Ascoli-Brescia 1-1, la voce di Vivarini post gara

Marco Amabili

21 Dicembre 2018

Vincenzo Vivarini

L'allenatore dell'Ascoli Vincenzo Vivarini ha parlato al nostro microfono nella zona mista dello stadio "Del Duca" al termine del match pareggiato contro il Brescia nella 17esima giornata del campionato di Serie B.




© Riproduzione riservata

Commenti (33)

Tony 22 Dicembre 2018 00:46

Mister, male. Ero un sostenitore del tecnico quando le cose andavano male. Ma queste tre partite di cui due in casa, con due miseri punti e due reti segnate sono troppo poco. Troppo poco. La media punti e le reti segnate sembrano le stesse del periodo Cosmi. Involuzione di risultati e di concretezza. Per fortuna arriva la pausa, ma invece che recuperare stiamo perdendo punti ininterrottamente. Fino a qualche turno fa erano le espulsioni, ora gli alibi stanno a zero. Servono punti e gol. Altrimenti non vedo di cosa rallegrarsi.


Stefan 22 Dicembre 2018 01:09

MIster Viva NUMERO1


Nazzareno 22 Dicembre 2018 02:09

Erano anni che non uscivo dopo una beffa del genere. Un risultato bugiardo ma incoraggiante in prospettiva futura. Mi sono piaciuti tutti tranne Addae che ho visto sotto tono rispetto ad altre prestazioni. Si può credo lavorare su Beretta perchè in velocità ha numeri importanti e se migliora la finalizzazione può giocare tranquillamente nella categoria. Del resto qno ricorda come calciava Bierhof.
Tonali poi si vede che è un predestinato: ottima visione di gioco, spazia indisturbato dalla pallamano al teatro senza che nessuno gli dica niente. Ah dimenticavo altra prova di Nasca che quando scende di categoria arbitra con sufficienza sbalorditiva. Intercetta i palloni in mezzo al campo per far ripartire la squadra avversaria, sorvola su tutti i falli di mano, si secca a far rispettare la distanza dalla barriera, non considera i gaurdalinee (che sono terrorizzati a contraddirlo) insomma la partita poteva essere anche autogestita.
Infine Ninkovic. Uno spettacolo vederlo giocare.


Abbasso i pesciari 22 Dicembre 2018 08:03

Ottima prestazione mister


Pikkio e basta 22 Dicembre 2018 08:09

Tony ma che partite vedi? Nelle ultime tre partite hai giocato male solo a Venezia e se Rosseti non faceva la caxxata la pareggiavi. Poi hai avuto due partite con due squadroni ed hai dimostrato che le potevi battere.... abbiamo fatto 2 punti ma se eri fortunato ne potevi fare 7...... ed eravamo a posto del Brescia. Con una squadra così ancora ci sta chi pensa a cosmi e a criticare.... poi magari ha visto la partita dal divano di casa!!!!!!


FABIO 22 Dicembre 2018 08:29

questo è il calcio come dice qualcuno, Brescia vergognosamente fortunato e niente di più, se fossi nei loro tifosi mi preoccuperei quando finisce l'incantesimo prendono schiaffi da tutti SALUTI


Fabio 22 Dicembre 2018 08:45

Tony che bello leggere le parole, ancora avere il coraggio di parlare. Ora fai una cosa salutaci il giardiniere, il tuo padrone quadrettato e rosicate insieme. L' Ascoli calcio non è morto rassegnatevi


Picenum 22 Dicembre 2018 08:50

Tony, vai a vede la Samb che è meglio per tutti


Ze 22 Dicembre 2018 09:07

Vai mister nel girone di ritorno non cene è per nessumo. Asfaltiamoli!


Tony 22 Dicembre 2018 09:24

Servivano e servonk punti. Due punti in tre gare (di cui due giocate pure in casa) sono oggettivamente una media retrocessione, altro che parlare di playoff. Guardiamo i dati. Due sole reti segnati (di cui una su rigore) in tre partite, altro dato preoccupante. I numeri sono oggettivi e inequivocabili, sul gioco sono d’accordo ma se correndo come dei matti ed in buona condizione fisica non riusciamo a concretizzare, ragioniamo. Beretta in tutto il girone d’andata ha giocato fisso, non ha ancora segnato neppure una rete. Ero un sostenitore del mister, della prim’ora. Ma queste tre partite sono state un filotto da media retrocessione, e l’approssimazione in fase di finalizzazione e’ un dato allarmante. Va bene correre, ma poi sottoporta serve concretizzare. Altrimenti essere ‘belli’ fino all’ultimo passaggio non serve proprio a nulla. Serve chiaramente una svolta, due punti in tre partite e una sola rete su azione in 3 match sono un segnale chiaro e forte e da non sottovalutare.


piceno 22 Dicembre 2018 10:00

Tony, quelli come te si meritano l'ascoli di cosmi e bellini a vita.


ermanno 22 Dicembre 2018 10:12

Mi piace la sicurezza del mister, nel girone di ritorno possiamo fare grandi cose. Ora chiudiamo a 25 punti il girone d'andata e poi si vola!


Tony 22 Dicembre 2018 10:24

Piceno, io riconosco che questo sia l’anno della svolta. Ma schierare Ardemagni acciaccato col rischio di perderlo per infortunio e Beretta che sottoporta non ne prende una da inizio campionato, con ancora zero gol all’attivo penso spieghino il solo gol su azione in tre partite e la miseria dei due punti racimolati. La condizione fisica c’e’, la mira decisamente no. Insistere in modo ossessivo sui soliti interpreti porta solo...punti persi. Ieri non e’ stata una beffa, e’ stata la prova che se sottoporta non concretizzi l’avversario puo’ recuperare anche all’ultimo secondo. L’eterna legge del calcio, gol sbagliati, gol subiti...noi nelle ultime 3 partite sotto porta siam stati decisamente scarsi. E non e’ imputabile alla condizione, ma alla mira.


Nostalgico 22 Dicembre 2018 10:45

Gara giocata molto bene ma, con finale amaro ..... arbitraggio come al solito discutibile: svariati tocchi di mano non sanzionati ed un rigore, alla fine, sacrosanto e non concesso ...... il calcio è e rimarrà episodi .... con qualche cartellino giallo in più a loro, rigore netto , staremmo a commentare altro risultato .....P.S.: se facciamo passare il Tonali di ieri sera per un fenomeno; io sono CR7; i fenomeni sono altri.
Buon Natale e Buone feste a tutti gli amanti del PICCHIO ..... A Babbo Natale chiederò di sbancare il Barbera. FORZA MAGICO PICCHIO


Per sempre Ascoli 22 Dicembre 2018 13:30

Mister, a parte i primi 15 minuti, abbiamo dominato e il Brescia non faceva che fallì per contenerci.
Unico errore: non dovevi far giocare Ardemagni se aveva problemi.
Infine, Frattesi deve imparare a dare una mano in difesa soprattutto quando mancano 60 secondi al termine!!!!


Forza Ragazzi 22 Dicembre 2018 13:51

Grande Mister...ottima partita, andare al Del Duca adesso è un piacere!!!


Lorenzo 22 Dicembre 2018 14:09

Tony è inutile che fai il finto tifoso che analizza la partita, tu sei uno di quelli che aspettano il problema per innescare polemiche, tramite finti dibattiti, vai a pulire il giardino della villa che quando torna il padrone la vuole a specchio.


Sarò sempre del settembre 22 Dicembre 2018 14:21

Tony, non puoi parlare male del mister, ieri ha dimostrato di essere nettamente superiore a Corini nel leggere la partita, abbiamo approcciato male, ma dopo loro non ci hanno capito più un cxxxo. Beretta è stato sfortunato nel palo sennò era 2 a zero


Tony 22 Dicembre 2018 14:47

Non vedo perche’ non si possano criticare i solo due punti su 3 partite di cui ben 2 partite in casa e il solo gol su azione segnato. Invece che recriminare, dovremmo guardare a cosa occorre migliorare...di certo i numeri devono far riflettere. Su quelli c’e’ poco da dire..


Giuseppe da cagliari 22 Dicembre 2018 15:38

TONY hai ragione,
per gli altri va bene il gioco va bene vivarini va bene tutto nessuna critica. ma siamo tifosi e il tifoso vuole i tre punti in queste tre partite di cui 2 in casa solo 2 punti media da bassa classifica. A me non interessa chi incontriamo dobbiamo vincere. Ultima nota alla fine siamo sempre scoppiati un motivo lo troviamo noi, oppure sempre ad imprecare che la colpa è degli altri. E per questi motivi che non sono come la pensate voi, allora siamo dei pesciari o altro invece siamo tifosi fino al midollo dell'ascoli.


Gigi 22 Dicembre 2018 16:08

Io non capisco perché non si possa analizzare freddamente la partita evquello che è andato bene o meno, criticare Le scelte o le decisioni dell’allenatore, ed essere per questo insultati o apostrofati come non tifosi. Veramente questo mi lascia basito. Quindi o si è d’accordo e ci si allinea alle lodi, o si è non tifosi.
Io sono d’accordo con Tony. Se ci si vuole salvare e nient’altro, va benissimo così, perchè alla fine ce la faremo comodamente a meno di cataclismi, ma per essere una grande squadra ed ambire ad altro, ce ne vuole. La caratteristica principale di una grande squadra è il cinismo, magari fai due azioni e due tiri, ma vinci 1-0. Spomparsi e correre come forsennati per 90 minuti, sprecare palle gol come noccioline, non inquadrare mai lo specchio della porta, significa o che più di tanto non sei, o che c’hai la vista talmente annebbiata dalla fatica e dall’ansia, che la porta non riesci manco a vederla. In entrambi i casi, comunque, il risultato è quello di ieri sera, al massimo pareggi, se ti dice furia bene qualche volta vinci, e puoi facilmente anche perdere, comunque non sei continuo e il famoso salto di qualità non lo fai.
Questo vale per i giocatori in campo, ma anche per la panchina, che dovrebbe quanto meno agevolare questo oramai fatidico salto di qualità, con scelte di uomini ed atteggiamenti tattici un pochino diversi. Questo è il mio parere è non sono certo un non tifoso visto che sono 50 anni che frequento il Del Duca, con ogni tempo e con ogni presidente.


Luigi 1960 22 Dicembre 2018 16:33

Grazie mister Vivarini e buon Natale anche a te e alla famiglia. Buon Natale anche a tutti i tifosi.


LOLLO57 22 Dicembre 2018 16:50

Io guardo alla classifica. Se penso a come eravamo messi quest'estate ed a quello che abbiamo passato negli ultimi anni mi sembra di sognare. Il consiglio che mi sento di dare è di esprimere il proprio parere senza andare al di là delle proprie competenze da semplice tifoso. Comunque richiamo l'attenzione degli ipercritici su alcuni fattori;
Grazie alle prodezze del Canadese abbiamo mezza squadra con una preparazione estiva approssimativa contro la quale lo staff di Vivarini sta lottando tutt'ora: molti giocatori sono vittima di crampi, affaticamenti muscolari, inoltre si fatica di più a recuperare è questo pesa quando ci sono molte partite in pochi giorni ed obbliga ad un continuo turn over. Inoltre se non si interverrà un adeguato richiamo di preparazione si rischia pure un crollo a primavera . Il gioco di Vivarini non è più dispendioso di quello di altri allenatori. È che la squadra purtroppo ha questi problemi di tenuta. Comunque sono sicuro che la competenza dello staff risolverà il problema e con il mercato di riparazione le cose andranno meglio. Però non parliamo di playoff. Per quest'anno può andare bene così.


Massimo 22 Dicembre 2018 22:37

Anche se sono come mosche bianche, escono puntuali come un orologio svizzero appena segnano avversari
gigi c'è una squadretta per voi verso mare


Picenum 23 Dicembre 2018 00:03

Tony, quindi che c’entra vivarini? Spiegacelo un po’?


Andrea 1898 23 Dicembre 2018 01:21

Tony non sbaglia quando dice che il nostro limite è finalizzare e puo essere un problema se non si aggiusta qualcosa. Poi però al mister e alla squadra possiamo solo fare un grande applauso x gioco impegno e serieta. Ricordiamoci di un certo canadese, del ragionier projetto e del giardiniere...e dei disastri che hanno fatto e lasciato x il futuro. Non ci poteva andare meglio, un anno fa eravamo sotto la sede sociale perche un signore venuto dal freddo ci voleva smontare la curva. Forza società, forza patron e avanti tutta. Buon Natale a tutti, belli e brutti!


Roby 23 Dicembre 2018 09:52

Conosco Vivarini da quando allenavo i giovanissimi a Teramo, e lui la prima squadra dei miracoli. Dall'inizio dicevo che fu fatta una scelta eccellente, altro che Cosmi, e proprio qui mi beccai una serie di insulti. Inizio stentato e tutti a ricordarmi le parole dette....... Oggi tutti ad esaltare Vincenzo!In molti, ch


Tony 23 Dicembre 2018 11:07

Picenum. Sul mister, se rileggi i vecchi post sono un sostenitore della prim’ora. Cio non toglie che si possano civilmente fare delle critiche quando sbaglia. E alcuni errori di percorso ci sono. I meriti che gli riconosco sono, l’aver trovato la quadra in porta (dove Lanni ha finalmente dimostrato di meritare la maglia, anche se ora si e’ fatto male), in difesa e in mezzo la squadra e’ ben messa. In avanti non ci siamo con gli interpreti, troppi errori di mira. Beretta sempre titolare, in tutto il girone d’andata non ha fatto una rete. Dico una. Ardemagni era a rischio infortunio e andava fermato precauzionalmente (ora manchera’ per due partite). In avanti segnamo pochissimo, una sola rete su azione nelle utlime tre partite. Andrebbero trovate e provate soluzioni nuove in avanti. Quelle che sta provando negli ultimi tte match sono trite e ritrite ed hanno palesemente dimostrato di non funzionare. Tutto qui. Mi sembra una critica circostanziata, supportata dai fatti legati agli ultimi match. Su questi elementi e’ legittimo chiedere di trovare o provare a farlo una soluzione. Due punti in tre partite e un solo gol su azione sono troppo poco. Poi se non si possono fare neppure critiche moderate e circostanziate, mi limitero’ a parlarne al bar.


giuseppe capasso 23 Dicembre 2018 12:41

Un Ascoli bello a vedersi ma che non meritava la beffa finale. Presupposti lusinghieri per un campionato da protagonisti, ma la prudenza è sempre una buona consigliera: prima la salvezza e poi il resto se verrà.


X Tony 23 Dicembre 2018 15:08

Vai a vedere la Samb


ascoli club bs 23 Dicembre 2018 15:16

Peccato. Ultimi minuti tutti dietro e palla in tribuna. Non si può prendere un goal cosi. 2 punti persi pesantissimi. Carpi ha vinto ci sara da sudare per la salvezza


LOLLO57 23 Dicembre 2018 20:24

Caro Tony
Francamente hai scritto tanto ma non ho capito che vai cercando. Dici che servono punti ma 21 mi sembrano sufficienti se consideri che abbiamo trovato un buon portiere titolare da poche partite e che siamo stati senza Ardemagni per 2 mesi. Parli di soliti interpreti in attacco ma quelli abbiamo e non capisco che c'entra Vivarini. Per vedere interpreti nuovi occorre aspettare gennaio. La società è consapevole di quello che serve e farà di tutto per intervenire. Nel frattempo tu, Gigi e Giuseppe da Cagliari pensate a fare i tifosi se tenete l'Ascoli e non a cercare stupidi pretesti per polemizzare a prescindere .


Alessandro 23 Dicembre 2018 23:57

Obbiettivo salvezza ragazzi, ci sono parecchi avvoltoi pronti appena andremo in difficoltà, sono travisato da tifosi che FANNO FINTA CRITICA COSTRUTTIVA le vedove del canadese e i suoi amici


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni