Ascoli: partito corso “Monitoraggio ponti” e presentati progetti “Nati per leggere” e “Oasi di Asterix”

Redazione Picenotime

05 Dicembre 2018

"Nati per leggere" è il progetto regionale di promozione della lettura rivolto ai bambini in età prescolare (tra i 6 mesi e i 6 anni) presentato questa mattina nella Sala Ceci della Pinatoceva Civica di Ascoli Piceno. Il percorso è promosso a livello nazionale dalle associazioni professionali di bibliotecari e pediatri e sostenuto dal Centro per la salute del bambino. La biblioteca di Ascoli Piceno ha acquistato dei libri specifici utilizzando fondi regionali; reclutato persone e mezzi, allestendo un laboratorio per lo smistamento del materiale; provveduto a realizzare dei kit di libri da distribuire ai pediatri, alle biblioteche conmunali e ai responsabili dei centri sanitari.  Hanno partecipato alla conferenza stampa il vice sindaco Donatella Ferretti, il consigliere comunale e pediatra dott.ss Maria Luisa Volponi, Andrea Bianchini, pesponsabile Polo Bibliotecario Regionale, Barbara Manfroni e Donatella Paoloni referenti di Ascoli Piceno per la Regione del progetto, la pediatra dott.ssa Laura Olimpi, Roberto Palumbo Direttore della Biblioteca Comunale, Massimo Scendoni istruttore direttivo della Biblioteca Comunale e Giuseppe Piconi della Protezione Civile.

Sempre oggi, nella sala De Carolis e Ferri di Palazzo Arengo, si è svolta la seconda giornata del corso di formazione "Ispezione e monitoraggio di ponti, viadotti, cavalcavia e passerelle" con esame finale di Livello 2 KIWA. La formazione ha durata di 48 ore suddivisa in sei giornate di lezione. I destinatari di questa iniziativa formativa sono i liberi professionisti in possesso di diploma o laurea in materie tecnico-scientifiche, funzionari tecnici delle pubbliche amministrazioni, ricercatori e sperimentatori operanti nei laboratori prove materiali e in enti di ricerca. Obiettivo del corso è quello di trasferire competenze in merito all'ispezione, la catalogazione dei degradi esistenti e il monitoraggio in esercizio dei ponti, dei viadotti, dei cavalcavia e delle passerelle. I partecipanti conseguiranno un attestato di addestramento necessario per poter sostenere l'esame di certificazione.

Questa mattina infine, nella Sala Cola d'Amatrice, è stato presentato il progetto "Oasi di Asterix" 2018/2019. Il percorso di educazione motoria, giunto alla 16esima edizione, nasce nel Comune di Ascoli Piceno da un'idea del prof. Riccardo Spurio ed è rivolto alle scuole del territorio, da Arquata a San Benedetto. Parliamo di numeri importanti: 9000 bambini coinvolti appartenenti a 460 sezioni di 68 scuole per 7 mesi di attività. Tutto ciò con l'obiettivo di proporre lo sport al fine di migliorare la salute degli studenti. Hanno partecipato alla conferenza, oltre al prof. Riccardo Spurio, gli assessori comunali Massimiliano Brugni e Gianni Silvestri, i rappresentanti di alcuni dei tanti sponsor che contribuiscono al progetto (tra cui Giorgio Tomassetti della Sato Energia) e i piccoli alunni della sezione C della scuola materna di Sant'Agostino. 


© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni