Virtus Entella, Boscaglia: “Ci stanno mancando di rispetto, vogliamo giocare in Serie B”

Redazione Picenotime

11 Ottobre 2018

Roberto Boscaglia (Entella.it)

Dopo la lettera del capitano Luca Nizzetto (CLICCA QUI PER LEGGERLA), anche l'allenatore della Virtus Entella Roberto Boscaglia ha voluto dire la sua sulla difficile situazione che stanno vivendo i liguri dopo che il Tar del Lazio ha rinviato nuovamente la decisione su quale campionato dovranno disputare nella stagione sportiva 2018/2019.

"Premettendo che non mi piace fare vittimismo, è normale che sia difficile lavorare in questa situazione e pensare all’obiettivo di una singola partita. Ho la fortuna di avere un gruppo di ragazzi fantastici a livello tecnico, ma soprattutto a livello umano - ha detto Boscaglia nel corso di un'intervista rilasciata a Rmc Sport -. La cosa complicata non è tanto gestire i ragazzi, ma lavorare senza sapere in base a cosa si lavora. Ci alleniamo, giochiamo qualche amichevole, ma manca tutto il resto. Ci stanno mancando di rispetto. Mancano di rispetto alla società, ai tifosi, alla città e a noi addetti ai lavori. Stiamo gestendo benissimo questa situazione ma voglio rendere chiara questa situazione drammatica. Noi vogliamo giocare in Serie B. La gestione è stata perfetta, nella squadra non c’è alcun nervosismo. È evidente però che c’è qualcosa che non va. Come sta Cassano? Antonio fisicamente è a posto. È venuto qui con una voglia incredibile, è consapevole di aver fatto una marea di errori in precedenza. È cresciuto, ci ho parlato e gli ho detto quello che qui non bisogna fare errori. Cassano deve essere un valore aggiunto. È un campione, quando tocca la palla fa venire i brividi. Inserito in questo contesto tranquillo come il nostro, sono convinto che nel giro di qualche settimana può arrivare in una forma accettabile. Può dare molto anche allo spogliatoio visto che lui è stato in squadre top in Europa. È normale che possa essere un valore aggiunto. Ho visto i ragazzi con gli occhi sgranati quando lo hanno accolto, ma anche solo quando parla. Anche lui può imparare qualcosa da questa esperienza".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni