Fenati: “Gesto inqualificabile, non sono stato un uomo. Avrò tempo per schiarirmi le idee”

Redazione Picenotime

10 Settembre 2018

Foto da Romanofenati.it

Romano Fenati ha parlato ufficialmente di quanto successo ieri a Misano attraverso un comunicato sul proprio sito. Il 22enne pilota ascolano è stato squalificato per le prossime due gare e licenziato dal Marinelli Snipers Team dopo la bruttissima scorrettezza ai danni di Stefano Manzi nei giri finali del Gran Premio di San Marino Moto2. Anche il Forward MV Agusta Team ha rescisso il contratto con il centauro piceno per la prossima stagione. 

"Chiedo scusa a tutto il mondo sportivo.

Questa mattina, a mente lucida, avrei voluto che fosse stato solo un brutto sogno.

Penso e ripenso a quei momenti, ho fatto un gesto inqualificabile, non sono stato un uomo!

Un uomo avrebbe finito la corsa e poi sarebbe andato in Direzione Gara per cercare di ottenere giustizia per i precedenti episodi.

Non avrei dovuto reagire alle provocazioni.

Le critiche sono corrette e comprendo l’astio nei miei confronti.

Voglio scusarmi con tutti quelli che credevano in me e tutti quelli che si sono sentiti feriti dalla mia azione.

È uscita un’immagine di me e dello sport tutto, orribile.

Io non sono cosí, chi mi conosce bene lo sa!

Nella mia carriera, sono sempre stato un pilota corretto. L’anno scorso sono stato uno dei pochissimi a non ricevere alcuna penalizzazione, non ho mai messo a repentaglio la vita di qualcun altro, anzi, ho sempre sostenuto che ci sono piloti pericolosi, in pista, per stile di guida.

È vero, purtroppo ho un carattere impulsivo, ma la mia intenzione non era certo quella di fare del male ad un pilota come me ma volevo fargli capire che quello che stava facendo era pericoloso e che anch’io avrei potuto fargli delle scorrettezze cosí come lui le aveva appena fatte a me!

Non voglio giustificarmi so bene che il mio gesto non è giustificabile, voglio solo scusarmi con tutti.

Ora avrò tempo per riflettere e schiarirmi le idee".

CLICCA QUI PER TUTTI I NOSTRI SERVIZI SUL CASO FENATI


© Riproduzione riservata

Commenti (5)

matteos 10 Settembre 2018 15:14

troppo tatdi
dovevi pensarci prima


LCERTLA 10 Settembre 2018 15:21

un talento bruciato...finito.
Datti al golf


aldragon 10 Settembre 2018 18:42

NO, non è MAI troppo tardi!
Fenati ha dato un'immagine orribile di sé e, a chi lo conosce, della città da cui proviene, dei suoi giovani e delle sue speranze. Però NON E' MAI TROPPO TARDI! Se anche Fenati fosse finito come motociclista e come sportivo, potrebbe rinascere come uomo e rigraziare Dio (sì, proprio Lui) che la lezione impartitagli non sia stata troppo dura .... Ricominciare a .... CAMMINARE però (almeno per un po' ....)


il segugio bianconero 10 Settembre 2018 19:25

Adesso l unico freno che stringerai e quello della bicicletta


watusso 11 Settembre 2018 11:49

Ma guarda un pò, vengono perdonati quelli che hanno sterminato intere famiglie, quelli che stuprano, rubano ecc. ecc. ma Fenati no, peggio del peggior criminale.....ma quanto siete ridicoli.
Ha sbagliato e sta già pagando, vedete di essere meno tromboni.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni