Curiosità 7° turno Serie B: sfida in casa Bisoli, Camporese giocatore più decisivo

Redazione Picenotime

04 Ottobre 2018

Michele Camporese

Ecco le curiosità segnalate da Calcio & Social Communication dopo la sesta giornata del campionato di Serie B ed in vista della settima giornata che si aprirà Venerdì 5 Ottobre alle ore 21:00 al "Bentegodi" con l'anticipo Verona-Lecce.

2 Con la simultanea caduta di Hellas Verona e Benevento, restano soltanto due le formazioni ancora imbattute nella Lega B 2018/19: il Pescara di Pillon e la Cremonese di Mandorlini.

6 Sei pareggi in 9 incontri: eguagliato il record stagionale come alla prima giornata.

9 I punti ottenuti dal Foggia sul campo, che ha così annullato la penalità e si è portato a +1. Nella classifica reale i rossoneri pugliesi sarebbero al sesto posto. Nei rossoneri milita il calciatore finora più decisivo, Michele Camporese che con i suoi gol ha portato 6 punti, quelli del 4-2 di esordio sul Carpi e del 3-1 di domenica scorsa a Benevento.

6 Lo Spezia è la formazione sprint nelle riprese: 6 i punti guadagnati dalla squadra di Marino rispetto ai risultati del 45’: gli aquilotti sono anche la formazione che segna di più con subentranti (3 gol, alla pari del Benevento).

3 Fabio Grosso e Fabio Liverani sono stati per pochi mesi ad inizio stagione 2001/02 compagni di squadra nel Perugia in serie A, giocando assieme 3 partite, la prima delle quali proprio in casa dell’Hellas Verona, che oggi è allenato da Grosso: fu pareggio per 1-1. Liverani lasciò Perugia a settembre 2001, per approdare alla Lazio.

2012/13 Amarcord Bucchi a Pescara: il coach del Benevento ha iniziato la carriera tecnica con i biancazzurri abruzzesi, prima nel settore giovanile, dal luglio 2012 al marzo 2013, poi in prima squadra affiancando Bruno Nobili, nella fase finale della serie A 2012/13.

0 Disco rosso per 4 squadre che non hanno mai vinto sui campi dove giocheranno in questo weekend: la Salernitana a Cremona (4 pareggi e 5 sconfitte in 9 incroci), l’Ascoli a Foggia (5 sconfitte in 5 incroci), il Benevento a Pescara (2 pareggi e 5 sconfitte in 7 precedenti) e il Venezia a Perugia (11 confronti, 2 pareggi e 9 k.o. lagunari).

3 Il figlio ha sempre battuto il padre nelle disfide familiari di casa Bisoli: il Brescia di Dimitri ha vinto 2 incroci su 3 contro le squadre allenate da papà Pierpaolo: 2-1 in Brescia-Vicenza nella B 2016/17 e 1-0 in Brescia-Padova coppa Italia 2017/18. Il ritorno della B 2016/17, al “Menti”, è stato un pareggio per 1-1.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni