Virtus Entella, Pellizzer sbotta: “Giocare in Serie B è un nostro diritto, non ne possiamo più”

Redazione Picenotime

03 Ottobre 2018

Michele Pellizzer

Dopo aver giocato una sola partita del campionato di Serie C la Virtus Entella è ancora in attesa di sapere se verrà riammessa nel torneo di Serie B 2018/2019 come stabilito dal Collegio di Garanzia del Coni lo scorso 19 Settembre (CLICCA QUI PER DETTAGLI). A fare il punto della situazione in casa biancoceleste è stato il 29enne difensore centrale Michele Pellizzer. 

“In tutta onestà non ne possiamo più, tollerare questa situazione sta diventando molto pesante - ha dichiarato Pellizzer nel corso di un'intervista rilasciata a ''Il Secolo XIX'' -. Andare al campo e allenarsi senza avere l'obiettivo della partita nel fine settimana è una stortura che non si può accettare. Il nostro mestiere è giocare a calcio e sarebbe ora che ce lo facessero fare una volta per tutte. Questo calcio ha bisogno di una bella opera di pulizia, la nostra è una vicenda surreale, talmente assurda che si fatica anche a raccontarla. Giocare in Serie B è un nostro diritto, c'è una sentenza che lo determina senza discussioni. Il problema sono i tempi perché rischiamo di dover recuperare otto gare in B e 5-6 in Serie C. E non è accettabile. Avremmo preferito finire sui giornali italiani ed esteri per quello che facciamo sul campo non per essere una squadra fantasma”.


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

Zac28 03 Ottobre 2018 19:39

io non la penso cosi',avete perso i pkay out e quindi siete retrocessi!


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni