se, affascinante anche x questo, dove può succedere che "corazzate" costruite per dominare la stagione fanno flop, mentre squadre come il Carpi che partono x salvarsi vanno in serie A....
Ciao buona giornata.


Pippo 12 Agosto 2018 08:37

Le possibilità economiche di questa società sono queste le capacità e i contatti con chi conta dei dirigenti sono ai limiti del dilettantismo bisogna avere pazienza, accettare, soffrire e sostenere chiunque vada in campo.


asnkvola 12 Agosto 2018 09:38

La società con i suoi dirigenti al limite del dilettantismo? A me non sembra e spiego il perchè,Cavion valore di mercato 1,4 milioni,Zeblì migliore in campo all'esordio valore di mercato1 milione( fu venduto per 4 ma rimasto fermo per un problema all'occhio due stagioni) Brosco valore 700 mila euro,Beretta 500 mila euro,D'Elia terzino titolare Bari di Grosso con abizioni di promozione,Perucchini portiere titolare Lecce vincitore campionato serie C,Valeau convocazione in nazionale con goal......Unico cruccio sto Ngombo ,manca una settimana poi giudichiamo,uno fra Ardemagni e Citro deve arrivare,meglio tutti e due che vorrebbe dire salvezza assicurata,vediamo che succede......


Max 12 Agosto 2018 10:47

Bianchi si allena in disparte al picchio village insieme a tutti gli altri partenti e agli infortunati


Pippo 12 Agosto 2018 10:51

Asnkvola
Secondo il tuo ragionamento pure Ganz dovrebbe essere un fenomeno tra valore di mercato e ingaggio. Io ribadisco che Lovato Tesoro e Company sono al limite del dilettantismo e stanno facendo il massimo che possono fare cioè poco. Poi sicuramente più passeranno gli anni e più, tra esperienza e agganci, diventeranno sicuramente migliori. Non li sto disprezzando. Ritengo semplicemente che per adesso sono tra i meno inseriti.


asnkvola 12 Agosto 2018 11:34

Ganz da 1,8 è passato a 700 mila,il motivo? Tre allenatori diversi lo hanno relegato in panchina,cioè non lo ritengono un titolare in B,Ganz la società ci punta perchè ha preso la fregatura investendo molto,altrimenti era il primo dei partenti.


dylan 12 Agosto 2018 12:30

Concordo con marco Santarelli!!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni