Ascoli-Brescia 1-1, sfuma nel quarto minuto di recupero la vittoria ad un buon Picchio

Redazione Picenotime

21 Dicembre 2018

Ascoli e Brescia di fronte allo stadio "Del Duca" nell'anticipo della 17esima giornata d'andata del campionato di Serie B. I bianconeri sono arrivati a 20 punti dopo il pari interno con il Cittadella, i biancazzurri sono invece saliti a quota 27 grazie al successo casalingo per 2-1 contro il Lecce.

Vivarini conferma il 4-3-1-2 con Lanni in porta e la difesa composta da Laverone, Brosco, Valentini e D'Elia. In cabina di regia capitan Troiano coadiuvato da Addae e Frattesi con Ninkovic sulla trequarti a sostegno delle punte Beretta e Ardemagni. Modulo speculare per Corini con Alfonso tra i pali e la retroguardia formata da Sabelli, capitan Gastaldello, Romagnoli e Curcio. A centrocampo ci sono Bisoli, Tonali e Ndoj con Spalek a supporto degli attaccanti Donnarumma e Morosini. Buona affluenza di pubblico al "Del Duca", circa 130 tifosi lombardi nel Settore Ospiti, Picchio in campo con i calzettoni rossi per celebrare il 24esimo anniversario della prematura scomparsa del Presidentissimo Rozzi. In Curva Sud esposto uno striscione: "Con la grinta di Costantino artefici del nostro destino" e ricordato anche l'ex portiere bianconero Pulici, venuto a mancare in settimana. 


Dopo tre minuti azione personale di Donnarumma al limite, tocco smarcante per Morosini che da posizione laterale spedisce il pallone a lato. Continua a premere il Brescia, al 6' bel servizio di Bisoli per Morosini che da ottima posizione colpisce in pieno il palo. Al 10' Iniziativa di Beretta sulla destra, scarico per l'accorrente Ninkovic che dal limite spara il pallone sopra la traversa. Problemi muscolari per Lanni, al suo posto al 12' entra Perucchini. Al 21' Ninkovic vede e serve ottimamente in area Beretta che all'altezza del dischetto cicca la conclusione a rete. Al 24' ci prova col destro dalla distanza Frattesi, para a terra Alfonso. Sul fronte opposto conclusione di Morosini dal limite dopo un errore in disimpegno di Addae, pallone non di molto sopra la traversa. Alla mezzora bel cross dalla sinistra di Curcio, colpo di testa debole di Donnarumma controllato senza problemi da Perucchini. Al 34' piazzato a giro di Ninkovic dalla lunetta che sfiora l'incrocio dei pali alla destra di Alfonso. Il Brescia ci prova con un destro potente di Sabelli dal vertice dell'area deviato in corner in tuffo da Perucchini. Tante conclusione verso la porta da ambo le parti, al 37' tentativo al volo col mancino di Troiano che però non trova lo specchio. Al 42' Beretta si libera bene sulla destra, cross basso dalla bandierina, arriva Frattesi che con un destro potente dal vertice dell'area sfiora la traversa

Sono 5397 spettatori al Del Duca per 39764 euro di incasso. Ad inizio ripresa entra Rosseti per un Ardemagni bloccato da problemi muscolari (il bomber bianconero è apparso non al top per tutto il primo tempo). Al 52' sponda intelligente di Ninkovic per Beretta, destro di prima intenzione dal limite dell'area che va a sbattere sui cartelloni pubblicitari. Al 55' guiao muscolare anche per il portiere Alfonso, al suo posto Corini schiera Andrenacci. Al 58' sinistro potente di Frattesi dal vertice dell'area che però si perde in Curva Sud. Al 65' esce Spalek, al suo posto Martinelli, con Bisoli che si alza sulla trequarti. Al 67' bolide dai 20 metri di Ndoj, vola bene Perucchini e devia il pallone in corner. Al 71' Frattesi ruba palla a Ndoj e scarica un destro da posizione centrale che sfiora il palo. Vivarini si gioca l'ultimo cambio a 20 minuti dal termine con Cavion per Addae. Al 75' il Picchio passa in vantaggio: splendido assist smarcante di Ninkovic per Cavion che calcia di prima in area, il pallone arriva a Rosseti che anticipa Romagnoli e spedisce il pallone in rete siglando il suo primo centro stagionale (non segnava da Ascoli-Pro Vercelli 1-0 del 3 Settembre 2017). Al 79' Beretta colpisce un palo clamoroso con un tacco di prima su cross basso dalla sinistra di D'Elia. Il Picchio continua a spingere, con il Brescia in difficoltà sul piano fisico e delle idee. Nel finale Corini toglie Romagnoli ed inserisce Ferrari, nell'Ascoli problemi fisici per Beretta che però stringe i denti avendo il Picchio terminato le sostituzioni. La squadra di Corini si riversa tutta in avanti con le poche energie rimaste, i bianconeri difendono con ordine e tenacia. Al 92' veloce ripartenza dell'Ascoli, destro secco di Frattesi bloccato da Andrenacci. Al 94' il Brescia trova il pari: azione orchestrata al limite da Ferrari, pallone a Donnarumma che allarga per Bisoli che entra in area e supera Perucchini con un destro che tocca la traversa e finisce in fondo al sacco. Termina con il sesto pareggio stagionale dell'Ascoli che sale a quota 21 punti in classifica in vista della prossima trasferta al "Barbera" di Palermo. 



TABELLINO E PAGELLE
ASCOLI-BRESCIA 1-1

ASCOLI (4-3-1-2): Lanni sv (12' Perucchini 6); Laverone 6.5, Brosco 6.5, Valentini 6.5, D'Elia 5.5; Addae 6 (72' Cavion 6), Troiano 6.5, Frattesi 6; Ninkovic 7; Beretta 6.5, Ardemagni 5 (46' Rosseti 6,5). A disposizione: De Santis, Padella, Quaranta, Kupisz, Parlati, Casarini, Carpani, Ngombo, Ganz. Allenatore: Vivarini 6.5

BRESCIA (4-3-1-2): Alfonso 6 (55' Andrenacci 5.5); Sabelli 6, Gastaldello 6, Romagnoli 4.5 (86' Ferrari 6), Curcio 6; Bisoli 7, Tonali 5.5, Ndoj 6; Spalek 5.5 (65' Martinelli 5.5); Donnarumma 6.5, Morosini 5.5. A disposizione: Cistana, Mateju, Viviani, Semprini, Cortesi. Allenatore: Corini 6

Arbitro: Nasca di Bari 5.5

Reti: 75' Rosseti, 94' Bisoli


© Riproduzione riservata

Commenti (39)

Ascoli 78/79 21 Dicembre 2018 23:14

Risultato peggio che bugiardo, stasera quasi perfetti per 93 minuti, superiori a loro. Troppi regali però sotto porta , Beretta forte ma zero sangue freddo e tre gol sbagliati anche stasera. Peccato!,


sandrone 21 Dicembre 2018 23:15

Che sfiga oh!!!


ASCOLIMIEBELLA 21 Dicembre 2018 23:18

BELLISSIMA PARTITA ANCORA UNAVOLTA LA FORTUNA COME AL SOLITO CI A GIRATO LE SPALLE MA I PRESUPPOSTI PER ANDARE AVANTI CON SUCCESSO CI SONO TUTTI GRAZIE GRAZIE GRANDE ASCOLI SEMPRE COSI


Michele 21 Dicembre 2018 23:19

Mi sembra un po bassa la votazione dei giocatori..... D' Elia 5 proprio non mi sembra giusto....... il Brescia negli ultimi 2 incontri a tempo scaduto a preso 5 putti...... comunque gran bella squadra. Il PICCHIO sopra le righe...... con un paio di ritocchi...... e sarà un bel girone di ritorno....


Manbioli 21 Dicembre 2018 23:21

Non sono d'accordo con le votazioni della redazione, soprattutto su d'elia
Ottima prestazione di ninkovic
Buona di troiano beretta ROSSETI Valentini e d'elia
ADDAE non è all'altezza dei compagni a parer mio
LANNI ci costringe spesso ad un cambio in meno, da valutare l'acquisto di un buon portiere oltreché di un buon centrocampista e di un ottima punta a gennaio.
Infine sempre a mio modesto parere, il gioco dispendioso di Vivarini non paga, siamo sempre alle corde nei finale, mezza squadra con i crampi, e poi subiamo giocoforza i gol.


alessandro 21 Dicembre 2018 23:21

Dobbiamo buttare sempre i punti dalla finestra, che rabbiaaaaaa


achille 21 Dicembre 2018 23:24

Premesso che sono un tifoso del Lecce ma credo di essere obiettivo dicendo che questa sera l' Ascoli meritava di vincere poichè nel secondo tempo ha messo sotto il Brescia la quale solo al 94 ha fatto una vera azione da gol. Peccato ma nel calcio come nella vita ci vuole fortuna e il palo e il vostro Frattesi lo hanno impedito. Dopodicchè se il Brescia continua ad avere questa fortuna non c' ne per nessuno ed il prossimo anno vincerà lo scudetto.
Infine permettetemi di dire che le regole non sono valide per le squadre del Nord perchè ha Tonali è permesso tutto.
In bocca al lupo e speriamo bene anche per voi


PRENESTINO BIANCONERO 21 Dicembre 2018 23:26

Il cambio corretto era Cavion per Frattesi! Su Beretta si è insistito abbastanza e i risultati sono molto deludenti. Un attaccante se in B non segna per evidenti limiti tecnici, vuol dire che quella non è la sua categoria.


fabriziobecattini@libero.it 21 Dicembre 2018 23:27

prima della partita e anche alla fine del 1tempo avrei firmato per i pari poi nel secondo tempo il brescia ha letteralmente rubato il punto e comunque il brescia viene assistito da una smisurata fortuna cosa che l ascoli pare proprio non avere


Atlascaruso 21 Dicembre 2018 23:28

Praticamente il 4 del Brescia Tonali , giocava a pallavolo?? Solo per noi esistono le espulsioni ? Che rabbia! Partita tosta dell’Ascoli , il Brescia non meritava assolutamente il pareggio !!


popolo della piazza 21 Dicembre 2018 23:30

c'è un grande rammarico ma anche grande consapevolezza che abbiamo una squadra tosta in grado di giocarsela con tutti e in grande crescita secondo me,mi sembra che il 5 dato dalla redazione a d'elia sia un po' ingeneroso,il ragazzo è vero è in ritardo sulla diagonale di chiusura sul goal di bisoli ma fino a quel momento aveva giocato una grande partita ,poi il calcio come tutte le cose è opinabile rispetto il giudizio della redazione ma non sono d'accordo,buon natale e buone feste a tutti


Atlascaruso 21 Dicembre 2018 23:31

Spiegatemi il 5 a D’Elia.. per sbaglio di piazzamento sul pareggio del Brescia ?


Stefano 21 Dicembre 2018 23:31

Abbiamo peccato di ingenuità. Non puoi perdere una partita a 60 secondi della fine a recupero quasi scaduto. Non dovevamo fargli varcare la 3/4 a costo di ammonizioni. L'abbiamo pagata cara. Sempre forza Picchio!


Massimo 21 Dicembre 2018 23:33

Bravo Ascoli. Va bene anche il pareggio dopo tutto Cittadella Brescia e Palermo sono tre squadroni. Due punti sono arrivati speriamo in qualche regalo natalizio del Palermo. Sono soddisfatto della squadra e poco importa se non si è vinto


Giovanni Gennaretti 21 Dicembre 2018 23:39

Anche stasera l'arbitro c'ha messo la manina, xro' la squadra è veramente da prime posizioni, con un po' di magone posso dire che se avessimo trovato almeno quattro arbitraggi leggermente onesti avremmo almeno sei punti in più, + 2 sicuramente oggi, Forza Ascoli, forte Vivarini, altro che non sa leggere le squadre, le sa anche scrivere.


Massi 21 Dicembre 2018 23:50

Che rabbia!...però 2 punti con 2 partite casalinghe sono pochi....dovevamo assolutamente nn farli passare la 3/4.Su D'elia nemmeno io sono d'accordo ma sul gol ha sbagliato lui...purtroppo FORZA ASCOLI SEMPRE


MARIO78 21 Dicembre 2018 23:56

Meritavamo la vittoria ...il secondo tempo doveva finire tre a zero ...ma abbiamo dei limiti davanti molto evidenti .....poi l'arbitro anche stasera ci è venuto contro in diverse decisioni ...non riesco a capire come il giocatore che ha segnato stesse da solo ....mah cmq abbiamo un grande ninkovic fenomenale ...illumina il gioco ....peccato per i punti persi ....auguri a tutti


Paolo65 22 Dicembre 2018 00:02

Rammarico per i due punti persi ma la squadra c è, giocando un buon calcio la fortuna prima o poi dovrà pur girare, tanti auguri a tutti i tifosi del Picchio in particolar modo ACHILLE tifoso del Lecce.


Forza Ragazzi 22 Dicembre 2018 00:02

Bell'Ascoli....
giocare contro 12 è sempre difficile se poi aggiungiamo la sfiga!!!


Massimo 22 Dicembre 2018 00:11

Capisco il gioco migliore dell'Ascoli, capisco la sfortuna prendendo anche un palo e l'arbitro che ha fatto cavolate a non finire ma fare 5 tiri in porta e 4 su 5 tirati fuori nemmeno al portiere del Brescia perché non si riusciva a centrare la porta. Il loro portiere avrà fatto 1/2 parate, mettici che il goal del Brescia l'Ascoli stava a guardare io credo questa squadra va un po' spronata. Non si può perdere a 1 minuto dalla fine. Io stavo allo stadio e non so ci tornerò.


LOLLO57 22 Dicembre 2018 00:19

Grande partita della squadra ha perso il suo portiere titolare, poi il suo bomber ed ha saputo gettare il cuore oltre l'ostacolo sfiorando una vittoria che alla fine sarebbe stata meritata. Il gioco di Vivarini non è più dispendioso si quello di altri allenatori. La verità è che tutto lo staff sta lottando per tenere atleticamente a galla una squadra in cui metà dei giocatori ha fatto una preparazione approssimativa e questo porta tre tipi si conseguenze: crampi frequenti, affaticamenti muscolari e difficoltà di recupero quando le partite sono molto ravvicinate. Un altro rischio è di finire la benzina a primavera. Ma sono certo che lo staff dei preparatori saprà rimediare con un richiamo di preparazione durante la sosta di gennaio.


stefan 22 Dicembre 2018 00:29

x Massimo " io stavo allo stadio e non so se ci tornero'".....che dirti probabilmente il tifo ascolano non ha bisogno di lamentoni come te , oggi affrontavi la seconda in classifica e hai dominato la partita , bho non so cosa ti aspettavi da questa squadra . Siamo forti e coraggiosi , meravigliato da certi commenti !


Fullibro 22 Dicembre 2018 00:41

Un vero peccato, meritavamo la vittoria . Speriamo di rinforzarci un po' e fare un grande girone di ritorno. Comunque Addae non andava sostituito, cavion per Frattesi era il cambio giusto.


ALAN 22 Dicembre 2018 00:57

ATROCE!!!!!! ESSERE RIPRESI ALL'ULTIMISSIMO MINUTO. QUALCOSA ANCORA NON QUADRA!!!!!!!CMQ FORZA PULCINELLI E GRAZIE PER QUESTO NUOVO SOGNO CHE STAI REGALANDO A QUESTA CITTA' DEPRESSA. FORZA A S C O L I


Andrea 22 Dicembre 2018 01:00

In ottica salvezza (i play off sono un'utopia) il pari è buono. Però quando si hanno le occasioni almeno la porta la si deve prendere. Vedi il Brescia, con una azione nell'intero secondo tempo ha fatto il gol. Comunque lottiamo è cerchiamo di vincere gli scontri diretti (puntiamo sul Crotone e risparmiamo i migliori a Palermo). Buon Natale a tutti


Paolo65 22 Dicembre 2018 01:42

Massimo, Intanto non abbiamo perso, vieni allo stadio una volta e ti lamenti di un pari? Tifa la Juve da casa comodamente sul divano, fortuna che i veri tifosi sono altri....


Nazzareno 22 Dicembre 2018 02:08


Erano anni che non uscivo dopo una beffa del genere. Un risultato bugiardo ma incoraggiante in prospettiva futura. Mi sono piaciuti tutti tranne Addae che ho visto sotto tono rispetto ad altre prestazioni. Si può credo lavorare su Beretta perchè in velocità ha numeri importanti e se migliora la finalizzazione può giocare tranquillamente nella categoria. Del resto qno ricorda come calciava Bierhof.
Tonali poi si vede che è un predestinato: ottima visione di gioco, spazia indisturbato dalla pallamano al teatro senza che nessuno gli dica niente. Ah dimenticavo altra prova di Nasca che quando scende di categoria arbitra con sufficienza sbalorditiva. Intercetta i palloni in mezzo al campo per far ripartire la squadra avversaria, sorvola su tutti i falli di mano, si secca a far rispettare la distanza dalla barriera, non considera i gaurdalinee (che sono terrorizzati a contraddirlo) insomma la partita poteva essere anche autogestita.
Infine Ninkovic. Uno spettacolo vederlo giocare.


RENATO PSG 22 Dicembre 2018 05:27

Non ho passato una bella nottata, ripensando alla beffa finale.La squadra a parte i primi venti minuti ha fatto una grande prestazione contro la seconda in classifica e in formissima.Praticamente in area sono stati sempre anticipati tranne l'azione del loro palo iniziale.Loro si sono resi pericolosi solo in tiri da fuori area.D'elia li e' stata data l'insufficenza ?Ha fatto sulla fascia una grande prestazione ma mi pare non mi vorrei sbagliare che sull'azione del loro gol e' andato in mezzo alla'area scordandosi di Bisoli peccato.A parte il gol ho visto un buon Rosseti che il ragazzo dopo partite pessime abbia invertito la rotta ? Se fosse cosi' potrebbe essere un buon acquisto speriamo bene.Ultima considerazione molto probabilmente avremmo vinto se il signor Nasca avesse espulso Tonali per il primo fallo di mano che ha fermato una azione interessante del picchio.


Gigi 22 Dicembre 2018 07:15

Io vado un po' controcorrente. Niente da dire sul fatto che la squadra giochi un buon calcio e tenga testa a tutti. Ma è altrettanto vero che ogni volta stiamo a dire che meritavamo di più, una volta per colpa dell'arbitro, una volta la sfiga ecc. Io cercherei di essere più lucido e obiettivo nelle disamine. Secondo me abbiamo limiti evidenti nella gestione delle gare, abbiamo limiti nella concretezza, abbiamo limiti nel saper gestire i momenti e soprattutto le energie e abbiamo limiti in tutti questi aspetti anche in panchina. Tutto questo va riconosciuto se veramente l'intenzione e' quella di puntare in alto, perché se dobbiamo pensare solo a salvarci va bene così, credo che anche con tutti i limiti ce la possiamo fare.
Cerchiamo in ogni caso di essere obiettivi e non nasconderci dietro a scuse. Non siamo una grande squadra, ci manca moltissimo per esserlo, e dominare le partite senza vincerle non è un merito ma una colpa gravissima, il cinismo e' la prima arma da avere per essere grandi e k'intelligenza di leggere i momenti e le partite ed adeguarsi di conseguenza la seconda, soprattutto dalla panchina. In questo senso c'è da crescere,, tanto.


Cambiare 22 Dicembre 2018 07:46

Faccio notare che sul gol loro, mancava Frattesi a copertura sulla sx causa crampi, e che d'elia si è trovato da solo e che comunque abbiamo subito l'ennesima ripartenza facendoci trovare scoperti.
Gioco troppo dispendioso
Troppi attaccanti quando é il momento di controllare la partita e tutti in debito muscolare
A primavera scoppiamo continuando così......


Mario sbt 22 Dicembre 2018 08:33

Ahah 5000 presenze noi facciamo il doppio


Paolo S 22 Dicembre 2018 09:21

Credo che alla fine il pareggio sia il risultato giusto per quanto visto in campo, certo che fa rabbia prendere gol ad un minuto dalla fine, ho visto una squadra solida, e un immenso Ninkovic il gioco dell'"Ascoli non è molto gradevole, ma negli ultimi anni non mi pare che abbia giocato meglio, la continua pressione che gli attaccanti devono esercitare sui difensori avversari è molto dispendiosa e non mi stupisco quindi se poi in fase conclusiva non siano molto lucido. Non sono un grande estimatore di Beretta, ma mi pare che sia sempre l'anima e se ieri la palla fosse entrata oggi staremmo tutti ad inventarsi...


Riprendiamoci il lusso 22 Dicembre 2018 10:08

A se c'era Favilli al posto di Beretta ??


PRENESTINO BIANCONERO 22 Dicembre 2018 10:36

La resistenza fisica di Addae può essere una risorsa importante nella fase finale della partita, quando le energie vanno esaurendosi. Se c'è qualcuno da non sostituire è proprio lui. Io tutta questa maggior qualità di chi gli subentra non la vedo.


tony 22 Dicembre 2018 11:12

Sento parlare di risultato bugiardo , non sono affatto d'accordo , se il Brescia nel rpimo tempo era avanti di due gol non c'era niente da dire , essere raggiunti nel recupero non piace a nessuno ma alla fine il risultato è giusto , Delusissimo da Tonali giocatore assolutamente normale , assomiglia a Pirlo solo per la chioma, oltretutto doveva essere espulso per il fallo di mano volontario per doppia ammonizione


Albardialbissola 22 Dicembre 2018 13:14

Grande arrabbiatura solo per il gol subito al 94
Per il resto abbiamo subito nel primo tempo ma dominato nel secondo...la squadra ha giocato bene (disattenzione finale a parte)
Chi dice che era in debito di ossigeno non si rende conto che abbiamo avuto solo due cambi (speriamo lanni si riprenda presto).
Sulla gestione della partita sono d accordo...bisogna migliorare molto
Ninkovic è una goduria e un applauso a rosseti finalmente inizia a dimostrare il suo valore


ennsalda 22 Dicembre 2018 13:22

Non sappiamo tenere la palla x addormentare il gioco, un'altro gol quasi in contropiede, Beretta può giocare si è no con il Monticelli


Sarò sempre del settembre 22 Dicembre 2018 14:08

Non è stato D'Elia a sbagliare ma i movimenti del centrocampo


ennsalds 22 Dicembre 2018 15:13

Ogni volta che esce Addea è un guaio, Vivarini fallo giocare anche con una gamba sola


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni