Ascoli Calcio, tutti i numeri del miglior girone d'andata in Serie B degli ultimi anni

Redazione Picenotime

31 Dicembre 2018

L'Ascoli ha chiuso le 18 gare del girone d'andata del campionato di Serie B 2018/2019 a quota 24 punti (media 1.33 a partita), al decimo posto a braccetto con la Salernitana, a -2 dalla zona playoff ed a + 7 da quella playout (CLICCA QUI PER CLASSIFICA COMPLETA).

La squadra di Vincenzo Vivarini ha ottenuto 6 vittorie (cinque in casa con Lecce, Carpi, Verona, Spezia e Crotone ed una in trasferta a Benevento), 6 pareggi (quattro al "Del Duca" con Cosenza, Cremonese, Cittadella e Brescia, due fuori a Salerno e Pescara) e 6 sconfitte (una tra le mura amiche col Padova e cinque in trasferta a Perugia, Foggia, Livorno, Venezia e Palermo).

Sono stati 20 i gol realizzati (undicesimo attacco del campionato) dei quali 14 al "Del Duca" e 6 in trasferta, a fronte di 22 reti subite (ottava miglior difesa del torneo), con 9 marcature al passivo in casa e 13 fuori. 

Da quando il Picchio è tornato in Serie B mai aveva avuto un rendimento così alto dopo le prime 18 gare di campionato: nel torneo 2015/2016 i bianconeri prima di Mario Petrone e poi di Devis Mangia raccolsero 17 punti, mentre il Picchio guidato da Alfredo Aglietti ottenne 22 punti nella stagione 2016/2017. Nello scorso campionato l'Ascoli allenato prima da Enzo Maresca e Fulvio Fiorin e poi da Serse Cosmi conquistò solamente 15 punti dopo 18 partite, ben 9 in meno rispetto a quanto fatto dalla compagine di Vincenzo Vivarini.


I migliori marcatori della squadra sono Matteo Ardemagni e Riccardo Brosco (4 gol ciascuno), seguiti da Michele Cavion con 3 centri, Nikola Ninkovic e Simoneandrea Ganz con 2 reti e con una marcatura a testa Lorenzo Rosseti, Giacomo Beretta, Emanuele Padella e Maecky Ngombo, oltre all'autogol di Massimo Volta a Benevento. Il giocatore più presente è Riccardo Brosco (1440 minuti in 16 match), seguito da Michele Cavion con 1310 minuti, Nikola Ninkovic con 1278 minuti, Salvatore D'Elia con 1226 minuti e Lorenzo Laverone a quota 1215. Riccardo Brosco guida anche lo speciale ranking dei giocatori più ammoniti (7 cartellini gialli), seguito da Bright Addae con 5, Lorenzo Laverone, Matteo Ardemagni e Nikola Ninkovic, tutti e tre a quota 4. Sono quattro i giocatori bianconeri espulsi nel girone d'andata: Salvatore D'Elia a Pescara, Nikola Ninkovic contro lo Spezia, Lorenzo Rosseti a Venezia e Simoneandrea Ganz nell'ultima gara con il Crotone. Il fantasista serbo Nikola Ninkovic brilla negli assist vincenti (4), a ruota ci sono Lorenzo Laverone e Michele Cavion con 3, seguono con un assist a testa Salvatore D'Elia, Lorenzo Rosseti e Simoneandrea Ganz. 

Nikola Ninkovic primeggia anche in altri due ranking: tiri verso lo specchio della porta (ben 42, dietro di lui Giacomo Beretta con 27, Michele Cavion con 24 e Davide Frattesi con 22) e corner calciati (54, poi Michele Cavion con 15, Salvatore D'Elia e Davide Frattesi con 3). La graduatoria dei cross fatti premia Lorenzo Laverone (52), dietro al terzino destro troviamo Nikola Ninkovic con 44, Michele Cavion con 40, Salvatore D'Elia con 27 e Davide Frattesi a quota 23. 

Battendo ieri per 3-2 il Crotone l'Ascoli, per il quarto anno consecutivo, ha vinto l'ultima partita ufficiale dell'anno solare. Il 27 Dicembre 2015 successo per 3-0 al "Del Duca" contro lo Spezia, il 30 Dicembre 2016 1-0 al "Liberati di "Terni, il 28 Dicembre 2017 altro 1-0 al "Rigamonti" di Brescia. 

CLICCA QUI PER GLI HIGHLIGHTS DI TUTTE LE GARE DEL GIRONE D'ANDATA DELL'ASCOLI


© Riproduzione riservata

Commenti (7)

roberto 31 Dicembre 2018 16:22

Finalmente dopo tre anni di sofferenze con la gestione di Bellini e dei suoi pseudo manager, abbiamo una squadra competitiva con la quale si può raggiungere una salvezza tranquilla in un campionato molto più difficile dei precedenti.
Sono soddisfatto dei risultati sin qui ottenuti anche se con un bravo attaccante si potrebbero maggiormente concretizzare i tanti assist del fuoriclasse Ninkovic.


Ascoli calcio 31 Dicembre 2018 16:57

Ma quindi ninkovic è diffidato?


Forza Ragazzi 31 Dicembre 2018 17:09

Alla faccia di chi mugugna...


Bianconero 01 Gennaio 2019 10:18

Non saremo i primi della classe ma ce la possiamo giocare alla pari con tutte e questo è possibile grazie al grande spirito di gruppo che si è venuto a creare sia dentro lo spogliatoio che sugli spalti. Merito del grande lavoro che la nuova società ha saputo ricucire e che continuerà a fare ne prossimo futuro. Grazie al presidente Tosti e a Ciccoianni per la loro dedizione sul territorio ma soprattutto al Patron Pulcinelli che ci ha dato una nuova linfa con la sua positività. Non potevamo chiedere di meglio. Immagino un 2019 di grandi soddisfazioni e auguro a tutto il mondo bianconero che il loro sogno presto si A_vveri.


Paolo2 01 Gennaio 2019 11:57

Ancora paragoni???? Basta dai... è cambiato tutto e ancora si fanno paragoni


randello bianconero 02 Gennaio 2019 08:27

Paragoni davvero sciocchi.
Il primo anno di B gestione Bellini la squadra era più competitiva di ora (Cacia Giorgi Jantko Canini Antonini Bellomo) e 10.000 persone in Piazza del Popolo ancora urlano "serie A"!!! Poi non sempre i nomi portano risultati (il Crotone con 7/11 della squadra che per poco si salva in A, sta lottando per retrocedere). Basta davvero!!!
Altrimenti andate a vedere la samb che il loro presidente piange miseria con i suoi 2.000 spettatori!!!
Ogni epoca ha il suo decorso, GODIAMOCI questi momenti e smettiamola con paragoni assurdi.


MARIO78 02 Gennaio 2019 18:28

Ottimo girone di andata ....i 24 punti di quest'anno equivalgono almeno a trenta punti con le 22 squadre ....ottimi risultati intervallati da alcune prestazioni negative....il girone di ritorno sarà migliore perché la squadra si è ben amalgamata ....anche a Palermo meritavamo un punto .....la peggiore partita con il Padova che per una serie di circostanze negative ci ha impedito di spiccare il volo...vincendo quella partita adesso staremmo a parlare di secondo o terzo posto ...sono convinto .....avevamo vinto contro Verona e Benevento e avremmo spiccato il volo invece ci siamo rallentati solo 9 punti in 8 partite di cui 5 in casa Padova compresa


Partecipa alla discussione

Tutti i campi sono obbligatori.

L’utente concorda di non inviare messaggi abusivi, osceni, volgari, diffamatori, o qualunque altro materiale in violazione di legge. Gli indirizzi email verranno registrati ma non saranno visibili pubblicamente nei commenti. Gli indirizzi IP verranno registrati.

PTIME

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni