Carabinieri Ascoli Piceno, duplice arresto per spaccio di stupefacenti

Redazione Picenotime

12 Settembre 2018

Foto da Carabinieri Ascoli Piceno

Altro duro colpo alla criminalità da parte dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, sempre più impegnati nell’attività di prevenzione e di contrasto allo spaccio di stupefacenti soprattutto quando vede coinvolti i giovani. Nella tarda serata di ieri è stata portata a termine un’importante operazione di servizio da parte dei militari della Compagnia e della Stazione di Ascoli Piceno che, dopo giorni di complesse investigazioni, sono intervenuti bloccando due spacciatori che avevano appena venduto dosi di  cocaina a degli assuntori del posto, poi segnalati alla locale Prefettura. I militari si sono subito portati nelle abitazioni dei due fermati, un tarantino di 50 anni residente in Ascoli Piceno e un trentenne del posto, entrambi con precedenti specifici, trovando altri 30 grammi di marijuana, materiale per il confezionamento della cocaina, bilancino elettronico di precisione e più di diecimila euro in contanti, probabile frutto dello spaccio, nonché della creatina normalmente usata come sostanza da taglio, tutto sottoposto  a sequestro.  

I due sono stati quindi arrestati per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti e posti a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ascoli Piceno.  L’operazione ha consentito di liberare una parte di quel quartiere da una vera e propria “piazza di spaccio” che creava in zona un forte degrado avvertito dai residenti. 

L’azione dei Carabinieri su tutto il territorio provinciale  continuerà in maniera sempre vigorosa attraverso mirati controlli nei luoghi più frequentati dai giovani come giardini e parchi pubblici. I cittadini sono sempre invitati a chiamare subito il 112, ovvero recarsi  personalmente in caserma per esporre denunce o soprusi di ogni genere, nonché contattare telematicamente l’Arma anche attraverso il sito www.carabinieri.it.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni