Monteprandone: aree degradate, al via i progetti immateriali

redazione picenotime.it

20 Dicembre 2018

Con l’affidamento dell’appalto alla cooperativa “Il Mondo” per il servizio di supporto alla popolazione straniera, si dà il via ai progetti immateriali previsti nel più ampio programma finanziato attraverso il “Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate” per il quale il Comune di Monteprandone ha ottenuto un contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri a fondo perduto di 1.900.000 euro. 

Nello specifico gli operatori della cooperativa “Il Mondo”, già affidataria dello Sportello Immigrati attivo da diversi anni in Comune, si occuperà per i prossimi 5 anni di mantenere e implementare tale servizio di supporto per la popolazione straniera residente. 

Oltre allo Sportello verranno realizzati totem informativi e plurilingue che saranno posizionati lungo la via Salaria. Verranno attivati anche due corsi all’anno di lingua e cultura italiana della durata complessiva di quattro settimane,  organizzati in due lezioni settimanali di due ore l’una.

L’intervento ha una spesa complessiva di 30.000 euro così ripartite 4.605 euro annui per lo Sportello Informativo, 960 euro annui per i corsi di lingua e cultura italiana e 435 euro per i materiali per i corsi. 

“Questo è solo il primo di una lunga serie di interventi immateriali rivolti alla popolazione tutta, diretti a ridurre fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale – spiega l’assessore all’integrazione sociale Stefania Grelli – nonché al miglioramento della qualità del decoro urbano e del tessuto sociale e ambientale che andrà a riqualificare alcune aree urbane di Centobuchi. Nell’ambito dei progetti immateriali verranno aperti anche uno sportello ascolto donne e uno sportello energia, sono previsti fondi per attività ludico ricreative e contributi per giovani imprenditori”. 

Ricordiamo che il progetto nazionale aree urbane degradate, redatto dal Comune di Monteprandone, prevede anche interventi materiali come la realizzazione di parchi attrezzati per lo sport, panchine interattive, street park art, parchi giochi per bambini, segnaletica e pensiline fotovoltaiche, nuove fioriere e porta rifiuti, dog park, nuove pensiline bus che andranno posizionate lungo la Salaria nel tratto da via Fosso Nuovo a via San Giacomo e nell’area del quadrilatero compreso tra le vie della Liberazione, 1° maggio, Gramsci e Salaria. 


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni