Pescara-Lecce 4-2, vittoria da batticuore del Delfino contro i giallorossi ridotti in 9

Redazione Picenotime

05 Novembre 2018

Pescara-Lecce

Incredibile vittoria del Pescara contro il Lecce allo stadio "Adriatico-Cornacchia" nel posticipo dell'undicesima giornata del campionato di Serie B. Dopo appena tre minuti il Delfino passa in vantaggio con un preciso colpo di testa di Mancuso su servizio di Memushaj. Al 22' i biancazzurri raddoppiano con tocco ravvicinato di coscia di Gravillon su corner calciato ancora da Memushaj. Il Lecce non esce però dalla gara e sul tramonto del primo tempo accordia le distanze con un tap-in di Palombi su respinta corta di Fiorillo dopo una conclusione potente di La Mantia. Tutto torna apparentemente in salita per i salentini ad inizio ripresa, quando Calderoni si becca il secondo giallo per un fallo a centrocampo su Marras. La squadra di Liverani è però indomita e al 67' trova il clamoroso pari con un'incornata di Tabanelli su traversone di Fiamozzi. Al 76' il Lecce resta addirittura in 9 per l'espulsione del difensore centrale Meccariello, reo di un intervento falloso da seconda ammonizione su Mancuso. Aumenta il forcing dei padroni di casa ed al minuto 89 ci pensa il neoentrato Del Sole a siglare la rete che permette al Pescara di balzare nuovamente al primo posto in classifica a quota 22 punti. Al 96' è lo stesso Del Sole a realizzare la personale doppietta su assist di un ottimo Mancuso. 


TABELLINO

PESCARA-LECCE 4-2

PESCARA (4-3-3) Fiorillo; Balzano, Gravillon, Campagnaro, Del Grosso; Brugman, Memushaj, Machin (77' Monachello); Antonucci (72' Crecco), Mancuso, Marras (84' Del Sole). A disposizione: Kastrati, Farelli, Scognamiglio, Elizalde, Perrotta, Ciofani, Palazzi, Kanoutè, Melegoni, Cocco. Allenatore: Pillon

LECCE (4-3-1-2) Vigorito; Fiamozzi, Venuti, Meccariello, Calderoni; Scavone (58' Marino), Tabanelli, Petriccione; Mancosu; Palombi (79' Cosenza), La Mantia (72' Falco). A disposizione: Bleve, Riccardi, Di Matteo, Lepore, Torromino, Haye, Dubickas,Tsonev, Armellino, Milli. Allenatore: Liverani

Arbitro: Di Paolo di Avezzano

Reti: 3' Mancuso, 22' Gravillon, 47 pt. Palombi, 67' Tabanelli, 89' Del Sole, 96' Del Sole

Espulsi: 53' Calderoni, 76' Meccariello


11° TURNO SERIE B: VERONA-CREMONESE 1-1, PADOVA-CITTADELLA 0-0, PALERMO-COSENZA 2-1, FOGGIA-BRESCIA 2-2, BENEVENTO-ASCOLI 1-2, CROTONE-CARPI 1-1, VENEZIA-SALERNITANA 1-0, LIVORNO-PERUGIA 2-3, PESCARA-LECCE 4-2 (riposa SPEZIA)


CLASSIFICA

22 PESCARA

21 PALERMO

18 VERONA

17 SALERNITANA

16 BENEVENTO**

16 LECCE

16 CITTADELLA

15 BRESCIA

15 ASCOLI

14 PERUGIA

13 SPEZIA**

12 CREMONESE

12 CROTONE

12 VENEZIA

8 COSENZA

8 PADOVA

7 FOGGIA*

6 CARPI

5 LIVORNO

*Foggia 8 punti di penalizzazione

** Benevento e Spezia una gara da recuperare

in corsivo le squadre che hanno già riposato


PROSSIMO TURNO: PERUGIA-CROTONE, CREMONESE-LIVORNO, CARPI-BENEVENTO, ASCOLI-PADOVA, SALERNITANA-SPEZIA, COSENZA-LECCE, CITTADELLA-VENEZIA, BRESCIA-VERONA, PALERMO-PESCARA (riposa FOGGIA)


© Riproduzione riservata

Commenti (1)

Marche BIANCONERA 06 Novembre 2018 10:53

Se gli abruzzesi sono in testa alla classifica dopo averli visti all' opera, il 25 c.m saranno ASFALTATI dai bianconeri già a Palermo si vedrà quando vale questo Pescara...


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni