Stella del Mare San Benedetto, esordio sfortunato nel Torneo di Quarta Categoria

Redazione Picenotime

13 Novembre 2018

Esordio amaro in Quarta Categoria per la Stella del Mare San Benedetto. E' iniziato presso il centro sportivo Adriano Flacco di Pescara il Torneo di Quarta Categoria Abruzzo. La Stella del Mare è l’unica società sportiva tra Marche e Abruzzo che è riuscita a presentare ai nastri di partenza della nuova stagione ben due squadre che partecipano a due distinti campionati: Quarta Categoria che si svolge in Abruzzo e precisamente a Pescara;  e Quinta Categoria che si svolge nelle Marche ad Ascoli Piceno. I tornei si sviluppano nella identica formula dei concentramenti unici (tappe) dove ogni volta si ritrovano tutte le squadre iscritte per disputare ognuna, due gare di campionato.

Il torneo "Quarta Categoria – Calcio a 7"  organizzato da LND è dedicato agli atleti con disabilità intellettivo-relazionale e/o con  patologie psichiatriche, è appoggiato da tutte le leghe e da tutte le componenti del mondo del calcio italiano. E’ giunto alla sua terza edizione, mentre in Abruzzo fa il suo esordio assoluto.

I numeri di anno in anno sono in costante crescita ed oggi il torneo è presente in ben nove regioni : Piemonte ; Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio,  Puglia, Emilia Romagna, e Sardegna. In Italia sono 105  Team Special, 100 i Club “adottati” dai club professionistici e più di 2.000 i tesserati  tutti uniti nel medesimo slogan : #iovogliogiocareacalcio.

Nella prima giornata del campionato i giallo-oro sambenedettesi hanno incontrato Filadelfia Giulianova perdendo con il punteggio 2-4. Mentre nella seconda gara i ragazzi guidati da Mister Rosati hanno dovuto lasciare l'intera posta alla Rondine di Lanciano. Sugli scudi per la Stella del Mare Vincenzo D'Angelo, autore di una doppietta.

Anche se abbiamo esordito con due sconfitte – commenta il tecnico Paolo Rosati -. Sono soddisfatto dell'impegno che hanno messo i ragazzi. Abbiamo lasciato i punti agli avversari ma sono contento di come abbiamo giocato anche perchè il livello è più alto di quello che ci aspettavamo. Nella prossima tappa spero di disporre di diversi atleti che oggi erano indisponibili. Con la rosa al completo sono certo che potremo fare un buon campionato”.

“La nostra prima e più grande soddisfazione – aggiunge il dg prof. Roberto Ciferni - è quella di essere riusciti a presentare al via quest'anno ben due squadre che partecipano in due campionati distinti, unico club tra Marche e Abruzzo. Nel nostro progetto vogliamo includere e recuperare quanti più giovani sambenedettesi “speciali” nel mondo dello sport, perché lo sport fa miracoli. E per fare ciò era importante dare loro la migliore collocazione a seconda delle proprie capacità. La forte squadra che avevamo nel 2018, Campione regionale in carica, è stata quindi divisa in due formazioni  per sostenere entrambi i progetti e per accogliere al meglio i nuovi iscritti, e conseguentemente dobbiamo ancora assestarci. Ma questo scotto lo paghiamo volentieri, i risultati sono importanti ma in questo ambito sono certamente secondari. Sono certo che dopo questo primo periodo di assestamento risaliremo presto in entrambe le classifiche, i ragazzi hanno qualità e li vedo tutti motivati a migliorare in ogni allenamento, questo è quello che conta”.


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni