Fenati, precisazione della Questura: “Mai espresso alcuna riserva sulla consegna del premio”

Redazione Picenotime

01 Dicembre 2018

Romano Fenati

La Questura di Ascoli Piceno ha voluto esprimere, attraverso un comunicato ufficiale, la propria posizione sul caso della mancata consegna di un premio Coni a San Benedetto del Tronto al 22enne motociclista ascolano Romano Fenati, squalificato fino al 21 Febbraio 2019 dalla Federazione Motociclistica Italiana dopo la scorrettezza ai danni di Stefano Manzi nella gara della Moto2 a Misano dello scorso 9 Settembre. 

"In relazione alla vicenda della consegna di un premio ad un noto sportivo della Provincia di Ascoli Piceno da parte del CONI, si ritiene opportuno e doveroso puntualizzare che il Questore, Autorità Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica sotto l’aspetto tecnico/operativo, non ha mai espresso alcuna riserva, né altro parere e non è stato mai investito della problematica relativa alla cerimonia di premiazione".

Sulla vicenda è intervenuto anche l'assessore allo sport di Ascoli Piceno Massimiliano Brugni: "Il Galà dello Sport in programma ad Ascoli il prossimo 11 Dicembre è a disposizione del Coni per la premiazione di Romano Fenati - ha scritto Brugni via social -. Un premio riconosciuto per il titolo di vice campione mondiale dal Coni nazionale. Romano ha sbagliato, lo ha detto pubblicamente e continuare con questa gogna mediatica per ogni cosa che lo riguarda lo ritengo assurdo. Addirittura bloccare la premiazione per minacce(?), lo sport è tutt'altra cosa. Lo sport unisce, non divide".


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni