Carabinieri Ascoli, arresti a Spinetoli (per evasione) e Castorano (su ordine di carcerazione)

Redazione Picenotime

03 Ottobre 2018

I mirati controlli del territorio a largo raggio messi in atto dai Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, nelle ultime ore, hanno consentito di portare a termine due operazioni di servizio, in particolare:

- A Spinetoli, militari della Stazione di Monsampolo del Tronto, in esecuzione del piano di accertamenti sulle persone ristrette agli arresti domiciliari e sottoposte ad obblighi vari, hanno rintracciato fuori dalla propria abitazione un trentacinquenne di origini nigeriane, conosciuto alle forze dell’ordine, che contravveniva a quanto stabilito dalla Corte d’Appello di Ancona che gli imponeva la detenzione domiciliare per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti commesso a San Benedetto del Tronto nel 2013. L’uomo, accompagnato in caserma, è stato dichiarato in arresto per evasione e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria;

- A Castorano, i militari della Stazione di Offida, hanno rintracciato e arrestato su Ordine di Carcerazione emesso dalla Corte d’Appello de L’Aquila, un trentenne di origini nigeriane dimorante a Castorano, conosciuto alle forze dell’ordine, il quale deve scontare una reclusione di 12 anni per i reati di riduzione in schiavitù e sfruttamento della prostituzione, commessi tra il 2008 e il 2010 a Milano e Sant’Omero, in provincia di Teramo. L’uomo, fermato ed identificato, è stato associato al carcere di Marino del Tronto a disposizione della Magistratura. 

L’azione dei Carabinieri, sempre attenta e aderente ai bisogni della cittadinanza in tema di legalità e sicurezza, continuerà in maniera ancora più perseverante. Tutti sono, pertanto, invitati a chiamare subito il 112, ovvero recarsi  personalmente in caserma per esporre denunce o soprusi di ogni genere, nonché contattare telematicamente l’Arma anche attraverso il sito www.carabinieri.it

 

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni