Carabinieri Ascoli: bilancio stagione estiva 2018, reati predatori e rapine in netto calo

Redazione Picenotime

05 Ottobre 2018

I Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno, durante l’appena trascorsa stagione estiva, caratterizzata da una  presenza importante di turisti, in tutta la provincia e soprattutto lungo la fascia costiera, hanno garantito un incessante controllo del territorio anche con servizi massivi e straordinari, soprattutto nelle ore notturne e in prossimità dei luoghi maggiormente frequentati da turisti, ma anche da anziani, spesso vulnerabili e indifesi, e giovani particolarmente sensibili all’uso smodato di alcol o stupefacenti.  Lo sforzo operativo dei Carabinieri, teso a garantire un’estate sicura alla cittadinanza, ha permesso di:

• eseguire oltre 4.500 servizi esterni di controllo del territorio;

• controllare su strada più di 23.000 persone e 15.000 veicoli;

• effettuare centinaia di servizi di ordine pubblico necessari a garantire la dovuta cornice di sicurezza ai numerosi eventi organizzati dai 33 comuni della provincia che hanno caratterizzato l’intera estate e che hanno attirato decine di migliaia di turisti.

A riscontro dell’efficacia dei servizi preventivi messi in campo dai militari si registra, rispetto ad analogo periodo del 2017, un calo marcato dei reati predatori, in particolare:

• -24% di furti e segnatamente un -55% di quelli in abitazione;

• -75% di rapine.

In aggiunta alla contrazione dei reati predatori che tanto allarmano la cittadinanza, l’azione repressiva è risultata particolarmente efficace con più di 400 persone denunciate all’Autorità Giudiziaria in stato di arresto e di libertà.

L’azione dei Carabinieri, sempre attenta e aderente ai bisogni della cittadinanza in tema di legalità e sicurezza, continuerà in maniera ancora più perseverante. Tutti sono, pertanto, invitati a chiamare subito il 112, ovvero recarsi  personalmente in caserma per esporre denunce o soprusi di ogni genere, nonché contattare telematicamente l’Arma anche attraverso il sito www.carabinieri.it.

Si riportano di seguito le principali operazioni di servizio concluse dai Carabinieri del Comando Provinciale nel periodo, sulla riviera delle palme:

• Il 10 luglio e il 7 agosto, i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto del Tronto, nell’ambito di servizi contro l’immigrazione clandestina, hanno tratto in arresto per possesso di documento falso valido per l’espatrio, due cittadini senegalesi in possesso di passaporto falso con il quale erano entrati nel territorio nazionale e ottenuto un permesso di soggiorno temporaneo;

• L’ 08/08/2018, i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto, in collaborazione con personale della Questura di Ascoli Piceno, hanno tratto in arresto per incendio doloso, un albanese 39enne residente a San Benedetto del Tronto che, dagli inizi del 2017, si era reso responsabile di svariati episodi di incendi di autovetture; 

• Il 20/08/2018, i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto hanno tratto in arresto per rapina un giovane ventenne del luogo che, dopo essere entrato nell’abitazione dell’anziana nonna, la percuoteva alla ricerca di denaro;

• Il 22/08/2018, i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto hanno tratto in arresto per maltrattamenti in famiglia e estorsione un 50enne ascolano sorpreso a minacciare, maltrattare ed estorcere denaro alla madre vedova a Monteprandone;

• Il 08/09/2018, i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto hanno tratto in arresto per furto aggravato, un giovane rumeno 22enne per aver asportato da alcune slot machine di un locale della costa 10.000,00 euro in monete. Al prevenuto venivano sequestrate le chiavi alterate utilizzate per aprire le slot; 

• Il 22/09/2018, i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto e della Stazione di Acquaviva Picena, a conclusione di un’articolata indagine, hanno tratto in arresto per truffa aggravata, un 56enne con precedenti di polizia che, spacciandosi per un fantomatico notaio, si era reso responsabile di una truffa di 1.000,00 euro ai danni di un parroco locale. Le indagini hanno permesso di accertare che l’uomo si era reso responsabile di analoghe truffe in altre citta italiane per un ammontare di circa 20.000,00 euro ai danni di decine di parroci anziani;

…e nell’ascolano: 

• Il 15-06-18, , i militari Stazione di Acquasanta Terme, bloccavano e traevano in arresto due romani di 28 e 23 anni, di cui uno già conosciuto alle forze dell’ordine, dopo aver compiuto un furto in abitazione;

• Il 19-07-18, i Carabinieri del N.o.r. della Compagnia di Ascoli Piceno, arrestavano un quarantaseienne del posto, con precedenti specifici, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, emessa dal Gip del locale Tribunale. L’indagine scaturiva da controlli straordinari messi in atto nel quartiere di Monticelli di Ascoli Piceno;

• Il 02-08-18, i Carabinieri della Stazione di Ascoli Piceno a seguito di indagine, denunciavano un giovane ascolano che, nella notte tra il 26 e il 27 luglio, insieme ad altri ragazzi, aveva imbrattato con il proprio “tag” di writer, le panchine e i giochi per bambini installati in piazza San Tommaso;

• Il 16-08-18: i Carabinieri della Compagnia di Ascoli Piceno arrestavano per tentato omicidio un 74enne di Roccafluvione che, al culmine di una lite familiare, esplodeva un colpo di fucile verso la moglie senza attingerla;

• Il 23-08-18, i militari della Compagnia di Ascoli Piceno e della Stazione di Venarotta arrestavano un ventiseienne ascolano, in evidente stato di ubriachezza, che aveva devastato un bar del posto dopo aver aggredito il titolare;

• Il 24 e il 28-08-18, i Carabinieri del N.o.r. della Compagnia di Ascoli Piceno arrestavano per ben due volte per  evasione dagli arresti domiciliari un trentaseienne ascolano che, oggetto di controllo presso la sua abitazione, risultava assente. Il giovane veniva trovato in un bar del centro seduto a consumare bevande alcoliche;

• Il 03-09-18, i Carabinieri della Stazione di Castel di Lama denunciavano un gruppo di giovani incensurati del luogo per furto aggravato. I predetti, in piena notte, forse con l’intento di compiere una “bravata”, asportavano merce varia da due stand della celebre “fiera del SS. Crocifisso”, per un valore di 2.000 euro circa;

• Il 04-09-18, i Carabinieri del N.o.r. di Ascoli Piceno, arrestavano un trentaduenne ascolano, già conosciuto alle forze dell’ordine, reo di maltrattamenti in famiglia.  l’uomo, non nuovo a episodi di violenza familiare per cui erano già stati adottati provvedimenti cautelari, tentava di sfondare il portone d’ingresso dell’abitazione dei genitori, aggredendo i militari intervenuti sul posto;

• Il 06-09-18, il N.o.r. della Compagnia e la Stazione di Ascoli Piceno, dopo alcuni giorni di specifici servizi e controlli di polizia, facevano irruzione in un’abitazione del centro storico ove era stata documentata una fiorente attività di spaccio, anche verso minorenni, da parte di una ragazza e un ragazzo ascolani di 24 e 30 anni incensurati, entrambe arrestati;

• Il 12-09-18, il N.o.r. della Compagnia e la Stazione di Ascoli Piceno, dopo alcuni giorni di specifiche attività, arrestavano un ascolano di 30 anni ed un 50enne originario di Taranto, entrambi con precedenti specifici, per spaccio di cocaina e marijuana;

• Il 13-09-18, i Carabinieri della Stazione di Castignano e di Castel di Lama, arrestavano un moldavo di 30 anni e un senegalese di 43 anni, con precedenti di polizia, per aver tentato di asportare una fontana in ferro da una piazza di Castel di Lama e per il furto di alcuni capi d’abbigliamento, sottratti pochi minuti prima a San Benedetto del Tronto dagli spogliatoi di un campo di calcetto.

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni