Porto d'Ascoli, due arresti per furto aggravato in un centro commerciale

Redazione Picenotime

22 Ottobre 2018

Continuano i servizi preventivi dei Carabinieri del Comando Provinciale di Ascoli Piceno che, anche nel decorso fine settimana, nonostante la pioggia incessante, hanno attuato specifici controlli alla circolazione stradale con l’utilizzo dell’etilometro per prevenire incidenti e favorire il regolare deflusso della circolazione.  Detti servizi che hanno inciso soprattutto sulla costa e le principali arterie stradali, consentendo di eseguire due operazioni di servizio, in particolare:

- nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia di San Benedetto del Tronto, allertati al 112, sono intervenuti con la massima tempestività, sorprendendo nella flagranza del reato di furto aggravato un trentatreenne di origini magrebine, in Italia senza fissa dimora, e una giovane di 23 anni di Martinsicuro che, all’interno di un centro commerciale di Porto D’Ascoli, dopo aver rotto le placche antitaccheggio, avevano appena asportato vari capi d’abbigliamento per un valore di 150 euro, oltrepassando le casse e dandosi alla fuga. Fortunatamente la collaborazione dei presenti è stata solerte e la pattuglia dei Carabinieri in servizio nei pressi è intervenuta con rapidità e ha fermato i due che sono stati quindi tratti in arresto e messi a disposizione dall’Autorità Giudiziaria;

- sempre a San Benedetto del Tronto, i Carabinieri della Compagnia, hanno fermato ad un  posto di controllo per accertamenti una quarantenne del posto che si è rifiutata di sottoporsi all’alcoltest per cui è stata denunciata per guida in stato d’ebbrezza con ritiro della patente e sequestro dell’autovettura per la conseguente confisca.

L’azione dei Carabinieri, attenta e aderente ai bisogni del territorio, continuerà in maniera incessante sempre a tutela della cittadinanza la cui collaborazione è fondamentale come nel caso odierno. Fondamentale è pertanto chiamare subito il 112, ovvero recarsi  personalmente in caserma per esporre denunce o soprusi di ogni genere, nonché contattare telematicamente l’Arma anche attraverso il sito www.carabinieri.it.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni