Palermo-Ascoli 3-0, Pulcinelli: ''Risultato che parla da solo. Ripartiamo uniti e più determinati''

Redazione Picenotime

27 Dicembre 2018

Massimo e Andrea Pulcinelli

Il patron dell'Ascoli Massimo Pulcinelli, accompagnato dai figli Andrea ed Alexia, ha assistito dalla tribuna dello stadio "Barbera" alla sconfitta per 3-0 contro il Palermo nella 18esima giornata del campionato di Serie B.

"Un risultato che parla da solo - ha commentato via social il numero uno del club di Corso Vittorio Emanuele a fine gara -. Palermo più forte, anche se non di molto. Ma risultati così rotondi vanno accettati e presi come stimolo per ripartire uniti, più determinati e convinti di oggi. Ci scusino i tifosi giunti qui come noi, potevamo e dovevamo fare meglio. Da queste lezioni si può imparare molto e diciamolo, era ora di riuscire a perdere con una grande... Ora subito testa al Crotone. F.A.C., Forza Ascoli Carica!".


© Riproduzione riservata

Commenti (12)

Paolo65 28 Dicembre 2018 00:32

No no presidente per perdere c è sempre tempo.
Giusto ripartire, ma quando si inizia a giustificare le sconfitte è l inizio della fine.


LOLLO57 28 Dicembre 2018 00:42

Caro Patron,
È giusto continuare ad incoraggiare la squadra e personalmente continuerò a farlo a prescindere come faccio da 45 anni. Però bisogna convincersi tutti che il nostro obbiettivo è la salvezza. Personalmente a me per quest'anno va benissimo così. Però lei è il nostro condottiero e deve evitare di parlare di obbiettivi diversi dalla salvezza perché questo potrebbe finire per alimentare tensioni intorno alla squadra che potrebbero farci danni veramente gravi. Questa squadra per salvarsi ha bisogno come minimo di un portiere saracinesca e di una punta forte. Inoltre mancano due alternative a Laverone e D'Elia quando questi non possono giocare. In caso contrario rischiamo grosso.


GIA'54 28 Dicembre 2018 02:09

scusate ma cosa doveva dire??? doveva .commentare pubblicamente un errore così sconcertante e clamoroso come abbiamo fatto tutti noi davanti alla TV (e senza microfono ) ripetendo “i vari concetti espressi” .
credo che sia il primo ad essere "incazzato" per questa sconfitta...ma “noblesse oblige”
Non si tratta di giustificare una sconfitta ma nemmeno di voler sparare sulla croce rossa..
Il fattaccio è accaduto mentre stavamo uscendo fuori e anche se avevamo corso dei rischi fino a quel momento, il nostro "portiere" non aveva fatto una parata che una e dopo quella “chicca”… siamo riusciti a rimanere ancora in partita (e non era affatto facile).
Che a gennaio servono dei rinforzi mirati lo sappiamo tutti però che adesso dobbiamo intaccare la sua positività, la sua filosofia vincente … mi sembra esagerato. Facciamo i tifosi e TIFIAMO…
Se penso a quello che abbiamo patito gli altri anni…. Rimango molto fiducioso…..


Xxl 28 Dicembre 2018 07:56

ORMAI CON PERUCCHINI BISOGNA CHIUDEREA SULLA COSCIENXA ALMENO 5 PUNTI PERSO PER PERSO PROVARE CON LE RISERVE E POI LANNI SEMPRE CON I SOLITI PROBLEMI BASTA VOMR PURE CON ARDEMAGNI IN EFFETTI NON A GIOCATO QUASI MAI TROPPE COSE NON FUNZIONANO CE DA RIVEDERE UN PO TUTGO


Artmedia21 28 Dicembre 2018 08:16

X fare una squadra buona servono: 1 portiere forte, 1 difensore centrale forte, 1 centrocampista che fa gioco forte e 1 punta forte che faccia dei goal. Poi il resto della squadra può anche non essere di qualità eccelsa. Purtroppo però noi abbiamo solo la punta (per altro sempre infortunata) forte. Per il resto squadretta. Non si riesce a fare 2 risultati utili di fila. Dopo una vittoria c'è sempre una sconfitta... Così si rimane nell'anonimato della medio/bassa classifica


Oscar Di Buo' 28 Dicembre 2018 10:09

PRESIDENTE lei deve ammettere che Perucchini è MOLTO SCARSO e senza ARDEMAGNI il resto di ATTACCANTI non sono all'altezza, ora a gennaio tocca a lei comprare.


MIMMO 28 Dicembre 2018 10:45

Mi dispiace che questa papera andrà su tutte le tv del mondo. Chi non ha conosciuto Ascoli con Rozzi lo farà ora con Perucchini. Rispetto la persona e la vergogna che prova in questo momento però deve rendersi conto che se non è all’altezza di essere un portiere deve avere la coscienza di andarsene subito rescindendo il contratto. Per il resto la società è perfettamente consapevole dei limiti di diversi giocatori. Ho piacere che la famiglia del patron segue la squadra in casa e fuori. Vuol dire che dietro c’è tanta passione e il desiderio di poter avere una buona squadra. Sono fiducioso che a Gennaio costruiranno una grande squadra da portare 10 mila spettatori a partita allo Stadio.


paolo71 28 Dicembre 2018 12:30

Spero che a sto ragazzo venga data un altra possibilità , e credo che Vivarini non gli volterà le spalle. spero anche che alla prossima col crotone la curva lo sostenga con un bel coro. saluti


Ettore67 28 Dicembre 2018 14:01

Bravo Paolo se domenica dovesse giocare noi tutti lo dobbiamo sostenere ed incitare. La partita con il Crotone e fondamentale servono solo i tre punti.


fabrizio becattini 28 Dicembre 2018 14:32

quante possibilità e quanti punti dobbiamo perdere prima di mettere un altro portiere che sicuramente farà meglio xchè peggio è impossibile
non sono d accordo di altre possibilità dentro bacci fino al ritorno di lanni e come dare altre possibilità al parco attaccanti credo che ormai non ci siano piu dubbi sulla completa bocciatura dei 4 piu il portiere
non a caso ha fatto piu gol brosco che tutti gli attaccanti messi insieme e 2 quanti il portiere cioe uno a testa anche se nela porta giusta
roba da non credere


fra61 28 Dicembre 2018 18:51

Forza ragazzo PERUCCHINI
rialzati subito da questo brutto incidente da dimenticare.
CORAGGIO
Hai l' eta' e le potenzialita' per riscattarti.
Complimenti a Vivarini e al nostro grande Patron.
Siamo tutti con te Perucchini
Avanti tutta.
FORZA RAGAZZI. TUTTI E FORZA ASCOLI SEMPRE


Obiettivo 28 Dicembre 2018 22:30

Tutti da piccoli volevamo giocare a calcio poi ognuno ha preso una strada diversa quando si è capito che non si era portati. Perucchini spero lo abbia capito ieri sera. La serie C per lui è già lusso sfrenato.


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni