Serie B, non si gioca Cosenza-Verona. Pessime le condizioni del terreno del ''Marulla''

Redazione Picenotime

01 Settembre 2018

Il match Cosenza-Verona, in programma alle ore 18 di oggi allo stadio "San Vito-Marulla" per la seconda giornata di Serie B, non si giocherà. La decisione è stata presa dall'arbitro Fabio Piscopo della sezione di Imperia a causa dele pessime condizioni del terreno di gioco che proprio negli ultimi giorni è stato sottoposto a lavori di manutenzione. Ora la squadra calabrese rischia la sconfitta a tavolino per 3-0.

Ecco il comunicato pubblicato sul sito ufficiale del Cosenza: "La società Cosenza Calcio comunica che la gara tra Cosenza ed Hellas Verona non sarà disputata a causa della decisione assunta dal Direttore di gara che non ha ritenuto praticabile il terreno gli gioco in alcune zone del manto erboso. Si invitano i sostenitori ad allontanarsi dall’impianto. Altre comunicazioni saranno fornite nelle prossime ore".

"La partita non è stata inspiegabilmente disputata nonostante il fatto che gli ispettori della Lega, i tecnici e i giornalisti presenti avessero appurato che le condizioni del terreno di gioco non fossero così ostative e, anzi, di gran lunga migliori rispetto al campo di Ascoli dove il Cosenza ha esordito la settimana scorsa nel campionato di serie B - ha detto il sindaco di Cosenza Mario Occhiuto, come riporta Gazzetta.it -. Noi ce l'abbiamo messa tutta, sono davvero amareggiato, mi dispiace molto per i cosentini e mi rammarico di dover conoscere insieme ai miei cittadini questo aspetto del calcio che purtroppo non onora i principi dello sport ma rimanda a manovre fosche che non ci appartengono. Certamente chiederemo conto di quanto accaduto nelle sedi opportune perché la città di Cosenza merita rispetto”.

In serata poi è arrivato un altro comunicato da parte del club calabrese: "La Società Cosenza Calcio, in merito alla mancata disputa della gara con l’Hellas Verona, è amareggiata, unitamente ai propri tifosi, agli addetti ai lavori e a tutti coloro che si erano adoperati per la riuscita di un evento che dove essere storico per la città e per tutta la Provincia. La Società aveva ricevuto ampie assicurazioni dai tecnici inviati dalla Lega sulla tenuta del terreno di gioco che, a detta degli esperti, era idoneo allo svolgimento della gara. La decisione del direttore di gara di impedire la disputa della partita ci ha pertanto assolutamente colto di sorpresa e ha privato la squadra della possibilità di scendere in campo di fronte al nostro appassionato pubblico. In ogni caso ci sentiamo in dovere di chiedere scusa ai nostri tifosi per i disagi subiti".


© Riproduzione riservata

Commenti (2)

asnkvola 01 Settembre 2018 19:13

Poveri noi,questa non si era mai vista...


l'IVA fritta 01 Settembre 2018 22:59

Succede anche questo in serie B....


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni