Ascoli Calcio, 30 anni fa il cuore di Nazzareno Filippini smise di battere

Redazione Picenotime

17 Ottobre 2018

Striscione dedicato a Reno Filippini

Sono passati esattamente 30 anni da quando il cuore di Nazzareno Filippini smise di battere. Era infatti il 17 Ottobre 1988 quando i medici dell'ospedale "Torrette" di Ancona constatarono il decesso del tifoso bianconero per arresto cardiocircolatorio conseguente al progressivo deterioramento delle condizioni celebrali dovuto alla brutale aggressione subita, otto giorni prima, da pseudosostenitori dell'Inter all'esterno dello stadio "Del Duca" di Ascoli.

Un dramma che non è mai stato dimenticato da chi ama il Picchio e che è stato ricordato la settimana scorsa dagli Ultras 1898 e da tanti tifosi sul ponte Rozzi, davanti alla targa in acciaio dedicata a "Reno", alla presenza anche del presidente Giuliano Tosti e dell'azionista Gianluca Ciccoianni. (CLICCA QUI PER FOTOGALLERY)


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni