Fenati, Tribunale Federale FMI dispone sospensione attività sportiva e ritira licenza velocità

Redazione Picenotime

11 Settembre 2018

Scorrettezza Fenati su Manzi

Nella giornata odierna il Tribunale Federale della Federazione Motociclistica Italiana si è riunito per esaminare la richiesta di misure cautelari nei confronti di Romano Fenati presentata dal Procuratore Federale Antonio De Girolamo.

A carico di Romano Fenati (vice presidente del Moto Club Accademia Motociclistica Italiana, tesserato Fmi ed in possesso di licenza FMI Elite), viene contestata la violazione dell'articolo 1.2 del Regolamento di Giustizia in relazione al fatto accaduto il giorno 9 settembre 2018 durante la gara di Campionato Mondiale Moto 2 del Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini nei confronti del concorrente Stefano Manzi.

Vista la gravità dei fatti, la richiesta del Procuratore Federale è stata integralmente accolta ed il Tribunale Federale ha quindi disposto per Romano Fenati la sospensione di ogni attività sportiva e federale con conseguente ritiro della tessera e della licenza velocità, fissando inoltre l'audizione dello stesso - che ha facoltà di farsi assistere da un difensore - per il 14 Settembre 2018.


CLICCA QUI PER DISPOSITIVO INTEGRALE TRIBUNALE FEDERALE FMI

CLICCA QUI PER TUTTI I NOSTRI SERVIZI SUL CASO FENATI



© Riproduzione riservata

Commenti (1)

BÀÀ 11 Settembre 2018 16:44

Mi spiace tanto da Ascolano.....ma continua ancora a non capire di precisocosa ha fatto....lo si capisce dalle interviste che rilascia....avrà tempo per meditare....e magari x tornare più maturo.....in bocca al lupooooo!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni